Autore Michele Nardella

Descrizioni Regione Toscana
Tutte

Elenco Province: Arezzo (8), Firenze (21), Grosseto (7), Livorno (5), Lucca (6), Massa-Carrara (4), Pisa (4), Pistoia (3), Prato (3), Siena (19)
Mappa Chianciano Terme

Chianciano Terme descritta da Michele Nardella

Posta tra la Val d’Orcia e la Valdichiana, a breve distanza dal confine umbro e dalle storiche città di Montepulciano e Chiusi, Chianciano è famosa innanzitutto per gli stabilimenti termali che sfuttano le proprietà curative delle sue acque minerali, già note agli Etruschi.
L’abitato, cresciuto con numerose strutture ricettive presso le sue terme, si compone pure del centro storico medievale.

Commenti: 0
Mappa Castiglione d'Orcia

Castiglione d’Orcia descritta da Michele Nardella

Adagiato sulle colline che si affacciano panoramicamente sull’omonima valle ed sul Monte Amiata, Castiglione ha un bel centro storico medievale dominato da un cocuzzolo sormontato dalla Rocca Aldobrandesca. La Rocca di Tentennano controlla dall’alto la frazione di Campiglia d’Orcia, anch’essa medievale. La località termale Bagni di S. Filippo ospita le bianche concrezioni calcaree con cascatelle.

Commenti: 0
Mappa Monteroni d'Arbia

Monteroni d’Arbia descritta da Michele Nardella

Sorge ad una decina di km a sud di Siena presso il torrente Arbia e sotto il Monte Roni che danno il nome a tale comune costituitosi nel 1810. Nella frazione di Cuna ha sede una singolare masseria fortificata che fu una Grancia dell’ospedale senese di S. Maria della Scala. Tra le chiese storiche sparse nel contado e nelle frazioni è degna di nota la romanica Pieve di S. Giovanni Battista a Corsano

Commenti: 0
Mappa Chiusdino

Chiusdino descritta da Michele Nardella

Nel territorio del comune, che fa parte della Val di Merse, si trova l’Abbazia di San Galgano, stupendo esempio di architettura gotica cistercense che ha per tetto il cielo a causa delle sue volte crollate. Vicino ad essa è l’Eremo di Montesiepi costruito dove il santo conficcò la sua spada nella roccia rinunciando alla vita mondana per quella eremitica e vi morì nel 1185. Nel paese è la sua casa.

Commenti: 0
Mappa Poggibonsi

Poggibonsi descritta da Michele Nardella

Sita nell’Alta Val d’Elsa, coltivata a vigneti ed uliveti, Poggibonsi è una dinamica cittadina con le sue industrie ed i centri commerciali. Ha un aspetto urbanistico in gran parte moderno a causa della ricostruzione seguita ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Del suo passato conserva, tra l’altro, la Collegiata dell’Assunta, la Fortezza di Poggio Imperiale, il Convento di S. Lucchese.

Commenti: 0
Mappa San Godenzo

San Godenzo descritta da Michele Nardella

Il profilo panoramico di questo paesino appenninico, situato lungo la SS 67 Tosco-Romagnola, è caratterizzato dalla chiesa abbaziale intitolata al santo eremita che qui si ritirò e attorno alla quale si sviluppo il centro abitato che da lui prese il nome. Dalla località Castagno d’Andrea che diede i natali al pittore rinascimentale Andrea del Castagno, si sale tra i boschi in cima al M. Falterona.

Commenti: 0
Mappa Calenzano

Calenzano descritta da Michele Nardella

Fa parte dell’area metropolitana di Firenze-Prato-Pistoia ricca di insediamenti industriali e centri commerciali dislocati nella pianura. Il centro storico di Calenzano, denominato Castello perchè fortificato, ricopre un colle dominato dalla Chiesa di S. Niccolò che è fronteggiato da un’altro sormontato dalla Pieve di San Donato. Nei dintorni vi sono numerose frazioni e ville nobiliari.

Commenti: 0
Mappa Serravalle Pistoiese

Serravalle Pistoiese descritta da Michele Nardella

Il pittoresco borgo antico, visibile dall’Autostada A11 tra i caselli di Pistoia e Montecatini, si caratterizza per il suo profilo dominato ad est dal campanile della chiesa di S. Stefano e dalla Torre del Barbarossa facente parte della Rocca Vecchia, mentre ad ovest è concluso dalla Rocca Nuova costruita nel XIV secolo dai Lucchesi che in quel periodo contesero lo strategico paese ai Fiorentini.

Commenti: 0
Mappa Borgo a Mozzano

Borgo a Mozzano descritta da Michele Nardella

Il comune, che fa parte della Media Valle del Serchio, si compone anche di diverse frazioni dislocate sulle colline ed in prossimità del fiume che proprio all’altezza del capoluogo, situato sulla sua riva destra, è scavalcato dal celebre ed asimmetrico Ponte della Maddalena o del Diavolo, un’ardita costruzione medievale a più archi con l’ampia arcata maggiore che sfida le leggi della statica.

Commenti: 0
Mappa Orbetello

Orbetello descritta da Michele Nardella

Posto al centro dell’omonima laguna, Orbetello occupa la punta di una penisola collegata all’estremità col promontorio dell’Argentario da un ponte-diga ottocentesco. Il centro storico è cinto dalle mura di origine etrusca, poi medievali e rifatte nelle forme attuali, con la monumentale Porta a Terra, dagli Spagnoli che della città ne fecero la capitale dello Stato dei Presìdi nel XVI secolo.

Commenti: 0