1. Mirco (DescEditor) su Modena descritta da emanuelea (Modena) scrive:

    Sorry, ho sbagliato anche io volevo scrivere non di festa.
    La coppa di testa è la dimostrazione del detto “del maiale non si butta via niente” è infatti un insaccato che viene prodotto con i resti della macellazione del maiale, come la carne che rimane attorno alle ossa, tra cui appunto la testa, il tutto viene bollito in un paiolo,si tolgono le ossa e si insacca la carne nella vescica del maiale.

  2. Mirco (DescEditor) su Modena descritta da emanuelea (Modena) scrive:

    Vedo che ti sono piaciuti i prodotti della mia città natale, piccola correzione si chiama coppa di testa, non di testa :-) .

  3. Mirco (DescEditor) su Cerreto Sannita descritta da emanuelea (Cerreto Sannita) scrive:

    a mio parere conviene riformulare questa frase:
    “Una visita al ponte di Annibale segnalato in ferro, lungo la strada prov.,
    raffigurante un elefante.”

    scritta così non si capisce il senso del discors.o

  4. Luciano Salvati (Redazione) su Falcone descritta da emanuelea (Falcone) scrive:

    Corretto!

  5. Mirco (DescEditor) su Falcone descritta da emanuelea (Falcone) scrive:

    Penso che ti riferisci all’alluvione del 2008, non 2088.

  6. Michele Nardella (DescEditor) su Raffadali descritta da emanuelea (Raffadali) scrive:

    Questa desc parla soltanto del miele che si produce a Raffadali. Nulla viene riportato sulle particolarità storiche, artistiche ed ambientali e culturali di questo comune siciliano.
    saluti

  7. Luciano Salvati (Redazione) su Gela descritta da emanuelea (Gela) scrive:

    Descrizione non originale; reperito materiale già pubblicato su internet.
    Archiviata.

  8. Demart81 su Sarno descritta da emanuelea (Sarno) scrive:

    La parte sulla fontana è tratta da Wikipedia, in particolare è la didascalia scritta da me di una mia fotografia. Sarebbe doveroso metterci un link.
    Ah, la fontana è stata abbattuta qualche giorno fa.

  9. Mirco (DescEditor) su Belpasso descritta da emanuelea (Belpasso) scrive:

    Ciao, anche nel comune di Fiorano Modenese esistono formazioni molto simili a
    quelle da te descritte che vengono chiamate “salse” che fanno parte di una riserva naturale.
    Non sapevo che esistessero anche in Sicilia. Quante cose interessanti si imparano a leggere le descrizioni :-)

  10. lapochka su Zerfaliu descritta da emanuelea (Zerfaliu) scrive:

    Gustosa la marmellata a base di agrumi.

  11. Luciano Salvati (Redazione) su Briatico descritta da emanuelea (Briatico) scrive:

    Va molto meglio ;)

  12. Luciano Salvati (Redazione) su Briatico descritta da emanuelea (Briatico) scrive:

    “I piatti tradizionali” è una chiusura secca! Deve essere integrata?

  13. gianniB (DescEditor) su Salerno descritta da emanuelea (Salerno) scrive:

    Per un effetto ottico il nome del fiume così come ha scritto emanuelea sembra essere IMO, in realtà il fiume di Salerno si chiama IRNO, fiume che è presente anche nel toponimo cittadino, probabilmente la città prese il nome dal Sele e dall’Irno i due fiumi tra cui sorse il borgo, ma forse legata anche al sale che qui si vendeva sulle rive dell’Irno, resta comunque il mistero e tante cose da scoprire in una città ormai al passo con l’Europa, interventi architettonici dei più grandi maestri mondiali, recupero di insediamenti industriali dismessi, nuovi cantieri per grandi opere, musei e siti da visitare unici e di indubbio valore, una città porta della Costiera Amalfitana, una città accogliente e pulita, una città ricca di storia e tradizioni, una città da visitare assolutamente…