[Arenzano] Cerco famigliari di Gerolamo Firpo Di Giuseppe

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

[Arenzano] Cerco famigliari di Gerolamo Firpo Di Giuseppe

Messaggioda juliofirpo » gio 26 giu 2008 01:16

Cerco famigliari di Gerolamo Firpo Di Giuseppe, nato in Arenzano circa 1850.
Sposato con Maria Briasco Di Francesco.
Loro avevano tre figli: Francesco, Blanca e Lazaro (il mio bisnonno).
Io sonno Julio Firpo, nato in Las Piedras, Canelones, Uruguay.
Grazie a tutti.
Avatar utente
juliofirpo
Novizio
 
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 26 giu 2008 00:56

URUGUAI

Messaggioda DiavolorossoSalvo » ven 21 dic 2012 17:19

Beato te!! allora sei un discendente dei PRODI guerrieri e fieri Legionari Italiani del Generale Garibaldi!! :italia: :plus1: :ciao:
Avatar utente
DiavolorossoSalvo
Utente Junior
 
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 14 dic 2012 18:58

Messaggioda DiavolorossoSalvo » ven 21 dic 2012 21:16

Ho trovato un regalo per te!Poema autobiografico Giuseppe Garibaldi
13
Dell'Uruguay sulle incantate sponde.10
Sorge ridente un colle, e su quel colle
Di sepolcro una croce. Un dì, nei monti
Della libera Elvezia, il prepotente
Temerario s'accinse.11, e gl'insoffrenti
Di giogo montanari, all'alabarde
Corser furenti. Chi resister puote
Del popolo al terribile cimento,
Quando davver voglia cacciar nel nulla
Impostori e tiranni? Un monte sorge
Nella pianura di Morat e... d'ossa
Accatastate di tiranno e servi.
Tal sorge, o Salto, sulla tua corona.12
De' miei fratelli la memoria. Un d'essi
Monti l'ossa racchiude.13 ed ivi posan
Le frammiste di servi. Oh! per fortuna
Son delle Reggie le reliquie informi
E del pasciuto nel tugurio. Il teschio
Imbianca il sole del potente e il cranio
Dello schiavo. Le turgide e polpute
Sembianze del Levita al sozzo verme
Servon di pasto, e le sparute e scarne
Guancie dell'infelice al suol dannato.
Sacre reliquie dei miei prodi! Italia
Prostrata ancella dell'estraneo, e serva
D'eunuchi servi, per vergogna nati
De' Scipïoni sulla terra, un raggio
Rivide in ciel della sua gloria antica,
Al battagliar de' nuovi Fabi.14; un cenno
Di gioia rallegrò la veneranda
Rugata fronte, e sollevolla altiera
Come ne' tempi di Marcello, allora
Che dominati da Cartago i sette
Colli, e di Canne, e Trasimeno il truce
Vincitor la premeva, alle lontane
Iberiche campagne i suoi guerrieri
Rimandava superba, e i calpestati
Dal numido corsier campi vendeva
Ad altissimo prezzo15, ed alle mura
Bronzo-merlate di cittadin petti
Lo straniero sfidava, e le stupende
Mostre il fatale vincitor fuggiva.
E tu, figlio d'Alzate.16, Anzani, un piede

"""""10 È il più bel fiume ch'io m'abbia veduto.
11 Carlo il Temerario, Duca di Borgogna, alla battaglia di Morat morto con quasi tutto l'esercito.
12 La città del Salto è veramente coronata di colli.
13 Sopra una collina che domina il Salto si riunirono i cadaveri dei caduti in S. Antonio in un solo tumulo e si
pose una croce di legno collo scritto: «8 Feb. 1856» da una parte e dall'altra «Legione Italiana. Marina e Cavalleria Orientale
».
14 I trecento Fabi, di una sola famiglia Romana, che pugnarono contro un esercito.
15 Roma, assediata da Annibale, poneva all'asta pubblica il terreno occupato da quello e lo vendeva ad altissimo
prezzo, mentre mandava le Legioni in Spagna che defilavano alla vista dell'Africano.
CONTINUA NEL PROSSIMO MESSAGGIO :italia:
Avatar utente
DiavolorossoSalvo
Utente Junior
 
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 14 dic 2012 18:58

URUGUAI

Messaggioda DiavolorossoSalvo » ven 21 dic 2012 21:20

SEGUE::
Poema autobiografico Giuseppe Garibaldi
14
Sulla polvere e il fuoco nella destra,
Ricevevi il protervo, che la resa
Voleva importi de' fratelli stanchi17
Dalla battaglia decimati e pochi
Rimasti illesi; la fatal rovina
Tu risparmiasti colla generosa
Intemerata tua parola: «In aria,
«Io volerò colle macerie e i monchi
«De' miei compagni corpi e le codarde
«Salme di voi all'oppressor vendute».
E allontanossi il gallonato e tronfio
Mercenario, e la libera contrada
Tutta festante, i coraggiosi accolse.
E le pie donne al capezzal dell'egro,
Curve, lambenti l'orride di ferro
E di piombo ferite, il dolce labbro
Ricettacol d'amor, non ripugnavan
Posar sul gonfio lacerato fianco
Del libero soldato. «A noi la vita
«Salvaste, o prodi, e dall'oltraggio vile,18
«Ed essa a voi sia consacrata19». Oh! l'uomo
Che non risente della donna il plauso,
Di fango ha il cuore, e del gentil affetto
Della bella di Dio impareggiabile
Opera, è indegno. Oh! sotto il palpitante
Di donna seno, il creator depose
D'ogni virtude il seme, e santuario
Di generosi sensi è la bellezza.
E finché Roma alle vestali il sacro
Fuoco affidò, dell'Orïente i molli
Costumi non fiaccâr delle quiriti
Alme la tempra indomita, ed il Mondo
Vide robusto di matrona il figlio
Passeggiar vincitor dalle paludi
Mïotidi all'Atlantico e dal Reno
All'Eufrate. Ma, quando la corrotta
D'Asia preferse meretrice, al casto
Della sua donna amplesso, e l'indorata
Alla di ferro sua armatura, il truce
Iperboreo soldato, a cui la daga
Pesante troppo avea ceduto, il donno
Contemplò sogghignando, impiastricciato
Di lezzosi profumi e di vivande
E di licori dondolante, il piede.
Sulla cervice disprezzante pose
Del Romano, e lo fe' tant'anni servo!
---- :salute:
16 Alzate, in Lombardia, paese nativo di Anzani Francesco, il migliore soldato Italiano ch'io m'abbia conosciuto
ed a cui la Legione Italiana in Montevideo doveva la sua organizzazione di ferro.
17 Istorico. Servando Gomez, avendo intimato ad Anzani di arrendersi coi pochi invalidi con cui era rimasto nel
Salto, Anzani rispose colla miccia alla mano e con un piede sulla Santa Barbara di una batteria da noi edificata.
18 Era comune impossessarsi delle donne altrui fra i soldati di Rosas.
19 Le donne del Salto, riconoscenti e stupite del valor dei nostri militi, si offriron tutte alla custodia dei feriti e
non è poco, se si considera che la popolazione del Salto è composta per la maggior parte di famiglie oriunde Portoghesi
tra cui la donna è molto ritirata. Mi si disse che alcune succhiarono le ferite dei nostri giovani soldati--- :italia:
Avatar utente
DiavolorossoSalvo
Utente Junior
 
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 14 dic 2012 18:58


Torna a Liguria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron