Mappa Cefal

Cefalù descritta da Vincenzo491

Cefalù è un antico borgo marinaro affacciato sul Tirreno con vie strette, piazzette dall’aria intima, e un via vai infinito di turisti, li senti parlare tra i vicoli e ti sembra di stare all’estero, ne incontri moltitudini, da soli, in gruppi organizzari, una vera chicca per le agenzie e una boccata d’ossigeno per il turismo siciliano, non puoi dire Sicilia… se non hai visto Cefalù!

Commenti: 0
Mappa San Gregorio di Catania

San Gregorio di Catania descritta da Vincenzo491

Uno dei tanti paesini dell’interland catanese, tranquillo e accogliente, con una bella piazza dove si affaccia il municipio e la chiesa madre dedicata a Santa Maria degli Ammalati in stile barocco del XVI° secolo, interessante il Piano Immacolata con l’omonima chiesa settecentesca.

Commenti: 0
Mappa Vallelunga Pratameno

Vallelunga Pratameno descritta da Vincenzo491

Piccolo paese dell’entroterra nisseno la cui genesi feudale esordisce con i normanni, possiede vie squadrate e regolari con una grande piazza rettangolare denominata Piazza Umberto; con ai bordi lussuregianti palme, al centro la Fontana del Tritone e infine a fare da speciale quinta la Chiesa Madre, con una bella facciata colorata di un rosa tenue e delicato, consagrata a Santa Maria di Loreto.

Commenti: 0
Mappa Licodia Eubea

Licodia Eubea descritta da Vincenzo491

Licodia Eubea una delle mie tappe durante il concorso panorami, prima sono sceso al lago sul fiume Dirillo poi sono salito sul colle che domina il paese con il Castello dei Santapau da dove l’occhio può spaziare sull’intero paese. Sulla piazza principale dedicata a Garibaldi c’è una lapide dove sono raccolte diverse frasi famose pronunciate dall’uomo che fece l’Italia, ora la trovate sul Wiki.

Commenti: 0
Mappa Ramacca

Ramacca descritta da Vincenzo491

Benchè Ramacca abbia un centro storico interessante,la mia conoscenza di questo centro agricolo del catanese si è soffermata quasi esclusivamente su Albospino la torre esagonale che si trova nei pressi del paese al centro di un’altura circondata da campi coltivati a grano,nel concorso 2009”Castelli” ha fatto la sua bella figura nei tanti scatti di diversi autori.Dimenticavo i carciofi…ottimi.

Commenti: 0
Mappa Cinisi

Cinisi descritta da Vincenzo491

Il nome di Cinisi è tristemente legato alla storia di Peppino Impastato ”I Cento Passi”, ogni anno nel mese di Maggio si commemora la sua morte avvenuta per mano della mafia, con mostre cortei e manifestazioni varie e si conclude sempre con un bel concerto dove (la volta che ci sono stato) ho avuto la fortuna di ascoltare i Modena City Ramblers. Inoltre, per fortuna c’è anche un mare stupendo.

Commenti: 0
Mappa Castel di Iudica

Castel di Iudica descritta da Vincenzo491

Castel di Iudica è uno dei centri del Calatino insieme a Borgo Franchetto, Carrubbo, Cinquegrana, Giumarra, quattro frazioni. Sorge su un fianco del Monte Iudica, e a giudicare dal nome era ovviamente sede di un castello già ai tempi dei normanni.
Qui coltivano cereali, agrumi e olive, prodotti che si possono gustare nell’annuale Mostra-Mercato dell’Agricoltura che si tiene nel mese di maggio.

Commenti: 0
Mappa Nissoria

Nissoria descritta da Vincenzo491

Nissoria è uno tra i più piccoli dei comuni dell’ennese, il viale principale Corso Vittorio Emanuele su cui nasce e si sviluppa il paese è l’antica reggia trazzera oggi Strada Statale 121 Catanese. Il paese vive di agricoltura in particolare cereali e grano, l’evento più importante è la festa del santo patrono San Giuseppe a cui è dedicata la Chiesa Madre.

Commenti: 0
Mappa Buscemi

Buscemi descritta da Vincenzo491

Buscemi è un museo all’aperto tutto il paese racchiude in se armonia e bellezza con i suoi stretti vicoli e le tante chiese una più bella dell’altra. Anche se rimaneggiato il Castello di Requesenz vale una visita, risalente al XIV secolo, si trova in contrada ‘Monte’, raggiungibile dalla strada di collegamento tra il centro urbano e la strada ‘mare-monti, nei pressi della periferia sud.

Commenti: 0
Mappa Gallodoro

Gallodoro descritta da Vincenzo491

Tra i paesi più piccoli del messinese troviamo Gallodoro che vanta origini greche, minuscolo comune di appena 393 anime, tra mare e monti con panorami spettacolari in una mescolanza di bellezze naturali, con un retaggio medievale ancora visibile nel centro storico. Ci si arriva uscendo a Letojanni e risalendo una angusta e stretta strada provinciale(SP 13) intagliata sul fianco della montagna.

Commenti: 0