Mappa Castel del Rio
8

Castel del Rio descritta da Mirco

La storia di questo comune dell’appennino imolese è legata alla famiglia Alidosi, che ha dato il nome alla Rocca che si trova in centro al paese e al bellissimo e maestoso ponte a schiena d’asino ad arcata unica sul Santerno. Nel mese di ottobre si tiene la sagra del Marrone di Castel del Rio, che è un prodotto IGP, ottimo per le caldarroste.

Commenti: 0
Mappa Sant'Agata Bolognese
8

Sant’Agata Bolognese descritta da Mirco

Sta a pieno titolo nella Motor Valley qui infatti si fanno le Lamborghini, lo stabilimento si vede percorrendo la Statale 255. Ma anche il centro merita una visita, si sviluppa intorno a Via 2 Agosto che ha per quinta la Porta Otesia o Porta di Sotto e alla bella Piazza dei Martiri in cui si trovano la Chiesa, la Torre Campanaria e un enorme pozzo.

Commenti: 0
Mappa Cutigliano
8

Cutigliano descritta da Mirco

Situato tra la valle del Sestaione e i crinale appenninico. Conserva un grazioso centro storico di impianto medievale in cui spicca il Palazzo dei Capitani della Montagna, con la facciata ricoperta di stemmi araldici. Dalla chiesa di S. Bartolomeo parte una facile passeggiata per raggiungere il panoramico Poggio di S. Vito. Nel comune si trova la stazione sciistica di Doganaccia.

Commenti: 0
Mappa Toirano
9

Toirano descritta da Mirco

Conosciuto soprattutto per le grotte, ma anche il centro storico di impianto medievale merita una visita, tra portici e carrugi ogni tanto si apre una piazzetta come la graziosa Piazza San Martino. Il Palazzo D’Aste Del Carretto ospita il Museo Etnografico della Val Varatella con un ampia sezione dedicata agli antichi mestieri, uno di più belli dei questo genere che io abbia mai visitato.

Commenti: 0
Mappa Zuccarello
10

Zuccarello descritta da Mirco

Bel borgo medievale risalente al XIII° sec. fece parte del marchesato dei Dal Carretto, quì nacque la celebre Ilaria. Asse principale è la Via Tornatore affiancata da bassi portici su ambo i lati, sulla stessa via la parrocchiale di San Bartolomeo. Imboccando Via al Ponte si giunge al celebre Ponte Romanico sul fiume Neva che negli anni sessanta finì sulla copertina di Time.

Commenti: 0
Mappa Sogliano al Rubicone
8

Sogliano al Rubicone descritta da Mirco

Il paese di cui Giovanni Pascoli fu cittadino onorario, si trova su una collina su cui dominano la Torre Civica e il campanile della Chiesa di San Lorenzo. La vera ricchezza sta però nel sottosuolo e sono le fosse, antiche cavità a forma di fiasco in cui viene messo a stagionare il formaggio. Tra novenbre e dicembre si tiene la fiera del Formaggio di Fossa che ha ottenuto il marchio Dop.

Commenti: 0
Mappa Scandiano
8

Scandiano descritta da Mirco

Il monumento più importante è sicuramente la Rocca dei Boiardo risalente al XII sec. Da vedere inoltre la vicina Piazza Fiume che viene chiamata familiarmente “Piazza Padella”. Tra i cittadini illustri lo scienziato Lazzaro Spallanzani di cui si può vedere la casa natale che è monumento nazionale. Nei pressi della Rocca il “Corallo” noto locale che è da anni uno di templi del rock in regione.

Commenti: 0
Mappa Prignano sulla Secchia
8

Prignano sulla Secchia descritta da Mirco

In posizione panoramica sul versante meridionale del Monte Predazzo, giù nella valle il Secchia segna il confine occidentale del comune. A valle del paese la parrocchiale di S.lorenzo con l’alto campanile costruito nel 1938. Dell’antica chiesa di S.Michele rimane solo la torre campanaria in Piazza Roma. Da vedere il borgo di Sassomorello che sorge su un masso ofiolitico di colore scuro.

Commenti: 0
Mappa Concordia sulla Secchia
8

Concordia sulla Secchia descritta da Mirco

All’estremità nord-ovest della provincia. Il capoluogo si trova a ridosso dell’alto argine del fiume Secchia, sul quale è stata realizzata la passeggiata dei mulini, che ricorda i mulini galleggianti che si trovavano lungo il fiume fino a metà del XIX sec. parallela all’argine la centrale Via della Pace affiancata da ampi portici, all’inizio della strada il Teatro del Popolo.

Commenti: 0
Mappa Novi di Modena
7

Novi di Modena descritta da Mirco

Il Castrum Nove è citato in un documento del 979, dal 1530 fino all’epoca napoleonica divenne possedimento degli Este che rasero al suolo la rocca. Il monumento più antico è la Chiesa di S.Michele Arcangelo, la cui struttura attuale risale al ‘600, la Torre Civica in Piazza I Maggio, risale al XVIII sec.
Novi ha dato i natali al tastierista dei Nomadi, Beppe Carletti.

Commenti: 1