Autore Michele Nardella

Descrizioni Regione Campania
Tutte

Elenco Province: Avellino (15), Benevento (8), Caserta (3), Napoli (13), Salerno (11)
Mappa Mirabella Eclano

Mirabella Eclano descritta da Michele Nardella

E’ l’erede della sannitica e romana Aeclanum, sita lungo la Via Appia, i cui resti oggi costituiscono un parco archeologico e si trovano presso la frazione Passo di Mirabella. Il paese invece ha nel suo centro storico palazzi e belle chiese ed è anche famoso per la festa del Carro (sabato precedente la 3^ domenica di settembre), un obelisco di paglia trainato dai buoi e tirato dai funaioli.

Commenti: 0
Mappa Bonito

Bonito descritta da Michele Nardella

Questo abitato irpino che si affaccia sulle valli del Calore e dell’Ufita, ha subito le conseguenze dei terremoti del 1962 e del 1980, per cui oggi si presenta in gran parte ricostruito o ristrutturato. Tuttavia del suo passato si conservano il Castello con la Torre normanna e la Chiesa ed il Convento di S. Antonio. Curiosa è la mummia di Vincenzo Camuso, venerata dai bonitesi nella sua cappella.

Commenti: 0
Mappa Montefusco

Montefusco descritta da Michele Nardella

E’ sulla sommità dell’omonima montagna in posizione ampiamente panoramica sia sull’Irpinia sia sul Sannio beneventano. E’ stato capoluogo del Principato Ultra dal 1287 al 1806. Tra i suoi monumenti spiccano il Castello normanno con le carceri borboniche, le chiese di S. Giovanni del Vaglio e di S. Bartolomeo e il Convento di S. Egidio, dei cappuccini, che ospitò S. Pio da Pietrelcina nel 1908

Commenti: 0
Mappa Manocalzati

Manocalzati descritta da Michele Nardella

Situata su una collina alla destra della valle del fiume Sabato, a soli 7 km da Avellino, la panoramica Manocalzati offre al visitatore il Palazzo Accomando, la Chiesa Madre di S. Marco, suo patrono, e quelle dell’Immacolata e del Carmine. Il Castello di origine longobarda, ma ristutturato nelle forme attuali dagli Aragonesi nel XV secolo, si trova nella frazione di S. Barbato (1 km a nord).

Commenti: 0
Mappa Altavilla Irpina

Altavilla Irpina descritta da Michele Nardella

Situato tra Avellino a Benevento, il paese è attraversato nel suo centro dall’ampio Corso Garibaldi con i suoi palazzi gentilizi. Nel centro storico vi sono il Palazzo Comitale, la Chiesa dell’Annunziata e la Chiesa dell’Assunta, che ospita dal 1780 le spoglie di S. Pellegrino martire, festeggiato il 24 agosto con la processione dei battenti. Da non perdere il Palio dell’Anguria (18 ago.)

Commenti: 0
Mappa Maiori

Maiori descritta da Michele Nardella

E’ uno dei più popolosi comuni della Costiera Amalfitana, erede della romana Reginna Maior, a cui è dedicato il corso principale dove prospetta il Palazzo Mezzacapo. La cittadina affacciata sul Mar Tirreno vanta la Chiesa Madre di S. Maria a Mare, ubicata sul Monte Torina, e nei dintorni il Complesso monastico di S. Maria Olearia, il Castello di S. Nicola de Thoro-Plano e le tante ville private

Commenti: 0
Mappa Vietri sul Mare

Vietri sul Mare descritta da Michele Nardella

Il pittoresco borgo, famoso per le sue ceramiche e le maioliche, è situato a soli 3 km dal centro di Salerno, verso Amalfi, in una splendida posizione panoramica sul golfo omonimo. Il centro storico, alto 80 m, è dominato dalla Parrocchiale intitolata al patrono S. Giovanni battista (XVII sec.) col suo campanile e la sua cupola rivestiti di maioliche, e sovrasta Marina di Vietri, sul Tirreno.

Commenti: 0
Mappa San Pietro Infine

San Pietro Infine descritta da Michele Nardella

Il territorio di questo comune dell’Alto Casertano si incunea tra il lazio ed il Molise. Il borgo antico, costruito su uno sperone roccioso, è stato seriamente danneggiato dai bombardamenti della II Guerra Mondiale ed abbandonato dagli abitanti rifugiatisi nelle grotte. Oggi esso ha il fascino della rovina, mentre il Parco della memoria storica col museo multimediale documentano quelle tragedie.

Commenti: 0
Mappa San Giorgio La Molara

San Giorgio La Molara descritta da Michele Nardella

Situato sulla sommità e alle pendici di una collina del Sannio beneventano in posizione panoramica sulle colline ed i paesi d’intorno e sulla valle del fiume Tammaro, il paese ospita nel suo centro storico il Castello Iazeolla (XVI sec.), il Convento di S. Francesco (XV sec.), il Palazzo Muscetta (XVIII sec.) con la chiesetta del Purgatorio. Nei dintorni si ammira il Lago Mignatta a 900 m s.l.m.

Commenti: 0
Mappa Buonalbergo

Buonalbergo descritta da Michele Nardella

Situato lungo la SS 90 bis che collega Benevento alla SS 90 per Foggia, il paese si compone di tre quartieri. Quello più antico, denominato Terravecchia, ha il suo cuore nella Piazza Michele De Juliis, a gradoni, con la Chiesa Madre di S. Nicola. Il rione Santijanni si sviluppa lungo Via Roma ed ospita palazzi gentilizi, la Chiesa di S. Carlo e Piazza Garibaldi. Più recente è il rione Casale.

Commenti: 0