[CanaleMonterano]Il bronzo del maestro d’arte Robert Cook è ancora fluido

Moderatore: Justinawind

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

[CanaleMonterano]Il bronzo del maestro d’arte Robert Cook è ancora fluido

Messaggioda Accademiapoesiarte » mar 07 mar 2017 17:40

(Artista Internazionale Robert Cook. Boston 1921 – Canale Monterano di Roma 2017)

Ci lascia oggi, 7 Marzo 2017, il maestro Robert Cook, esimio scultore americano nato a Boston nel 1921, che ha scelto la vita e il laboratorio nel paese d’arte Canale Monterano di Roma. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Parigi e ha spiccato fra gli artisti di Via Margutta, ha raggiunto la fama in qualità di "artista che cattura il movimento in un bronzo fluido".
Innovatore nel processo "a cera persa" di fusione, le sue opere vanno da minuziose medaglie a monumenti pubblici di vaste dimensioni e opere museali in tutto il mondo, dalla visitatissima "Dinoceras", a Park Avenue di New York, fino a Canberra, all’Arabia Saudita e in Italia. Appassionato d’infinite forme dinamiche di animali, ballerini, sportivi, attori, musicisti, lasciava inarrestabile la modulazione della forma artistica alle note libere del jazz. Premiato dal Prix de Rome, dall’Accademia Nazionale delle Arti e delle Lettere e dalla Fondazione Tiffany.
Eppure la dinamica di vita che arde nella sua materia oggi non avrà arresto, poiché è nato il Premio d’Arte Robert Cook in Canale Monterano di Roma, ideato dall’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea, intitolato al maestro e lasciato all’interpretazione dei bambini di scuola primaria, che celebra e condivide la dimensione comune e universale dell’essere umano, in qualità di luogo etico, luogo di senso e di verità dell’espressione, oltre le differenze e nel divenire dell’essere, in ricordo e in riconoscimento alla bellezza dell’arte cookiana e alla semantica profonda del movimento dialettico d’eternità che esprime, per viva riconoscenza ispirata delle nuove generazioni.
In basamento della sua opera “In volo” nella piazza del paese è dedicata una poesia al maestro Robert Cook: “Gesta / il cuore palpiti / disvolti in voli. / Cresco / di sorpresa e di grido / lo spazio mediano le cose, / essenziale e indomo / in ali di sole. / E mi corona / infinito / muovere di vita” di Fulvia Minetti.
Avatar utente
Accademiapoesiarte
Utente Junior
 
Messaggi: 16
Iscritto il: gio 19 giu 2014 16:22

Torna a Lazio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron