Buche-killer sulle strade

Punto di incontro della comunità: pensieri, riflessioni, passatempi, discussioni a tema libero

Moderatore: Justinawind

Buche-killer sulle strade

Messaggioda Massimo Di Bello » ven 23 apr 2010 12:06

A Roma censiti a marzo più di 240 tratti resi pericolosi dal manto dissestato. Così avvengono i trucchi: "Subito il catrame, poi lo strato si assottiglia". Per garantire la manutenzione lo Stato investe cinque miliardi ogni anno
"Sulle strade italiane muoiono ogni anno più di cinquemila persone. Come se un paese, o un quartiere, venisse cancellato di colpo. Il 30% delle vittime ha meno di trent'anni. Dati tristemente noti che delineano un fenomeno di enorme gravità, contro il quale le varie campagne di sensibilizzazione non sembrano incidere mai abbastanza. Ciò che si conosce meno è che tra le cause degli incidenti (mortali e no) pesa per il 20% il cosiddetto "ammaloramento" delle infrastrutture."
http://www.repubblica.it/cronaca/2010/0 ... e-3553554/
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 15:04

Messaggioda greenland » sab 24 apr 2010 07:13

Dopo un simile articolo,in un paese normale,si penserebbe a dei provvedimenti.A partire da oggi.La soluzione è molto semplice,si chiama onestà ,responsabilità e controllo.
Lavoro molto con i privati,che sono molto attenti a come viene svolto il lavoro,perchè nel pubblico nessuno controlla niente?
Ma qui sono tutti impegnati a litigare,a regalare suv ai ministri,a litigare su chi deve essere leader del governo e dell'opposizione.Questo paese è perso nei finti problemi di pochi,mentre il futuro per la colletività praticamente non esiste più.
Gli uomini passano, le idee restano. ... Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.(G.Falcone)


flickr

gallery 2012
Avatar utente
greenland
Utente Senior
 
Messaggi: 4285
Iscritto il: ven 14 nov 2008 19:37

Messaggioda Justinawind » dom 25 apr 2010 14:11

greenland ha scritto:Dopo un simile articolo,in un paese normale,si penserebbe a dei provvedimenti.A partire da oggi.La soluzione è molto semplice,si chiama onestà ,responsabilità e controllo.
Lavoro molto con i privati,che sono molto attenti a come viene svolto il lavoro,perchè nel pubblico nessuno controlla niente?

Nella specifica situazione di Roma, prima non veniva controllato nulla, o poco più del nulla.
Attualmente qualcosa si è mosso.

La ditta che ha fatto male il lavoro sulla Via Nazionale sta rifacendo (a proprie spese!) il manto stradale.
E l'amministrazione comunale vuole continuare su questa strada - chi fa male il proprio lavoro, lo deve rifare. E se non lo fa bene per la seconda volta, alla ditta verrà tolta la possibilità di partecipare agli appalti pubblici per i lavori del genere.
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda Justinawind » dom 25 apr 2010 14:15

Massimo Di Bello ha scritto:[i]A Roma censiti a marzo più di 240 tratti resi pericolosi dal manto dissestato.

Certo, c'è il lato positivo.

Durante il mandato di Veltroni, in Via dei Prati Fiscali venivano i motociclisti del motocross per allenarsi :mrgreen:
Secondo loro questa percorre questa via era più difficile che fare fuori strada.
E questo ci dice molto sui tempi da quando le strade romane sono come groviera.
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40306
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti


Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite