Mappa Ceresole Reale

Ceresole Reale descritta da marcofederico

Comune in provincia di Torino, il cui nome sembra derivi da un antico bosco di alberi di ciliege (le ceresiole).Nei suoi confini vi è una parte del Parco Nazionale del Gran Paradiso, voluto fortemente dal Re Vittorio Emanuele II, grazie al quale oggi è possibile ripercorrere le mulattiere e i sentieri da dove si possono ammirare camosci e stambecchi, marmotte fischianti e tutta la sua flora .

Commenti: 1
Mappa Gradara
8

Gradara descritta da marcofederico

Stupenda la Rocca di Gradara, conservata nel tempo in tutta la sua bellezza, che ci racconta la storia d’amore tra Paolo e Francesca e che Dante ha saputo rievocare nel suo canto dell’Inferno. Il suo borgo è abbarbicato su un colle, protetto e cinto da mura importanti, entro le quali si assaporano i gusti della cucina locale e ci si immerge ancora in un tempo passato.

Commenti: 0
Mappa Noasca

Noasca descritta da marcofederico

Piccolo comune di neanche 200 abitanti che troviamo per salire nel Parco del Gran Paradiso nella valle dell’Orco. Nel suo territorio troviamo il “sentiero del re” e la casa di caccia reale, oggi perfettamente restaurata, a ricordo di quanto fece Re Vittorio Emanuele II per la valle e per le sue velleità venatorie.

Commenti: 0
Mappa Monastero Bormida

Monastero Bormida descritta da marcofederico

Piccolo comune in provincia di Asti fondato dai monaci benedettini, dove un castello medievale domina il centro del paese , avendo così sostituito il monastero precedente. Dal 1573 la piazza del castello è sempre sede, ogni anno, della sagra del Polentone, cotto in una enorme paiolo di rame, con salsiccia e frittata di cipolle.

Commenti: 0
Mappa Acqui Terme

Acqui Terme descritta da marcofederico

Siamo tra le ondulate colline dell’alto Monferrato, dove già 5000 anni fa i primi uomini avevano lasciato un segno del loro passaggio. Già i Romani avevano scoperto le qualità curative delle sue acque termali che sono ancora oggi degne di nota, come ne è testimonianza la fontana “Bollente”, dove, come narra la leggenda, i bambini appena nati venivano immersi e quindi “scottati”.

Commenti: 0
Mappa Sordevolo

Sordevolo descritta da marcofederico

Sordevolo, in passato, è stato un comune biellese ricco di opifici lanieri che sfruttavano i salti d’acqua presenti in gran numero nella zona. Oggi è ricordato ed apprezzato per una importante rappresentazione sacra : La Passione di Gesù mentre nel suo territorio è meta di visite la Trappa, fabbricato del 18° secolo, rifugio di monaci trappisti in fuga dalla rivoluzione francese.

Commenti: 0
Mappa Pollone

Pollone descritta da marcofederico

Pollone è un piccolo ma importante comune in provincia di Biella, nel suo territorio troviamo il Parco della Burcina con le sue fioriture dei rododendri ed i suoi mille colori mentre la vita lavorativa è ancora significativa grazie ad alcune filature di tessuti esclusivi come lo stabilimento Piacenza.

Commenti: 0
Mappa Nepi

Nepi descritta da marcofederico

Nepi, città delle acque a 40 km. da Viterbo, è una cittadina ricca di storia e di resti di varie epoche, dai romani al medioevo. Significativo l’arrivo dell’acquedotto alla città, perfettamente conservato, come le mura possenti della rocca che proteggevano il borgo. Il paesaggio circostante è caratterizzato dalle forre, scavate nei millenni precedenti dai torrenti.

Lazio > Viterbo > Nepi (7)
Commenti: 0
Mappa Specchia

Specchia descritta da marcofederico

Per la sua lontananza dal mare e quindi dalle scorrerie saracene e per essere sorta su una collinetta in un territorio piano, Specchia è cresciuta lontano dalle distruzioni e si è sviluppata nel basso Salento, diventando oggi uno dei borghi più belli d’Italia.
Masserie, frantoi ipogei e palazzi baronali sono le sue bellezze.

Puglia > Lecce > Specchia (10)
Commenti: 0
Mappa Ruffano

Ruffano descritta da marcofederico

Siamo nel basso Salento, sui rilievi delle Serre Salentine, che raggiungono i 180 metri s.l.m. Anch’esso ha subito un continuo avvicendamento dovuto alle diverse popolazioni che lo hanno conquistato come i comuni limitrofi ed è ricco di chiese pregevoli e addirittura di una grotta naturale frequentata dal periodo neolitico chiamata Grotta della Trinità.

Puglia > Lecce > Ruffano (3)
Commenti: 0