MILANO.GIUNTA COMUNE DI MILANO-FOCUS QUALITA'

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

MILANO.GIUNTA COMUNE DI MILANO-FOCUS QUALITA'

Messaggioda dino1234 » sab 02 mag 2015 21:16

La Giunta, organo di governo del Comune, è presieduta dal Sindaco ed è composta da un numero di assessori variabile in relazione alla popolazione del Comune; nei comuni con popolazione maggiore di 1.000.000 di abitanti non possono essere più di 16, come a Milano.
La Giunta collabora con il Sindaco nell'amministrazione del Comune e nell'attuazione degli indirizzi generali e politico – amministrativi del Consiglio, nei confronti del quale svolge attività propositiva e di impulso. Svolge una funzione di indirizzo, vigilanza e controllo politico amministrativo, non rientrando tra le sue competenze la funzione gestionale (salvo casi eccezionali di delega effettuata dal Sindaco nell'ambito delle sue competenze).
A norma dello Statuto del Comune di Milano, il Sindaco, in riferimento agli obiettivi e ai risultati complessivi cui è tesa l'azione amministrativa e secondo criteri dallo stesso disposti, conferisce agli Assessori gli incarichi in attuazione del principio della responsabilità politica. Si precisa che il modello organizzativo del Comune è stato definito indipendentemente dalle deleghe attribuite dal Sindaco agli Assessori. Si tende cioè a realizzare un'organizzazione che possa adattarsi a qualunque riparto di deleghe politiche nel rispetto degli interessi superiori del cittadino. Gli assessori svolgono unicamente un ruolo di indirizzo, vigilanza e controllo politico amministrativo.
GLI ASSESSORI. IL GIUDIZIO IL DEGLI UTENTI SULLA QUALITÀ DEI SERVIZI AI CITTADINI
http://anzianiinformazionionline.blogsp ... l?spref=fb
Avatar utente
dino1234
Utente Junior
 
Messaggi: 21
Iscritto il: dom 19 apr 2015 07:51

Focus online cosa ne pensate della GIUNTA ?ditelo a movimentopensionati@iuniscuo

Messaggioda dino1234 » mer 06 mag 2015 18:53

:dance:
dino1234 ha scritto:La Giunta, organo di governo del Comune, è presieduta dal Sindaco ed è composta da un numero di assessori variabile in relazione alla popolazione del Comune; nei comuni con popolazione maggiore di 1.000.000 di abitanti non possono essere più di 16, come a Milano.
La Giunta collabora con il Sindaco nell'amministrazione del Comune e nell'attuazione degli indirizzi generali e politico – amministrativi del Consiglio, nei confronti del quale svolge attività propositiva e di impulso. Svolge una funzione di indirizzo, vigilanza e controllo politico amministrativo, non rientrando tra le sue competenze la funzione gestionale (salvo casi eccezionali di delega effettuata dal Sindaco nell'ambito delle sue competenze).
A norma dello Statuto del Comune di Milano, il Sindaco, in riferimento agli obiettivi e ai risultati complessivi cui è tesa l'azione amministrativa e secondo criteri dallo stesso disposti, conferisce agli Assessori gli incarichi in attuazione del principio della responsabilità politica. Si precisa che il modello organizzativo del Comune è stato definito indipendentemente dalle deleghe attribuite dal Sindaco agli Assessori. Si tende cioè a realizzare un'organizzazione che possa adattarsi a qualunque riparto di deleghe politiche nel rispetto degli interessi superiori del cittadino. Gli assessori svolgono unicamente un ruolo di indirizzo, vigilanza e controllo politico amministrativo.
GLI ASSESSORI. IL GIUDIZIO IL DEGLI UTENTI SULLA QUALITÀ DEI SERVIZI AI CITTADINI
http://anzianiinformazionionline.blogsp ... l?spref=fb
Avatar utente
dino1234
Utente Junior
 
Messaggi: 21
Iscritto il: dom 19 apr 2015 07:51

Annuncio delle dimissioni del Vicesindaco De Cesaris

Messaggioda leo carmine » mer 15 lug 2015 14:53

[size=150]La dichiarazione del sindaco in Consiglio comunale dopo l'annuncio del vicesindaco

Milano, 14 luglio 2015 - In apertura di seduta del Consiglio comunale, il sindaco Giuliano Pisapia ha preso la parola sull’annuncio delle dimissioni di Ada Lucia De Cesaris da vicesindaco e assessore a Urbanistica, Edilizia privata e Agricoltura.

A questo link è possibile rivedere l'intervento del sindaco in Consiglio comunale. http://youtu.be/xWWKjVbfkuM
Sull’annuncio delle dimissioni era stato diffuso anche un comunicato stampa che è possibile leggere qui >>http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/news/primopiano/Tutte_notizie/vice_sindaco/Decesaris_vicesindaco_rassegnato_dimissioni
http://anzianiinformazionionline.blogspot.it/2015/07/annuncio-delle-dimissioni-del.html
[/size]
Avatar utente
leo carmine
Utente Junior
 
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 14 lug 2014 03:38

Mini cantieri, un abuso al giorno | e-participation ed eventi a Milano e sua are

Messaggioda leo carmine » mer 15 lug 2015 15:03

« Il Sindaco e/o gli uffici competenti del Comune non hanno disposto il sequestro giudiziario degli immobili in tempo utile apponendo sigilli e cartelli visibili recanti gli estremi del provvedimento in particolare dei loft abusivi...PERCHE'?»
«Cosa dicono i consigli di zona?»
«Cosa dicono gli Amministratori Condominiali?»
«Cosa consiglia l'ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari),»

La lista delle infrazioni comprende bonifiche fantasma e gravi carenze documentali. Dettori, Assimpredil: «Concorrenza sleale, (CORRIERE DELLA SERA CRONACA MILANO 4 luglio 2015)

http://anzianiinformazionionline.blogsp ... rno-e.html
[/url]
Avatar utente
leo carmine
Utente Junior
 
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 14 lug 2014 03:38

Annuncio delle dimissioni del Vicesindaco De Cesaris

Messaggioda leo carmine » gio 23 lug 2015 14:52

La dichiarazione del sindaco in Consiglio comunale dopo l'annuncio del vicesindaco
ECCO IL COMUNICATO:
Milano, 14 luglio 2015 - In apertura di seduta del Consiglio comunale, il sindaco Giuliano Pisapia ha preso la parola sull’annuncio delle dimissioni di Ada Lucia De Cesaris da vicesindaco e assessore a Urbanistica, Edilizia privata e Agricoltura.

A questo link è possibile rivedere l'intervento del sindaco in Consiglio comunale. http://youtu.be/xWWKjVbfkuM
Sull’annuncio delle dimissioni era stato diffuso anche un comunicato stampa che è possibile leggere VAI AL LINK

https://www.comune.milano.it/wps/portal/?urile=wcm%3Apath%3Aist_it_contentlibrary%2Fsa_sitecontent%2Fsfoglia_news%2Fnotizie_primo_piano%2Ftutte_notizie%2Fsindaco%2Fanunncio_dimissioni_decesaris#.VaV7MLFHKMk.blogger
Avatar utente
leo carmine
Utente Junior
 
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 14 lug 2014 03:38

Se ne va anche il vicesindaco. Il triste declino della Milano di Pisapia

Messaggioda leo carmine » gio 23 lug 2015 15:11

[Ma non è chiaro. E giustamente Marco Cappato, dei Radicali, parla di «errore politico non spiegare le reali motivazioni che hanno portato alle dimissioni della De Cesaris».]

Se ne va anche il vicesindaco. Il triste declino della Milano di Pisapia
[Ma non è chiaro. E giustamente Marco Cappato, dei Radicali, parla di «errore politico non spiegare le reali motivazioni che hanno portato alle dimissioni della De Cesaris».]

Si dimette Ada Lucia De Cesaris, la zarina, che «sfanculò» l’immobiliarista Salvatore Ligresti. E adesso sogna Palazzo Marino

La «macchina» della giunta di Giuliano Pisapia. Il «vero sindaco». «La zarina». O ancora «un’instancabile lavoratrice». «Primo cittadino in pectore». O di più, «una con le palle». Ci sono molti modi per definire Ada Lucia De Cesaris ormai ex vicesindaco e assessore all’Urbanistica del Comune di Milano. Le dimissioni di questo ex avvocato 55enne («È venuto meno il rapporto di fiducia» scrive in una nota), esperto di diritto ambientale, allieva di un amministrativista di fama come Sabino Cassese, capace all’inizio del mandato di mandare a quel paese un immobiliarista di peso come Salvatore Ligresti, rivelano molto sullo sfaldamento della giunta arancione che vinse nel 2011 contro Letizia Moratti. Ma soprattutto regalano una fotografia inquietante sulla situazione politica del centrosinistra, a un anno dalle prossime elezioni comunali. Con una spaccatura sempre più evidente tra l’anima civica che vinse quattro anni fa e il Partito Democratico di Matteo Renzi.

Non è un segreto che una parte di Milano, quella riformista, vicina all’attuale assessore al Commercio Franco D’Alfonso, stia lavorando da mesi per candidare la De Cesaris a sindaco nel 2016

«Un fulmine a ciel sereno, una sorpresa», dicono dal Pd. «Un uso elettorale delle istituzioni» spiegano invece nel centrodestra, cogliendo un punto fondamentale e non detto neppure nel discorso di Pisapia che oltre a definirsi addolorato per la scelta della collega, non ha approfondito le reali motivazioni dietro l’addio della «zarina». Un motivo non detto risiede sicuramente nelle tensioni interne al Pd per la grande campagna elettorale iniziata da diversi mesi, dopo che il primo cittadino ha annunciato di non ricandidarsi. Non solo. Non è un segreto che una parte di Milano, quella riformista, vicina all’attuale assessore al Commercio Franco D’Alfonso, stia lavorando da mesi, insieme con una buona fetta di arancioni e a pezzi di borghesia meneghina, per candidare la De Cesaris a sindaco nel 2016. E non è un segreto che le tensioni maggiori dell’ex assessore all’Urbanistica siano nate nello scontro costante con un gruppo consiliare, quello democratico, molto vicino a Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali, fresco di candidatura alle prossime primarie del Pd.

Di mezzo, quindi, c’è una tensione che va avanti da mesi. L’ultima lite con i democratici sarebbe nata per una questione su un’area cani. Ma c’è anche chi dice che «Ada Lucia» non abbia digerito il nuovo stadio del Milan in zona Portello, un progetto targato Silvio Berlusconi. Nei corridoi di palazzo Marino si parla di delibere fantasma sull’impianto dei rossoneri da 55mila posti, altra benzina sul fuoco che non fa che aumentare le tensioni. Ma non è chiaro. E giustamente Marco Cappato, dei Radicali, parla di «errore politico non spiegare le reali motivazioni che hanno portato alle dimissioni della De Cesaris». In ogni caso la De Cesaris diventa così una nuova mina vagante per il centrosinistra in vista delle elezioni comunali.

In ogni caso la De Cesaris diventa così una nuova mina vagante per il centrosinistra in vista delle elezioni comunali

Va ricordato infatti che «Ada Lucia» è stata coordinatrice dei comitati per Milano. Fu anima della vittoria di Pisapia. Ma soprattutto l’argine degli immobiliaristi alla Ligresti, promuovendo un nuovo Programma di governo del territorio (Pgt) che tagliò l’edificabilità da 2,70 a 0,70, impedendo una cementificazione massiccia del Parco Sud. Ora le chiedono tutti di ripensarci, ma secondo chi la conosce bene la De Cesaris andrà avanti per la sua strada. E si farà sentire nei prossimi mesi. Del resto fu lei a convincere Pisapia a togliere le deleghe all’ex assessore alla Cultura Stefano Boeri. Dei tre è rimasto solo il sindaco, che rischia di passare gli ultimi mesi di mandato nel modo peggiore possibile.

LINK http://anzianiinformazionionline.blogspot.it/2015/07/se-ne-va-anche-il-vicesindaco-il-triste.html
Avatar utente
leo carmine
Utente Junior
 
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 14 lug 2014 03:38


Torna a Lombardia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite