POESIE dimenticate (e non)

Punto di incontro della comunità: pensieri, riflessioni, passatempi, discussioni a tema libero

Moderatore: Justinawind

POESIE dimenticate (e non)

Messaggioda Diana Cocco » sab 25 feb 2012 07:09

IF…
IF you can keep your head when all about you
Are losing theirs and blaming it on you,

Se riesci a conservare il controllo quando tutti intorno a te lo perdono e te ne fanno una colpa;
If you can trust yourself when all men doubt you,
But make allowance for their doubting too;

Se riesci ad aver fiducia in te quando tutti ne dubitano, ma anche a tener conto del dubbio;
If you can wait and not be tired by waiting,
Or being lied about, don't deal in lies,

Se riesci ad aspettare e non stancarti di aspettare, o se mentono a tuo riguardo,
a non ricambiare con menzogne,

Or being hated, don't give way to hating,
And yet don't look too good, nor talk too wise:

O se ti odiano, a non lasciarti prendere dall'odio, e tuttavia
a non sembrare troppo buono e a non parlare troppo da saggio;

If you can dream - and not make dreams your master;
If you can think - and not make thoughts your aim;

Se riesci a sognare e a non fare del sogno il tuo padrone;
se riesci a pensare e a non fare del pensiero il tuo scopo;

If you can meet with Triumph and Disaster
And treat those two impostors just the same;

Se riesci a far fronte al Trionfo e alla Rovina e trattare allo stesso modo quei due impostori;
If you can bear to hear the truth you've spoken
Twisted by knaves to make a trap for fools,

Se riesci a sopportare di udire la verità che hai detto distorta da furfanti per ingannare gli sciocchi
Or watch the things you gave your life to, broken,
And stoop and build 'em up with worn-out tools:

O a contemplare le cose cui hai dedicato la vita, infrante,
e piegarti a ricostruirle con strumenti logori;

If you can make one heap of all your winnings
And risk it on one turn of pitch-and-toss,
And lose, and start again at your beginnings
And never breathe a word about your loss;

Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite e rischiarle in un colpo solo a testa e croce, e perdere e ricominciare di nuovo dal principio e non dire una parola sulla perdita;
If you can force your heart and nerve and sinew
To serve your turn long after they are gone,

Se riesci a costringere cuore, tendini e nervi a servire al tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
And so hold on when there is nothing in you
Except the Will which says to them: 'Hold on!'

E a tener duro quando in te non resta altro tranne la Volontà che dice loro: "Tieni duro!"
If you can talk with crowds and keep your virtue,
' Or walk with Kings - nor lose the common touch,

Se riesci a parlare con la folla e a conservare la tua virtù,
e a camminare con i Re senza perdere il contatto con la gente,

if neither foes nor loving friends can hurt you,
If all men count with you, but none too much;

Se non riesce a ferirti il nemico né l'amico più caro, se tutti contano per te, ma nessuno troppo;
If you can fill the unforgiving minute
With sixty seconds' worth of distance run,

Se riesci a occupare il minuto inesorabile dando valore a ogni minuto che passa
Yours is the Earth and everything that's in it,
And - which is more - you'll be a Man, my son!

Tua è la Terra e tutto ciò che è in essa, e, quel che è di più, sarai un Uomo, figlio mio!

(R. Kipling)

buon fine settimana :flowers:
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene (Ansel Adams)
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Utente:Diana_Cocco CIMINO
https://www.flickr.com/photos/dianaciminococco/
Avatar utente
Diana Cocco
Utente Senior
 
Messaggi: 17787
Iscritto il: gio 18 dic 2008 16:58
Località: Bari

Messaggioda piru24 » dom 26 feb 2012 20:57

Bellissima... andrebbe letta tutte le mattine appena svegli e prima di affrontare la giornata...!!! :!:
Avatar utente
piru24
DescEditor
 
Messaggi: 1147
Iscritto il: gio 17 dic 2009 23:42
Località: Taranto

Messaggioda MP75 » dom 26 feb 2012 21:03

In Xanadu did Kubla Khan
A stately pleasure dome decree:
Where Alph, the sacred river, ran
Through caverns measureless to man
Down to a sunless sea.
So twice five miles of fertile ground
With walls and towers were girdled round:
And there were gardens bright with sinuous rills,
Where blossomed many an incense-bearing tree;
And here were forests ancient as the hills,
Enfolding sunny spots of greenery.

But oh! that deep romantic chasm which slanted
Down the green hill athwart a cedarn cover!
A savage place! as holy and enchanted
As e'er beneath a waning moon was haunted
By woman wailing for her demon lover!
And from this chasm, with ceaseless turmoil seething,
As if this earth in fast thick pants were breathing,
A mighty fountain momently was forced:
Amid whose swift half-intermitted burst
Huge fragments vaulted like rebounding hail,
Or chaffy grain beneath the thresher's flail:
And 'mid these dancing rocks at once and ever
It flung up momently the sacred river.
Five miles meandering with a mazy motion
Through wood and dale the sacred river ran,
Then reached the caverns measureless to man,
And sank in tumult to a lifeless ocean:
And 'mid this tumult Kubla heard from far
Ancestral voices prophesying war!

The shadow of the dome of pleasure
Floated midway on the waves;
Where was heard the mingled measure
From the fountain and the caves.
It was a miracle of rare device,
A sunny pleasure-dome with caves of ice!
A damsel with a dulcimer
In a vision once I saw;
It was an Abyssinian maid,
And on her dulcimer she played,
Singing of Mount Abora.
Could I revive within me
Her symphony and song,
To such a deep delight 'twould win me,
That with music loud and long,
I would build that dome in air,
That sunny dome! those caves of ice!
And all who heard should see them there,
And all should cry, Beware! Beware!
His flashing eyes, his floating hair!
Weave a circle round him thrice,
And close your eyes with holy dread,
For he on honey-dew hath fed,
And drunk the milk of Paradise.


Samuel Taylor Coleridge
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda MP75 » dom 26 feb 2012 21:05

Traduzione di Kubla Khan

Nel Xanadu volle Kubla Khan
Che un immenso palazzo dei piaceri si erigesse
Dove Alph, il fiume sacro, scorre
Per caverne a cui l’uomo non può giungere
Verso un mare senza sole.
Così, dieci miglia di fertile terreno
Da muri e torri venne circondato:
E furono giardini luccicanti di ruscelli
Fioriti di alberi d’incenso,
E foreste, antiche come le colline,
A custodire calde macchie verdi.he un immenso palazzo dei piaceri si erigesse
Dove Alph, il fiume sacro, scorre
Per caverne a cui l’uomo non può giungere
Verso un mare senza sole.
Così, dieci miglia di fertile terreno
Da muri e torri venne circondato:
E furono giardini luccicanti di ruscelli
Fioriti di alberi d’incenso,
E foreste, antiche come le colline,
A custodire calde macchie verdi.
Oh! Ma quell’abisso profondo e arcano
Che il verde del colle fendeva attraverso un bosco di cedri!
Luogo selvaggio!
Come non mai in una luna calante un luogo
Fu pervaso da gemiti di donna al demone d’amore!
E dall’abisso ribollendo con tumulto incessante,
Come a scuotere la terra in continui singhiozzi,
A tratti urgeva un impetuoso fonte:
Tra gli scrosci violenti e disuguali,
Come grandine, o chicchi di grano
Sotto la sferza del battitore,
Rimbalzavano pietre.
E dentro quella danza di rocce, ora e sempre,
Il fiume sacro scaturiva a flutti.
Cinque miglia serpeggiando con tortuoso moto
Per boschi e valli scorreva il fiume sacro,
Poi le caverne vietate all’uomo raggiungeva
E in tumulto sprofondava in un oceano senza vita.
Fu in tal tumulto che da ancestrali voci
Kubla udì oscure profezie di guerra!
L’ombra fluttuava del palazzo dei piaceri
Tra le onde,
E lì si udiva un solo suono
Di caverne e fonte.
Era un miracolo di rara invenzione
Con caverne di ghiaccio un palazzo nel sole
D’una fanciulla col dolcemele
Un tempo ebbi la visione:
Era abissina la fanciulla
E lo strumento suonava
Cantando del Monte Abora.
O, potessi fare in me rivivere
Il suo canto e l’armonia:
Così intensa sarebbe la delizia
Che sulla musica profonda e persistente
Costruirei nell’aria quel palazzo,
Quel palazzo nel sole! Quelle caverne di ghiaccio!
E chi l’udisse li vedrebbe là
E griderebbe: Guardate! Guardate!
Lo sguardo in fiamme e i capelli al vento!
Fategli intorno un triplice cerchio,
Chiudete gli occhi con sacro terrore,
Perché di rugiada si miele si è nutrito
E ha bevuto il latte del paradiso.
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda Diana Cocco » dom 26 feb 2012 21:31

non la conoscevo :plus1: :plus1: :plus1:
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene (Ansel Adams)
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Utente:Diana_Cocco CIMINO
https://www.flickr.com/photos/dianaciminococco/
Avatar utente
Diana Cocco
Utente Senior
 
Messaggi: 17787
Iscritto il: gio 18 dic 2008 16:58
Località: Bari

Messaggioda MP75 » lun 27 feb 2012 01:02

Se ti e' piaciuta , ti consiglio the rime of the ancient mariner , la mia preferita , non posso postarla perché e' molto lunga .
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda Justinawind » lun 27 feb 2012 17:33

Un bellissimo thread.
Mi sono permessa di modificare il titolo... così saranno benvenute tutte le poesie :)
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40319
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda Diana Cocco » lun 27 feb 2012 19:37

MP75 ha scritto:Se ti e' piaciuta , ti consiglio the rime of the ancient mariner , la mia preferita , non posso postarla perché e' molto lunga .


grazie del consiglio :ok: :ok: :ok: :flowers:
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene (Ansel Adams)
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Utente:Diana_Cocco CIMINO
https://www.flickr.com/photos/dianaciminococco/
Avatar utente
Diana Cocco
Utente Senior
 
Messaggi: 17787
Iscritto il: gio 18 dic 2008 16:58
Località: Bari

Messaggioda Diana Cocco » lun 27 feb 2012 19:38

Justinawind ha scritto:Un bellissimo thread.
Mi sono permessa di modificare il titolo... così saranno benvenute tutte le poesie :)


grazie :dev: tta
:flowers: :flowers: :flowers:
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene (Ansel Adams)
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Utente:Diana_Cocco CIMINO
https://www.flickr.com/photos/dianaciminococco/
Avatar utente
Diana Cocco
Utente Senior
 
Messaggi: 17787
Iscritto il: gio 18 dic 2008 16:58
Località: Bari

Messaggioda MP75 » lun 27 feb 2012 21:04

The Daffodils  
by William Wordsworth

I wandered lonely as a cloud
That floats on high o'er vales and hills,
When all at once I saw a crowd,
A host, of golden daffodils;
Beside the lake, beneath the trees,
Fluttering and dancing in the breeze.

Continuous as the stars that shine
And twinkle on the Milky Way,
They stretched in never-ending line
Along the margin of a bay:
Ten thousand saw I at a glance,
Tossing their heads in sprightly dance.

The waves beside them danced, but they
Out-did the sparkling leaves in glee:
A Poet could not but be gay,
In such a jocund company:
I gazed—and gazed—but little thought
What wealth the show to me had brought:

For oft, when on my couch I lie
In vacant or in pensive mood,
They flash upon that inward eye
Which is the bliss of solitude;
And then my heart with pleasure fills,
And dances with the daffodils.
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda Diana Cocco » lun 27 feb 2012 22:04

MP75 ha scritto:The Daffodils  
by William Wordsworth

I wandered lonely as a cloud
That floats on high o'er vales and hills,
When all at once I saw a crowd,
A host, of golden daffodils;
Beside the lake, beneath the trees,
Fluttering and dancing in the breeze.

Continuous as the stars that shine
And twinkle on the Milky Way,
They stretched in never-ending line
Along the margin of a bay:
Ten thousand saw I at a glance,
Tossing their heads in sprightly dance.

The waves beside them danced, but they
Out-did the sparkling leaves in glee:
A Poet could not but be gay,
In such a jocund company:
I gazed—and gazed—but little thought
What wealth the show to me had brought:

For oft, when on my couch I lie
In vacant or in pensive mood,
They flash upon that inward eye
Which is the bliss of solitude;
And then my heart with pleasure fills,
And dances with the daffodils.


The Daffodils ( I Narcisi)
I Wandered Lonely as a Cloud
Erravo solo come una nuvola
That floats on high o’er vales and hill s , o’er vales
Che galleggia in alto sopra valli e colline,
When all at once I saw a crowd,
Quando all ’ improvviso vidi una folla,
A host , of golden daf fodils ;
Una moltitudine, di dorati narcisi ;
Beside the lake, beneath the trees ,
Accanto al lago, sotto gli alberi ,
Fluttering and dancing in the breeze.
Svolazzando e danzando nella brezza.
Continuous as the stars that shine
Continui come le stelle che ri splendono
And twinkle on the milky way,
E scintillano sulla via lattea,
They s tretched in never-ending line
Si stendevano in una linea senza fine
Along the margin of a bay:
Lungo il margine di una baia:
Ten thousand saw I at a glance,
Diecimi la vidi con uno sguardo,
Tossing their heads in spright ly dance.
Scuotendo le loro teste in un vivace ballo.
The waves beside them danced; but they
Le onde accanto ad essi ballavano; ma essi
Out -did the sparkl ing waves in glee:
Sorpassavano le scintillanti onde in allegria:
A poet could not but be gay,
Un poeta non poteva che essere gaio,
In such a jocund company:
In tale gioconda compagnia:
I gazed - and gazed – but little thought
Guardavo fisso - guardavo fisso - ma poco pensavo
What wealth the show to me had brought:
Che ricchezza lo spettacolo mi aveva portato:
For of t , when on my couch I lie of t
Perché spesso, quando sul mio letto giaccio
In vacant or in pens ive mood,
Di distratto o di pensieroso umore,
They flash upon that inward eye
Essi balenano su quel l ’occhio interiore
Which is the bliss of solitude;
Che è la beatitudine della solitudine;
And then my heart with pleasure fills ,
E allora i l mio cuore si riempie di piacere,
And dances with the daffodils .
E balla con i narcisi .
Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene (Ansel Adams)
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Utente:Diana_Cocco CIMINO
https://www.flickr.com/photos/dianaciminococco/
Avatar utente
Diana Cocco
Utente Senior
 
Messaggi: 17787
Iscritto il: gio 18 dic 2008 16:58
Località: Bari

Messaggioda MP75 » lun 27 feb 2012 22:40

:ok:
Grazie mi hai anticipato !
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda Justinawind » lun 27 feb 2012 23:57

solo inglese qui? :dotto:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40319
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda MP75 » mar 28 feb 2012 00:58

Io vado a periodi adesso sono di lyrical ballads....
yo no busco yo encuentro !
Avatar utente
MP75
Utente Qualificato
 
Messaggi: 486
Iscritto il: mar 25 ago 2009 17:15
Località: viareggio

Messaggioda Justinawind » mar 28 feb 2012 02:42

MP75 ha scritto:Io vado a periodi adesso sono di lyrical ballads....

:dotto:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40319
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Prossimo

Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite