[Roma] TEATRO_LABORATORIO "L'ATTORE E IL SUO DOPPIO" DIRETTO DA DAVID GALLARELLO

Moderatore: Justinawind

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

[Roma] TEATRO_LABORATORIO "L'ATTORE E IL SUO DOPPIO" DIRETTO DA DAVID GALLARELLO

Messaggioda Monkey Mood » ven 07 ott 2016 14:30

Il laboratorio promosso dall'Ass.ne Culturale Monkey Mood e condotto dall'attore e regista David Gallarello è un percorso pensato per attori professionisti che intendano perfezionare e consolidare le tecniche acquisite.

12 incontri di 4 ore ciascuno, tutti i giovedì a partire dal 13 Ottobre.

Un lavoro completo basato sulla creazione del personaggio.

**Il gruppo è a NUMERO CHIUSO su selezione dei cv**.

Gli attori selezionati dovranno portare un monologo a scelta.

David Gallarello premiato recentemente come migliore attore protagonista al Santa Marinella Film Festival per il film Cain regia di Marco Filiberti, ha iniziato a perfezionare il suo personale metodo durante la sua ventennale esperienza come regista e attore. Tra le sue esperienze significative ricordiamo la decennale presenza in Dignità Autonome di Prostituzione con "Il grande inquisitore di Dostoevskij". Nel 2014 ha debuttato come regista cinematografico con il cortometraggio "Nell'ora che non immaginate" con Roberto Herlitzka e Giorgio Colangeli e ha ricevuto riconoscimenti e premi al 18° Religion Today Filmfestival di Trento, al festival "Popoli e religioni" di Terni ha vinto come miglior cortometraggio e Roberto Herlitzka ha ricevuto il premio come miglior attore, al Festival Terra di Siena ha ricevuto il premio della critica ed è in concorso al prestigioso Interfilm Festival di Berlino.
David Gallarello Cv: http://monkeymood.it/374-2/

"L'attore teatrale se vuole intraprendere un processo creativo deve attingere dal profondo di se stesso. La recitazione dunque è sinonimo di immersione."

Il metodo di formazione, sviluppato da Gallarello nel corso degli ultimi 10 anni, si è orientato verso una pratica che mette il corpo dell’attore al centro della ricerca attraverso 4 linee guida:

•La respirazione profonda:
E’ una pratica che serve a caricare energia nell’organismo e a dare consapevolezza delle tensioni che si accumulano nei vari segmenti del corpo.
Ogni attore dovrebbe conoscere questa pratica produttiva.

•Gli esercizi sensoriali o percettivi :
Hanno una funzione di carica energetica e sono necessari per entrare in contatto col proprio corpo.
La propriocezione, ossia la percezione di sè, è una pratica molto importante per accrescere la propria sensibilità. Un corpo esiste solo se lo sentiamo.

•ll lavoro sulle tensioni fisiche
Permette all'attore di entrare in contatto con le proprie tensioni e riconoscere in esse un fattore emotivo.
Attraverso esercizi, azioni fisiche e improvvisazioni un allievo impara a maneggiare le proprie emozioni.

•Il lavoro sul personaggio
Il lavoro sul personaggio è la parte centrale di questo mio laboratorio di perfezionamento per allievi attori.
L'attore teatrale se vuole intraprendere un processo creativo deve attingere dal profondo di se stesso. La recitazione dunque è sinonimo di immersione.

Max 12 partecipanti. Selezione tramite curriculum.

Dal 13 ottobre ogni giovedì dalle 20.00 alle 24.00 in via dei Cluniacensi 107, Roma Tiburtina

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/312868029087047/
Link sito: http://monkeymood.it/lattore-suo-doppio ... allarello/
Il metodo di lavoro: http://wp.me/p6yFIC-fo

Per invio CV, info ed iscrizioni scrivere a:

monkeymood.produzione@gmail.com
+39 333/3646349 – +39 389/9907228
Allegati
GALLARELLO.jpg
David Gallarello in scena
Ultima modifica di Justinawind il mar 01 nov 2016 17:06, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Aggiunto il nome del comune nel titolo
Avatar utente
Monkey Mood
Novizio
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 07 ott 2016 14:15

ROMA_LABORATORIO TEATRALE (ANNUALE) CONDOTTO DA DAVID GALLARELLO

Messaggioda Monkey Mood » ven 07 ott 2016 14:43

Favorire la creatività è certamente lo scopo del nostro lavoro. Innanzi tutto è necessario distinguere nel nostro lavoro una parte tecnica e una parte di libera creazione. Questa distinzione divide spesso le nostre lezioni in due fasi. Una prima dedicata al training fisico e una seconda al libero processo creativo. Per un gruppo nuovo la parte dedicata agli esercizi fisici ha una funzione preparatoria della massima importanza. La respirazione è la base. L’incremento progressivo di consapevolezza che l’atto respiratorio porta con se è un modo per aprire un varco nella propria interiorità. Si scende solo se si sbarra la via. Spesso non ci accorgiamo di respirare e questo è un bene fin quando il nostro corpo non inizia ad accumulare una serie di tensioni. Allora questa inconsapevolezza deve lasciare il posto ad altro. Le tensioni generano sbarramenti nel corpo che gli esercizi aiutano a rimuovere. L’energia si genera dai contrasti (questo è un punto fondamentale che nel corso dell’anno verrà spiegato e praticato) ma si attiva dalla spinta del respiro liberato. La respirazione profonda , come avviene in tutte le tecniche di meditazione, crea dunque spazio nel corpo. Spazio necessario per attivare l’immaginazione.

Così come il respiro spinge l’energia, l’immaginazione spinge il corpo alla dinamica teatrale. E’ la funzione psichica che mette in moto l’immaginazione. Tutto ciò che facciamo e di cui ci occupiamo è una proiezione. Molti sono gli esercizi proiettivi che usiamo per attivare l’immaginazione. Le improvvisazioni rappresentano lo strumento per eccellenza per dare libero sfogo alle proiezioni e costruire immagini e azioni sceniche. Le improvvisazioni hanno il potere di realizzare immagini interiori; danno corpo ai fantasmi. Le azioni sceniche scaturite dalle improvvisazioni attingono le loro energie ad uno stadio intermedio dove l’immaginazione si fa attiva. Si deve provare questa esperienza per capirla realmente. Per raggiungere questo stato intermedio è spesso necessario un tipo di improvvisazione che io definisco “fiume” per la lunghezza della durata e della resistenza, dal momento che gli ostacoli per liberare la via d’accesso a questo stato sono molti e occorre tempo e una certa dose di estenuazione per accedervi. Una volta dentro però la libertà creativa è davvero sorprendente.

Il laboratorio prevede un incontro a settimana il giovedì dalle 20.30 alle 24.00. La durata è da Ottobre 2016 a Giugno 2016.

E’ un corso aperto ad allievi attori non professionisti. Non c’è limite di età. Per noi è essenziale la formazione di un gruppo di persone che condividono e praticano una passione comune.

Il nostro metodo di lavoro è il risultato di un percorso lungo che è ancora in atto
http://monkeymood.it/il-metodo-di-lavoro/

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=IfzAzFSifco[/youtube]
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=oQM15AqtDTY[/youtube]

Per chiunque fosse interessato a partecipare al laboratorio annuale:
monkeymood.produzione@gmail.com
+39 333/3646349 – +39 389/9907228
Allegati
1.jpg
Avatar utente
Monkey Mood
Novizio
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 07 ott 2016 14:15


Torna a Lazio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite