Autore Michele Nardella

Descrizioni Regione Puglia
Tutte

Elenco Province: Bari (31), Barletta-Andria-Trani (9), Brindisi (7), Foggia (61), Lecce (19), Taranto (3)
Mappa Triggiano

Triggiano descritta da Michele Nardella

E’ situata a sudest di Bari, da cui dista 11 km, nei pressi della Lama di S. Giorgio, ricca di grotte abitate sin dal Neolitico. Nello stemma comunale triggianese è raffigurato l’imperatore romano Traiano, da cui deriva il nome. Sull’ampia ed alberata Piazza Vittorio Veneto prospetta il Municipio. Nel centro storico, con scorci pittoreschi, è la Chiesa Madre di S. Maria Veterana. (XVI-XX secc.)

Commenti: 0
Mappa Capurso

Capurso descritta da Michele Nardella

Nello stemma comunale vi è raffigurata la testa di un orso che secondo una leggenda ne spiega il nome. Nel piccolo centro storico emerge la Chiesa Madre del SS. Salvatore in cui si venera il culto di S. Giuseppe, patrono. Degno di nota è il Santuario della Madonna del Pozzo, sognata e rinvenuta nel 1705 dal capursese don Domenico Tanzella e festeggiata in pompa magna l’ultima domenica di agosto.

Puglia > Bari > Capurso (4)
Commenti: 0
Mappa Santa Cesarea Terme

Santa Cesarea Terme descritta da Michele Nardella

Questo centro costiero e termale famoso per le sue acque salso-bromo-iodiche e sulfuree, vanta anche due ville dal sapore orientale: Villa Sticchi in stile moresco e riccamente decorata; e l’eclettica e multiforme Villa Raffaella. La Chiesa Madre del Sacro Cuore sorge sul luogo in cui morì S. Cesaria vergine. Lungo la costa, alta e frastagliata, vi sono torri di avvistamento, baie e grotte marine.

Commenti: 0
Mappa Castro

Castro descritta da Michele Nardella

Pittoresco centro della costa salentina a sud di Otranto, Castro si compone di due nuclei abitati sovrapposti, dalle case in prevalenza bianche: quello storico è più in alto ed è contraddistinto dal Castello aragonese, dalla Chiesa Madre dell’Annunziata e dalle torri murarie; Castro Marina è un borgo marinaro organizzato attorno al suo porticciolo. Bellissime sono le grotte Zinzulusa e Romanelli.

Puglia > Lecce > Castro (7)
Commenti: 0
Mappa Gagliano del Capo

Gagliano del Capo descritta da Michele Nardella

E’ in prossimità del Capo S. Maria di Leuca. Il suo centro storico, dalle strade tortuose, ha come monumento principale la Chiesa Madre di S. Rocco che col suo fianco sinistro si affaccia sull’omonima piazza col monumento al santo patrono. Sempre in centro è Piazza Immacolata con l’omonima chiesa e la relativa colonna. Sulla costa è il Ciolo, fiordo dalle alti pareti e dagli splendidi fondali.

Commenti: 0
Mappa Pat

Patù descritta da Michele Nardella

E’ l’erede della messapica Vereto, distrutta dai saraceni nel IX sec. Proprio da quella sofferenza (pathos) dei suoi abitanti deriva il nome di Patù che conserva, oltre al sito di Vereto, la singolare Centopietre e la Chiesa di S. Giovanni, realizzate coi blocchi lapidei della città distrutta. Nel centro è la multicolore Piazza Indipendenza con la Chiesa Madre di S. Michele arc., suo patrono.

Puglia > Lecce > Patù (4)
Commenti: 0
Mappa Ugento

Ugento descritta da Michele Nardella

Questo comune dell’entroterra salentino ha un delizioso centro storico, con chiese e palazzi gentilizi, che occupa un’altura ed è protetto verso l’interno dal Castello. Sull’ampia Piazza S. Vincenzo sono la Cattedrale dell’Assunta e gli edifici vescovili. Più in basso è la caratteristica Via Salentina con la bella Chiesa dei SS. Medici. Sulla costa ionica è la famosa località di Torre San Giovanni

Puglia > Lecce > Ugento (7)
Commenti: 0
Mappa Casarano

Casarano descritta da Michele Nardella

Ha come patrono San Giovanni Elemosiniere al quale è dedicata la sua piazza più centrale. Essa è abbellita dalla guglia (1850) in suo onore e vi si affacciano la barocca Chiesa Madre di S. Maria Annunziata, il Museo del Minatore, il Sedile con la Torre dell’Orologio. Vicino ad essi è il Palazzo Baronale D’Aquino. La Chiesa di S. Maria della Croce è famosa per i suoi affreschi e mosaici bizantini.

Commenti: 0
Mappa Supersano

Supersano descritta da Michele Nardella

Deve il suo nome alla salubrità del luogo in cui sorge che si trova ai piedi di una Serra boscosa sulle cui pendici si adagia il Santuario della Beata Vergine di Coelimanna, spalleggiato dall’omonima cripta riccamente affrescata e fiancheggiato dal cimitero. Da qui si vede panoramicamente Supersano che ha nel suo centro il Castello, sede del Municipio, e la Chiesa Madre di S. Michele, suo patrono.

Commenti: 0
Mappa Scorrano

Scorrano descritta da Michele Nardella

Questo comune salentino festeggia la sua patrona S. Domenica (6 luglio) con fuochi d’artificio e specialmente con spettacolari, coloratissime e multiformi luminarie. Tra le bellezze scorranesi sono da ricordare la Chiesa Madre di S. Domenica, il contiguo Palazzo Frisari, il Palazzo Veris (Municipio), e la Porta Terra, presso cui apparve la santa patrona e che è preceduta da una guglia in suo onore

Commenti: 0