Andare a votare?

Punto di incontro della comunità: pensieri, riflessioni, passatempi, discussioni a tema libero

Moderatore: Justinawind

Messaggioda Justinawind » mer 31 mar 2010 01:22

Massimo Di Bello ha scritto:
Justinawind ha scritto:più si era impoverita negli ultimi anni, più la gente tende di dare la propria fiducia alla destra.

shh, non farglielo sentire, se lo sanno, visto che al momento ci sono loro al governo, cercano di impoverire ancora di più la gente!
:jfs2:

Mììììììì... come sei maligno :mrgreen:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda Macmamauri » mer 31 mar 2010 04:01

:jfs2: :jfs2: :jfs2:
Fino a che c'é ancora spazio per impoverirsi...
Il paradiso non é un luogo da raggiungere, ma una condizione da vivere!
Solo quelli che sono così folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero"
Avatar utente
Macmamauri
Utente Senior
 
Messaggi: 17426
Iscritto il: ven 24 ott 2008 20:04

Messaggioda sissi76 » mer 31 mar 2010 08:28

Per me non ci son nè vincitori ne vinti. Mi fa solo piacere per Zaia che indipendente dal suo simbolo è una persona che si da da fare o almeno ci prova e va spesso a parlare con la gente.. per il resto una barba mortale nel vedere tutti quei giornalisti in diretta a chi spara battutte più grosse..
Avatar utente
sissi76
Utente
 
Messaggi: 582
Iscritto il: dom 21 feb 2010 21:06

Il ceto medio dov'è?

Messaggioda Salvaa53 » mer 31 mar 2010 09:54

Justinawind ha scritto:
Salvaa53 ha scritto: intanto la Polverini vince a Roma

Intanto Polverini nella provincia di Roma ha perso ;-) , ma ha vinto e stravinto nelle restanti quattro:
Latina (63%)
Frosinone (60%)
Rieti (56%)
e Viterbo (54%)
Vi sembra strano?

Si può notare, che il voto viene distribuito in base alla povertà della regione... più si era impoverita negli ultimi anni, più la gente tende di dare la propria fiducia alla destra.
E finché la sinistra non si interrogherà sulle cause di tale voto, si consoliderà il potere della destra.




Intanto,diciamo che la Polverini, neo governatore della regione Lazio, come tale, sarà l'apice piramide di tutto,anche di Roma e provincia.
Devo dire che il tuo intervento non è stato affatto centrato quando ci dici che il voto è stato distribuito in base al ceto sociale della regione.
Proprio perchè,con il tuo ragionamento,avrebbe dovuto verificarsi l'evento opposto ed ora ti spiego perchè,anzi,ti dirò di più,per quanto i contribuenti dichiarino al fisco nel nostro paese,nell'ambiguità totale,potrebbe essere anche vero quello che dici.
Il tuo discorso,senza volerlo,va a centrare uno dei problemi più gravi in scala nazionale.
Non me ne vogliano i berlusconiani ma la lingua batte sempre là, dove il dente duole.
La capacità del governo Berlusconi,o meglio di Berlusconi,se capacità si può dire,è stata quella che con la sua politica o meglio,con la sua pseudo politica, di dare un taglio quasi netto al ceto medio perchè quasi tutti i cittadini del ceto medio sono confluiti nel cosiddetto ceto medio basso;questo che vuol dire? Vuol dire che il ceto già alto si è ancora di più irrobustito mentre quello medio è sprofondato ancora più basso.
A questo punto,però,devo dire che,dai dati istat, se l'80% dei contribuenti italiani dichiara non più di ventimila euro e più della metà di questi, non arriva a quindicimila,in questa disonestà intellettuale del nostro paese,se i cittadini ricchi si dichiarano poveri e quegli altri che alla fonte sono già contribuenti del fisco e devono pagare anche per quella fascia di inadempienti,in questo contesto, devo arrivare a concludere che sono in sintonia con il tuo ragionamento.
Avatar utente
Salvaa53
Utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: ven 13 nov 2009 10:38

Messaggioda sissi76 » mer 31 mar 2010 13:58

In effetti un ceto medio..chiamato una volta borghesia non esiste più.. o redditi bassi o mega ricchi
Avatar utente
sissi76
Utente
 
Messaggi: 582
Iscritto il: dom 21 feb 2010 21:06

Messaggioda Massimo Di Bello » mer 31 mar 2010 17:16

sissi76 ha scritto:In effetti un ceto medio..chiamato una volta borghesia non esiste più.. o redditi bassi o mega ricchi

si può scegliere in quale categoria stare? :fischio:
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 15:04

Ma quanto dichiarano gli italiani?

Messaggioda Salvaa53 » mer 31 mar 2010 19:23

Massimo Di Bello ha scritto:
sissi76 ha scritto:In effetti un ceto medio..chiamato una volta borghesia non esiste più.. o redditi bassi o mega ricchi

si può scegliere in quale categoria stare? :fischio:



In un paese come l'Italia non è certo difficile schierarsi nella categoria del ceto più basso pur conducendo una vita agiata e benestante. A tal proposito, una notizia di qualche ora fa,adduce a pensare a quello che ho detto.
La metà degli italiani dichiara 15000 euro e soltanto l'1% dichiara di essere un riccone.
Questa è la fotografia, sicuramente falsa del contribuente italiano!!!
Forse,sarà meglio che questa notizia sia un po' oscurata proprio per non contribuire a svelare alcune cose che si sanno, ma sistematicamente vengono occultate.
Avatar utente
Salvaa53
Utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: ven 13 nov 2009 10:38

Messaggioda Mizar » gio 01 apr 2010 00:47

Justinawind ha scritto:Si può notare, che il voto viene distribuito in base alla povertà della regione... più si era impoverita negli ultimi anni, più la gente tende di dare la propria fiducia alla destra.


Quanto dici Justina ha un fondo di verità.

E' storicamente provato che in periodi di crisi, quando la gente fa più fatica a "portare il pane a casa" ed aumenta la paura di non farcela, i consensi si spostano a destra.
La destra è tradizionalmente conservatrice e nazionalista, con le dovute eccezioni naturalmente, e cavalca le paure della gente riuscendo facilmente a trovare "negli altri", "nei diversi", la causa di tutti i mali.
E' ciò che sta accadendo in Italia, soprattutto in riferimento all'aumento di consensi della Lega, ma non solo.
Steppa distesa accoglimi in te senza guardare se io piangerò...

https://www.facebook.com/notes/andrea-baio/caro-grillo-a-fanculo-stavolta-ti-ci-mando-io/10151369651885920

MzЯ
Avatar utente
Mizar
Utente Qualificato
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: dom 25 ott 2009 16:12
Località: Matera

Messaggioda Macmamauri » gio 01 apr 2010 03:38

A me sembra che nella politica italiana il concetta di "destra" sia unico al mondo. Di solito con questo concetto si concepisce un "ideale" conservatore di ordine, individualismo, mercato...
Come diceva Montanelli, in Italia l'idea di destra é strettamente collegata al manganello, confondendo e amalgamando destra e fascismo, dove l'individualismo diventa il diritto del più forte, l'interesse sociale della comunità viene sostituito con l'interesse della "famiglia", l'ordine si basa sul controllo delle informazioni e la libertà di mercato é sostituita dal monopolio (magari garantito dallo stato)...
Il paradiso non é un luogo da raggiungere, ma una condizione da vivere!
Solo quelli che sono così folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero"
Avatar utente
Macmamauri
Utente Senior
 
Messaggi: 17426
Iscritto il: ven 24 ott 2008 20:04

Italiani brava gente.

Messaggioda Salvaa53 » gio 01 apr 2010 13:32

E' storicamente provato che in periodi di crisi, quando la gente fa più fatica a "portare il pane a casa" ed aumenta la paura di non farcela, i consensi si spostano a destra.
La destra è tradizionalmente conservatrice e nazionalista, con le dovute eccezioni naturalmente, e cavalca le paure della gente riuscendo facilmente a trovare "negli altri", "nei diversi", la causa di tutti i mali.
E' ciò che sta accadendo in Italia, soprattutto in riferimento all'aumento di consensi della Lega, ma non solo.[/quote]


Forse,stai parlando di un'altra storia,ossia,quella storia tutta racchiusa in quegli opuscoli inviati da berlusconi nelle case degli italiani nella sua campagna elettorale alle regionali ed oltre.
Italiani brava gente.Questi italiani che non ce la fanno a vivere in una repubblica perchè tutto quello che vogliono è una mamma rassicurante,o meglio,un papà rassicurante.Prima il papa,poi il re,poi il duce,poi una repubblica conquistata coi denti grazie agli americani.Poi,la prima repubblica.Ma si poteva vivere senza un papà? Ed ecco gli italiani rassicurati dalla presenza di una monarchia celata sotto le spoglie della potentissima ed elegantissima famiglia Agnelli.Gli Agnelli facevano sognare perchè nell'inconscio collettivo italico impersonavano la monarchia.Oggi,c'è una fetta di cittadini ancora nostalgici.Quando è mancato l'avvocato,con lui sono mancate le certezze:l'Italia si è sentita orfana.Ed eccoci allora tornare all'uomo forte...un uomo rassicurante che ci parla di una crisi apparentemente fisiologica,d'altronde, se lui ha guadagnato tanto nel periodo maggiore della crisi,a maggior ragione,l'italiano che si rispecchia in lui, ha tutti i motivi per rallegrarsi di questo ed anche per essere riuscito a passare indenne da tutti coloro che gli ostruivano la sua strada.
Avatar utente
Salvaa53
Utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: ven 13 nov 2009 10:38

Messaggioda Justinawind » gio 01 apr 2010 13:39

Salvaa53 ha scritto:
Justinawind ha scritto:Si può notare, che il voto viene distribuito in base alla povertà della regione... più si era impoverita negli ultimi anni, più la gente tende di dare la propria fiducia alla destra.

dici che il voto è stato distribuito in base al ceto sociale della regione.
.

Non ho parlato della richezza delle persone, ma della mancanza dei soldi nelle province.
E i soldi = servizi al cittadino.
Pochi soldi, pochi servizi.
La regione si preoccupa di dare i collegamenti fra Roma e Fiumicino, dove hai i treni ogni 15 min (sempre i ritardo però :jfs2: )
Non importa che se vuoi andare con i mezzi in giornata da Borgorose ad Accumoli (stessa provincia!) e tornare non ci riesci.

Ovviamente non dico che la vittoria della Polverini è stata solo per questo, ci sono state secondo me altre cause:
1. Il menefreghismo della precedente giunta regionale verso le province "minori" - nel Lazio tutto funziona in base a Roma Capitale e Provincia di Roma
2. mancato candidato del PD (non tutti del PD hanno ben digerito la candidata radicale piemontese)
3. la storia politica della Bonino (nei paesi piccoli le persone sono più conservatrici - lotta contro la chiesa, essere a favore dei matrimoni gay e aborto non pagano nelle urne).

Possiamo anche lamentarci che i votanti sono poco informati, o arretrati... Ma nella democrazia votano anche quelli.
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda Justinawind » gio 01 apr 2010 13:46

Mizar ha scritto: La destra è tradizionalmente conservatrice e nazionalista, con le dovute eccezioni naturalmente, e cavalca le paure della gente riuscendo facilmente a trovare "negli altri", "nei diversi", la causa di tutti i mali.
E' ciò che sta accadendo in Italia, soprattutto in riferimento all'aumento di consensi della Lega, ma non solo.

E' vero, Mizar.
Proprio a questo alludevo scrivendo a proposito di sinistra che non si interroga... Come se la sinistra vivesse nei salotti intelettuali, non più a contatto con la gente (che la Sinistra di una volta faceva molto bene e riceveva i consensi). Ora questo vuoto viene lentamente preso dalla destra - al Nord dalla Lega.
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Ma chi è la polverini?

Messaggioda Salvaa53 » gio 01 apr 2010 16:02

[quote="Justinawind* Non importa che se vuoi andare con i mezzi in giornata da Borgorose ad Accumoli (stessa provincia!) e tornare non ci riesci.

Ovviamente non dico che la vittoria della Polverini è stata solo per questo....


Meno male che con la polverini si riuscirà ad usare i mezzi, sicuri poi di ritornare indietro da borgorose ad accumoli e viceversa.
Mah,naturalmente è solo una battuta,da come ti sei espressa, sembra proprio di capirla in questo modo.
La verità è che la gente nel lazio ha votato la polverini senza neanche sapere chi fosse:
si è votato la polverini non volendo la bonino e con berlusconi alle spalle.
Sono sicuro che con un'altra figura al posto della polverini appoggiata sempre da berlusconi,non dico che avrebbe vinto,ma sicuramente avrebbe perso la bonino.
Dico questo,solo come osservatore dei fatti, del lazio e della bonino,non me ne frega assolutamente nulla e per di più non risiedo in quella regione.
In tutto questo non voglio screditare la polverini nel suo lavoro,basteranno due anni di esperienza sindacale? Una cosa è certa,la mediazione del cavaliere è finita e ci sono già le prime avvisaglie del federalismo.
Avatar utente
Salvaa53
Utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: ven 13 nov 2009 10:38

Messaggioda Macmamauri » gio 01 apr 2010 17:52

Ma insomma, dove sono quelli che votano pidielle? :mrgreen: Sempre maggioranza silenziosa? :saint:
Il paradiso non é un luogo da raggiungere, ma una condizione da vivere!
Solo quelli che sono così folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero"
Avatar utente
Macmamauri
Utente Senior
 
Messaggi: 17426
Iscritto il: ven 24 ott 2008 20:04

Messaggioda Justinawind » gio 01 apr 2010 23:19

Macmamauri ha scritto:Ma insomma, dove sono quelli che votano pidielle? :mrgreen: Sempre maggioranza silenziosa? :saint:

Lavorano, Mac...
E non stanno tutto il giorno al pc :mrgreen:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

PrecedenteProssimo

Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron