Mappa Roisan
4

Roisan descritta da claudio90

Questo minuscolo comune di 800 abitanti, a nord di Aosta, non ha granché da offrire al visitatore. L’assetto urbano non presenta emergenze architettoniche degne di nota. Di apprezzabile valore culturale è il carnevale storico. Si segnalano numerosi percorsi naturalistici, tra cui quello che conduce alla Becca di Viou, punto panoramico d’eccezione sulle montagne della Valpelline e sul Grand Combin

Commenti: 0
Mappa Saint-Christophe
7

Saint-Christophe descritta da claudio90

Uno sguardo al Castello Passerin d’Entrèves del XIII sec. e al rigoglioso parco che lo circonda, fa capire che questo piccolo borgo a est di Aosta, ai piedi delle vette più suggestive della regione: dall’Emilius al ghiacciaio del Rutor.
Hotel, bed & breakfast e trattorie rendono comodo il soggiorno. Com’è tradizione nel territorio valdostano, i formaggi sono spettacolari!!!

Commenti: 0
Mappa Villacidro
7

Villacidro descritta da claudio90

Io che detesto i luoghi “bilionaireschi” della Sardegna, ho cercato l’anima nascosta di questa terra affascinante. E in questo piccolo comune sul massiccio del Monte Limas. Se amate la vita comoda non fa per voi, ma se amate il turismo d’arte e natura è il posto giusto. Sono da ammirare le rarissime Tombe di Matzanni e la suggestiva cascata della Spendula.

Commenti: 1
Mappa Fontanellato
7

Fontanellato descritta da claudio90

Città slow a misura d’uomo, con servizi alla persona più che soddisfacenti. Le iniziative non mancano e sono quasi sempre legate alla Rocca Sanvitale, suggestiva location di spettacoli musicali e di rappresentazioni teatrali. In estate è imperdibile la notte dei fuochi, con un romantico giro in barca nel fossato che circonda il castello.

Commenti: 0
Mappa Candelo
8

Candelo descritta da claudio90

Che spettacolo il Ricetto medievale di Piazza Castello, inserito tra i 100 borghi più belli d’Italia.
L’architettura è quella tipica del biellese, cui si aggiunge un sistema di piccole villette che negli ultimi anni è cresciuto a dismisura. Merita un salto l’Enoteca della Serra e una passeggiata la riserva naturale del Baraggione.
Servizi ottimi, la differenziata è ai max livelli. Promossa

Commenti: 0
Mappa Montescaglioso
7

Montescaglioso descritta da claudio90

Sorge nella stessa gravina di Matera e con essa condivide quell’atmosfera mistica delle sue costruzioni in pietra, che ricordano i luoghi della vita di Cristo.
Non vi perdete gli affreschi cinquecenteschi della Chiesa delle Grazie, sono straordinari.
Certo non ci abiterei, perchè non c’è grande vitalità, anche se gli eventi culturali, legati alla cultura contadina, non mancano.

Commenti: 0
Mappa Brescia
7

Brescia descritta da claudio90

Traffico da impazzire, ma notevoli offerte dal punto di vista culturale e artistico. Oltre alle ville romane, alle chiese romaniche e rinascimentali, Il Museo di Santa Giulia è spesso sede di mostre di richiamo internazionale. Una visita al Castello, simbolo della città, è d’obbligo. Non dimenticate di fare un salto alla Pasticceria veneto, gestita da uno dei più rinomati pasticcieri italiani.

Commenti: 0
Mappa Noto

Noto descritta da claudio90

Per chi adora l’architettura barocca non può mancare di trascorrerci una mezza giornata, ma volendo anche di più. Sublimi gli interni della Cattedrale di San Nicolò. Fermatevi a mangiare dell’ottimo pesce annaffiato con un Nero d’Avola o un Moscato di Noto in qualche ristorantino del centro storico (prezzi contenuti) . Dopo pranzo un liquore alla mandorla allo storico Caffè Italia.

Sicilia > Siracusa > Noto (12)
Commenti: 0
Mappa Castelsilano
6

Castelsilano descritta da claudio90

Chi non ha visto il celebre film “Il muro di gomma” sul disastro di Ustica. Ebbene mi trovavo a Camigliatello per una settimana bianca, a 20 minuti da qui. Sono andato a visitare i luoghi dove cadde il mig libico coinvolto nell’abbattimento del Dc9. Già che c’ero ho acquistato qualche forma del tipico caciocavallo silano.

Commenti: 0
Mappa Torre del Greco
7

Torre del Greco descritta da claudio90

Un tempo era la meta vacanziera più ambita del versante meridionale del golfo di Napoli. Poi gli scarichi delle industrie e la criminalità organizzata, unitamente all’incapacità dei politici, l’hanno declassata. Certo, si vive meglio rispetto ad altri comuni del napoletano e poi la sua litoranea non teme paragoni. Per non parlare della strada che sale verso il Vesuvio, con numerosi belvederi.

Commenti: 0