Sospensione Talk Show nel periodo elettorale

Punto di incontro della comunità: pensieri, riflessioni, passatempi, discussioni a tema libero

Moderatore: Justinawind

Secondo te la sospensione dei Talk Show durante il periodo elettorale:

Sondaggio concluso il mer 10 mar 2010 19:38

E' giusta
5
19%
Non è giusta
22
81%
Non so
0
Nessun voto
 
Voti totali : 27

Messaggioda daniele1357 » dom 21 mar 2010 21:15

T G Colombo ha scritto:Buonasera sig.marivodo,
coavor io colonialista cade e finisce la sua carriea politica il 4 aprile 1859 con l'iniquo trattato di Villafranca nel quale viene sancito l'annessione di una parte della Mia Lombardia al piemonte i miei avi e la mia famiglia vi si opposero con armi e sangue...
Da quel momento in poi ogni decisione imperialista e colonialista fu una misera serie di passi sbagliati compreso quello di seguire i francesi che si opponevano alla riapertura del canale di Suez al punto di aver rifiutato una Provincia in mar rosso.
Più fessi di così....


....ripeto che fin che scaviamo nella storia non si arriverà mai a costruire qualcosa di buono. E' proprio questo il modo per NON costruire un identità nazionale.
Quello che imparo ora è che i Lumbard, non tutti però, preferivano gli austriaci ai piemontesi.... è sempre e solo questione di interessi personali, gli ideali non esistono.
Ovvio che chi facceva affari con Radetzky (si scrive così?) non gli stava in tasca passare ai piemontesi... ma di queste storie l'Italia e piena all'inverosimile.
Tornando ai talk show zittiti, rimango della mia idea che fino ad oggi NESSUNO si era mai sognato o permesso di zittirli, la legge accennata cercava solo di bilanciare le apparizioni.

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda T G Colombo » lun 22 mar 2010 09:04

Buongiorno sig Daniele,
sono completamente in disaccordo con lei.
Chi non si riconosce nella propria storia camminerà sulle macerie dell propria identità.
Se oggi come popolo non siamo quello che dovremmo essere è perchè ci sono troppe censure (di questo si sta parlando)che tagliano le nostre radici e questo nega ogni possibiltaà di crescita ma soprttutto da ad altri soggetti di continuare nel negarci la verità.
Di fatti saimo un territorio che non ha una storia condivisa per cui si vive in una perenne guerra civile...
Caio Giulio Cesare ha coniato Dividi et impera non a caso.

Personalmente Io sono fiero ed onorato di ogni pagina della Storia del Bel Paese, ma soprattutto di quella Rivoluzionaria Repubblicana Sociale della mia Famiglia nella quale mi riconsco in tutto per tutto.
Cordialità

daniele1357 ha scritto:
T G Colombo ha scritto:Buonasera sig.marivodo,
coavor io colonialista cade e finisce la sua carriea politica il 4 aprile 1859 con l'iniquo trattato di Villafranca nel quale viene sancito l'annessione di una parte della Mia Lombardia al piemonte i miei avi e la mia famiglia vi si opposero con armi e sangue...
Da quel momento in poi ogni decisione imperialista e colonialista fu una misera serie di passi sbagliati compreso quello di seguire i francesi che si opponevano alla riapertura del canale di Suez al punto di aver rifiutato una Provincia in mar rosso.
Più fessi di così....


....ripeto che fin che scaviamo nella storia non si arriverà mai a costruire qualcosa di buono. E' proprio questo il modo per NON costruire un identità nazionale.
Quello che imparo ora è che i Lumbard, non tutti però, preferivano gli austriaci ai piemontesi.... è sempre e solo questione di interessi personali, gli ideali non esistono.
Ovvio che chi facceva affari con Radetzky (si scrive così?) non gli stava in tasca passare ai piemontesi... ma di queste storie l'Italia e piena all'inverosimile.
Tornando ai talk show zittiti, rimango della mia idea che fino ad oggi NESSUNO si era mai sognato o permesso di zittirli, la legge accennata cercava solo di bilanciare le apparizioni.

daniele
Avatar utente
T G Colombo
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio 18 feb 2010 12:26
Località: Italia

Sospensione Talk Show nel periodo elettorale

Messaggioda Salvaa53 » lun 22 mar 2010 15:24

T G Colombo ha scritto:Buonasera sig. Salvaa53,
la legge per altro discutibile porta la firma di un Presidente emerito della Repubblica Italiana o.l.s. uno dei peggiori soggetti che è entrato in quei giochi proprio nel periodo in cui si sono fatti ben 19 suicidiomicidi grazie a certa magistratura... :bastone: :bastone: :bastone:

Prendersela con un postero per un alegge che ha 4 lustri mi pare fuori luogo :telodicevo:

Una precisazione e un po' i Storia, Le ricordo che in Italia non abbiamo una Repubblica Presidenziale ma In italia abbiamo una Repubblica Presidenziale a responsabilità Limitata un anacronismo unico al Mondo.
Quando è stata stilata la carta costituzionale che in effetti è la fotocopia di quella obsoleta di stampo Giolittiano di fine 800 e fatti salvi quei recitati imposti dal trattao do resa incondizionata che avevano una validità temporale di tre anni.
I monarchici hanno preteso la porta aperta della responsabilità limitata nel qual caso ci fosse stato un ritorno alla Monarchia. :fischio:
Cordialità
Salvaa53 ha scritto:Se Berlusconi avesse voluto,avrebbe trovato il sistema per evitare polveroni sulle talk show della Tv di stato.Non dimentichiamo la parola “pollaio”che lui stesso definì questi programmi dati dalla rai,è vero,il polso duro della par condicio sui programmi televisivi è partito dai radicali ma sappiamo benissimo che il cavaliere non aspettava altro che questa occasione per escludere dalle reti rai i programmi di Santoro e Fortis.Per questo motivo è rimasto morbido anche perché adesso può e lo sta facendo ,con le sue reti private,entrare tutte le sere nelle case degli italiani e dire cosa ne pensa,così come dice lui,della magistratura politicizzata e sulla nuova legge per una repubblica presidenziale eletta dal popolo.Voglio solo fare un’osservazione. Come si sa,per il clima arroventato determinato per le accuse ai magistrati che secondo lui,lo stanno perseguitando,è dovuto intervenire il presidente della Repubblica.Napolitano è dovuto intervenire perché costretto a farlo.Infatti,voglio ricordare che gli art.87 e 104 della Costituzione, attribuiscono al Presidente della Repubblica,la presidenza del Consiglio Superiore della Magistratura (CSM),per cui, il presidente Napolitano ha il compito di garantire al massimo l’autonomia e l’indipendenza della magistratura dal potere legislativo e da quello esecutivo.Napolitano,poverino,dovendo difendere allo stesso modo sia i magistrati che Berlusconi,ha detto …..fate i bravi.Ma il cavaliere continua ad attaccare e pensa…….alla presidenza della repubblica.Come la vedete una repubblica presidenziale…???!!!




La storia ci ha insegnato tante cose ma se qualcuno vuole approfondire qualche argomento,se ne ha voglia, è capace da solo di farsene una cultura.
Non ho detto che l’Italia è una repubblica presidenzialista: il nostro paese è una repubblica parlamentare fondata sul lavoro,punto e basta.
Evidentemente,nessuno ha carpito la provocazione del mio intervento,tutto si riferiva a Berlusconi che tra una vicissitudine e l’altra, per le sue note vicende giudiziarie,con la norma dell’immunità evita sempre di farsi processare e se le forze e la salute lo sosterranno,con una sua eventuale nomina direttamente dal popolo alla carica di presidente della repubblica,manderebbe tutte le sue accuse in prescrizione in barba ad un naturale iter processuale che si debba seguire per un normale cittadino.
E’evidente che l’attacco furioso che il cavaliere porta,come dice lui, ad una parte di magistratura politicizzata perseguitante nei suoi confronti,rappresenta un attacco contro sé stesso;infatti, se è vero che la magistratura è un’istituzione,è anche vero che Berlusconi dovrebbe rappresentare la seconda più alta carica istituzionale, ma anche questa fa parte di una normale anomalia del nostro paese.
Insomma,per volere del presidente del consiglio,la priorità attuale del nostro paese è quella di una pseudo riforma della giustizia, l’elezione diretta del presidente della repubblica e l’abolizione delle intercettazioni telefoniche che stanno assumendo le proporzioni di un vero e proprio incubo per tutti gli italiani.Sembra proprio un vero e proprio terrore quello delle intercettazioni,una parte della televisione e della stampa dice che è una vergogna usare un certo tipo di intercettazioni perchè tutti hanno diritto alla privacy e cosi tra gli italiani più "acculturati" c'è sempre quello che "intelligentemente"per paura di essere scoperto per un pettegolezzo,.....si copre la bocca quando parla al telefonino.
Si, perchè s'introduce una determinata psicosi del sospetto di essere sorvegliati, non dovuta certamente alla paura di programmare qualcosa di illegale ma soltanto per quei motivi che dicevo prima.
In questi termini,subentra il compito del potere mediatico,per volere di qualcuno,ovviamente,ed usa l'arma dell'intercettazione attraverso lo strumento delle comunicazioni e delle informazioni per scuotere la coscienza della gente, che ne parla come un sopruso,che si vede e si sente sorvegliata nella sua vita privata.
Alla fine si dimentica che l'intercettazione dovrebbe servire soltanto contro la mafia,gli assassini,corrotti e corruttori,ma tutti hanno paura. Purtroppo,oggi,chi è in grado di manipolare certi organismi ha la facoltà di disporre tutto a proprio piacimento.
Avatar utente
Salvaa53
Utente
 
Messaggi: 53
Iscritto il: ven 13 nov 2009 10:38

Messaggioda T G Colombo » lun 22 mar 2010 15:49

Buonasera sig. Salvaa53,
in italia c'è una Repubblica presidenziale a responsabilità limitata caso abnoeme unico al mondo.
Di tutto il seguito personalmente le dico che non so di cosa scrive ne di chi scrive, ne mi interessa un gran che.
Codiali saluti
Avatar utente
T G Colombo
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio 18 feb 2010 12:26
Località: Italia

Messaggioda daniele1357 » lun 22 mar 2010 17:11

T G Colombo ha scritto:Buonasera sig. Salvaa53,
in italia c'è una Repubblica presidenziale a responsabilità limitata


Questa è solo una opinione come ce ne sono tante altre. Di fatto le cose stanno come ha scritto salvaa53. Daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda annasvelto » lun 22 mar 2010 18:45

Su come i piemontesi abbiano fatto l'Italia...beh, lasciamo stare.
Per quanto riguarda il mio libero arbitrio, mi sento profondamente offesa da chi ha deciso di oscurare la libertà di pensiero.
Come ha detto qualcuno, si può cambiare canale quando non piace una trasmissione.
Spesso chi è al potere ritiene di poter manipolare le coscienze.
Ma sbaglia.
Avatar utente
annasvelto
Utente Senior
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: lun 03 nov 2008 20:02
Località: taranto

Messaggioda T G Colombo » lun 22 mar 2010 19:32

Buonasera daniele1357,
noe è affatto una opinione di fatti abbiamo un Presidente della Repubblica che ha responsabilità limitate rispetto a un presidente con pieni poteri. Unico caso al mondo per altro ridicolo.

Ho già detto che la Carta costituzionale è la fotocopia di quella Nittiana di fine ottocento.
Di fatti mantiene le due camere con la Camera dei deputati "popolare", Il senato "Monarchico" e un re Con poteri limitati.
la Costruzione delal Repubblica Italiana bisogna studiarsela a fondo, ed è criticabile proprio per aver adottato una carta costituzionale datata ed obsoleta.

Questo la dice lunga nel merito della macata crescita dell'identità Nazionale, bavagli compresi tanto per capirsi, sono reltà datate ed adottate da ogni fazione del momento.
Si rivisca sig daniele1357
Cordialità

daniele1357 ha scritto:
T G Colombo ha scritto:Buonasera sig. Salvaa53,
in italia c'è una Repubblica presidenziale a responsabilità limitata


Questa è solo una opinione come ce ne sono tante altre. Di fatto le cose stanno come ha scritto salvaa53. Daniele
Avatar utente
T G Colombo
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio 18 feb 2010 12:26
Località: Italia

Messaggioda daniele1357 » lun 22 mar 2010 20:15

T G Colombo ha scritto:Buonasera daniele1357,
noe è affatto una opinione di fatti abbiamo un Presidente della Repubblica che ha responsabilità limitate rispetto a un presidente con pieni poteri. Unico caso al mondo per altro ridicolo.


Questa appunto è un opinione, non siamo mai stati una repubblica presidenziale, ma parlamentare.
Si era evitato, secondo me giustamente, il presidenzialismo per i piccoli guai creati in precedenza da troppi poteri in mano ad una sola persona.... :fischio: E mi pare ci sia una gran voglia di bissare quel tipo di errori....
Il sistema attuale, se rispettato, darebbe ampie garanzie di buon funzionamento, solo che tutti sappiamo cosa succede...e cosa succederà...

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda Massimo Di Bello » lun 22 mar 2010 20:19

daniele1357 ha scritto:Il sistema attuale, se rispettato, darebbe ampie garanzie di buon funzionamento, solo che tutti sappiamo cosa succede...e cosa succederà...


cosa succederà dipende da ciascuno di noi, questo è il bello della democrazia,
dipende da noi se il nostro paese andrà a migliorare o a peggiorare
:-)
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 15:04

Messaggioda daniele1357 » lun 22 mar 2010 20:34

Massimo Di Bello ha scritto:cosa succederà dipende da ciascuno di noi, questo è il bello della democrazia,
dipende da noi se il nostro paese andrà a migliorare o a peggiorare
:-)


..mah..sono meno ottimista di te...... purtroppo credo nella bontà del lavaggio del cervello quotidiano fatto da quasi tutti i media.
Non tutti sono plagiabili, per fortuna, ma ho paura che siano troppi....

daniee
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda T G Colombo » lun 22 mar 2010 21:00

Buonasera sig. Daniele1357,
benissimo a questo punto è innegabile che a palazzo triste c'è un re finto...
Cordialità

daniele1357 ha scritto:
T G Colombo ha scritto:Buonasera daniele1357,
noe è affatto una opinione di fatti abbiamo un Presidente della Repubblica che ha responsabilità limitate rispetto a un presidente con pieni poteri. Unico caso al mondo per altro ridicolo.


Questa appunto è un opinione, non siamo mai stati una repubblica presidenziale, ma parlamentare.
Si era evitato, secondo me giustamente, il presidenzialismo per i piccoli guai creati in precedenza da troppi poteri in mano ad una sola persona.... :fischio: E mi pare ci sia una gran voglia di bissare quel tipo di errori....
Il sistema attuale, se rispettato, darebbe ampie garanzie di buon funzionamento, solo che tutti sappiamo cosa succede...e cosa succederà...

daniele
Avatar utente
T G Colombo
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio 18 feb 2010 12:26
Località: Italia

Messaggioda greenland » lun 22 mar 2010 21:33

Massimo Di Bello ha scritto:
cosa succederà dipende da ciascuno di noi, questo è il bello della democrazia,
dipende da noi se il nostro paese andrà a migliorare o a peggiorare
:-)



infatti,è proprio questo che preoccupa :xd:
Gli uomini passano, le idee restano. ... Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.(G.Falcone)


flickr

gallery 2012
Avatar utente
greenland
Utente Senior
 
Messaggi: 4285
Iscritto il: ven 14 nov 2008 19:37

Messaggioda annasvelto » mar 23 mar 2010 03:05

Tranquilli...il vento è cambiato... 8)
Avatar utente
annasvelto
Utente Senior
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: lun 03 nov 2008 20:02
Località: taranto

Messaggioda Alessio1301 » mar 23 mar 2010 09:25

daniele1357 ha scritto:
Massimo Di Bello ha scritto:cosa succederà dipende da ciascuno di noi, questo è il bello della democrazia,
dipende da noi se il nostro paese andrà a migliorare o a peggiorare
:-)


..mah..sono meno ottimista di te...... purtroppo credo nella bontà del lavaggio del cervello quotidiano fatto da quasi tutti i media.
Non tutti sono plagiabili, per fortuna, ma ho paura che siano troppi....

daniee


quoto, questi ultimi anni mi hanno fatto perdere fiducia completamente negli italiani, hanno proprio ragione gli americani quando identificano il nostro paese con tre parole... Mafia, Pizza e Mandolino... Siamo arrivati al punto che è prassi comune in politica, di un certo schieramento, che se qualcuno dice una cosa sgradita è comunista e quindi da non ascoltare, anzi da cacciare perchè ostile :shock: :shock: :shock: e la democrazia? e il confronto? e la libertà di espressione? ragazzi, molti non si rendono conto di quanto questo sia grave, e di come questo atteggiamento possa influire negativamente nella vita di ognuno di noi... e poi c'è ovviamente il lavaggio del cervello, ma volete che in un paese dove trasmissioni come Grande Fratello, Amici, Uomini e Donne, l'Isola dei Famosi sono le trasmissioni più ascoltate (tutti appartenenti a Mediaset, si dai anche la RAI fa parte di Mediaset) il lavaggio del cervello sia un opera così difficile ??
E poi i Tg, ma avete visto Studio Aperto il TG1 il TG5 il TG4, in campagna elettorale in questi giorni non hanno fatto altro che far vedere il comizio di Silvio (in campagna elettorale e con i talk show bloccati :shock: :shock: ) e tutti zitti !!!! l'editoriale di Minzolini, che ha un futuro come avvocato, probabilmente sostituirà Ghedini prossimamente...E quante ce ne sarebbero da raccontare ancora...
Preciso che il discorso prescinde dallo schieramento politico di una persona, qui ne va di buon senso, a me la destra non è mai dispiaciuta in modo particolare, ma non voterei mai un unomo che non mi rappresenta giusto perchè ... ho sempre votato quello ...
Povera Italia, come è caduta in basso .... :doh: :doh:
Avatar utente
Alessio1301
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5216
Iscritto il: lun 10 nov 2008 09:45
Località: Livorno

Messaggioda T G Colombo » mar 23 mar 2010 09:47

Buongiorno sig Alessio,
la pregherei di non generalizzare gli Italiani sono il Popolo che ha le migliori intelligenge distribuite ovunque, come tutti i popoli ha le sue percentuali di positività e negatività come da qualsiasi parte.

Gli americani si giudichino da soli visto che hanno passato i loro primi duecento anni della loro storia a sterminare le 5 Nazioni dei nativi del continente che usurpano.
Non hanno un solo giorno della loro Storia che sia di pace.
Ovunque hanno inteso imporre ed esportare la loro "democrazia " hanno lasciato guerre civili, mine, diossina, persone violate nel corpo e nella mente.
Grazie alla mia "buona stella" sono Hinsubro, Milanese e Poi ITALIANO.
Fidersen

Alessio1301 ha scritto:
daniele1357 ha scritto:
Massimo Di Bello ha scritto:cosa succederà dipende da ciascuno di noi, questo è il bello della democrazia,
dipende da noi se il nostro paese andrà a migliorare o a peggiorare
:-)


..mah..sono meno ottimista di te...... purtroppo credo nella bontà del lavaggio del cervello quotidiano fatto da quasi tutti i media.
Non tutti sono plagiabili, per fortuna, ma ho paura che siano troppi....

daniee


quoto, questi ultimi anni mi hanno fatto perdere fiducia completamente negli italiani, hanno proprio ragione gli americani quando identificano il nostro paese con tre parole... Mafia, Pizza e Mandolino... Siamo arrivati al punto che è prassi comune in politica, di un certo schieramento, che se qualcuno dice una cosa sgradita è comunista e quindi da non ascoltare, anzi da cacciare perchè ostile :shock: :shock: :shock: e la democrazia? e il confronto? e la libertà di espressione? ragazzi, molti non si rendono conto di quanto questo sia grave, e di come questo atteggiamento possa influire negativamente nella vita di ognuno di noi... e poi c'è ovviamente il lavaggio del cervello, ma volete che in un paese dove trasmissioni come Grande Fratello, Amici, Uomini e Donne, l'Isola dei Famosi sono le trasmissioni più ascoltate (tutti appartenenti a Mediaset, si dai anche la RAI fa parte di Mediaset) il lavaggio del cervello sia un opera così difficile ??
E poi i Tg, ma avete visto Studio Aperto il TG1 il TG5 il TG4, in campagna elettorale in questi giorni non hanno fatto altro che far vedere il comizio di Silvio (in campagna elettorale e con i talk show bloccati :shock: :shock: ) e tutti zitti !!!! l'editoriale di Minzolini, che ha un futuro come avvocato, probabilmente sostituirà Ghedini prossimamente...E quante ce ne sarebbero da raccontare ancora...
Preciso che il discorso prescinde dallo schieramento politico di una persona, qui ne va di buon senso, a me la destra non è mai dispiaciuta in modo particolare, ma non voterei mai un unomo che non mi rappresenta giusto perchè ... ho sempre votato quello ...
Povera Italia, come è caduta in basso .... :doh: :doh:
Avatar utente
T G Colombo
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: gio 18 feb 2010 12:26
Località: Italia

PrecedenteProssimo

Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite