Contest Racconti: Sherlock Holmes in Italia

Letteratura dedicata ai comuni e organizzazione dei contest

Messaggioda Mizar » dom 28 nov 2010 02:34

dous ha scritto:A me non dispiacerebbe creare un racconto "partecipato" a più mani...
Qui ne ho scritti alcuni: http://storiemaiscritte.wordpress.com/ :mrgreen:


Divertente quella commedia, complimenti. Ho letto il primo atto ed è proprio simpatica :-)

Si potrebbe provare. Io l'ho fatto una sola volta tempo fa, su un forum, con un racconto noir. Uno di noi diede un incipit e poi chi voleva ne aggiungeva un pezzetto, che doveva mantenere un filo logico con tutti gli altri. Un po come quel thread della piazzetta su un certo eroe :fischio: :lol:
Steppa distesa accoglimi in te senza guardare se io piangerò...

https://www.facebook.com/notes/andrea-baio/caro-grillo-a-fanculo-stavolta-ti-ci-mando-io/10151369651885920

MzЯ
Avatar utente
Mizar
Utente Qualificato
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: dom 25 ott 2009 15:12
Località: Matera

Messaggioda Mizar » dom 28 nov 2010 02:37

Massimo Di Bello ha scritto:Ecco alcuni parametri per il contest (modificabili al momento, in base ai suggerimenti)
- Partenza prevista: verso gennaio 2011
- Lunghezza: max 40.000 caratteri (spazi compresi)
- Durata: 30 giorni (durante il quale l'autore potrà apportare modifiche al racconto anche dopo averlo caricato)


Secondo me 40000 caratteri sono un po' troppi, equivalgono all'incirca a 15 pagine di word scritte con font Times new roman a dimensione 12. Se ce li dobbiamo leggere i racconti, per poi votarli, facciamo notte...
Steppa distesa accoglimi in te senza guardare se io piangerò...

https://www.facebook.com/notes/andrea-baio/caro-grillo-a-fanculo-stavolta-ti-ci-mando-io/10151369651885920

MzЯ
Avatar utente
Mizar
Utente Qualificato
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: dom 25 ott 2009 15:12
Località: Matera

Messaggioda Daniele Imperi » dom 28 nov 2010 09:07

dous ha scritto:Intendi che al contest ciascun autore dovrà candidare un racconto (breve) che sposi il concetto di Holmes in Italia? :scratch: Mi pare un pò rigido 8) scrivere un racconto che riporti i due soggetti (Sherlock & Watson) alle prese con un comune italiano...
Perchè non lasciare più libertà sulla scelta dei protagonisti e del resto?
E poi il "giallo" potrebbe essere anche non poliziesco... ;-)


Che ha di rigido? I due soggetti non sono alle prese con un comune italiano, ma porebbero essere stati chiamati in Italia dalla nostra polizia per risolvere un caso, ad esempio. Insomma, basta far funzionare un po' la fantasia. Io ho già un'idea.
Avatar utente
Daniele Imperi
Novizio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 14 gen 2010 09:57

Messaggioda Giovanna F » dom 28 nov 2010 09:55

Daniele Imperi ha scritto:
dous ha scritto:Intendi che al contest ciascun autore dovrà candidare un racconto (breve) che sposi il concetto di Holmes in Italia? :scratch: Mi pare un pò rigido 8) scrivere un racconto che riporti i due soggetti (Sherlock & Watson) alle prese con un comune italiano...
Perchè non lasciare più libertà sulla scelta dei protagonisti e del resto?
E poi il "giallo" potrebbe essere anche non poliziesco... ;-)


Che ha di rigido? I due soggetti non sono alle prese con un comune italiano, ma porebbero essere stati chiamati in Italia dalla nostra polizia per risolvere un caso, ad esempio. Insomma, basta far funzionare un po' la fantasia. Io ho già un'idea.

:ok:
a me manca ancora l'idea però :jfs2:
Partecipa, Crea, Divertiti...ti aspettiamo su CONTEST

TI ASPETTIAMO SU LIBRI E CONTEST RACCONTI
Avatar utente
Giovanna F
Moderatore
 
Messaggi: 17669
Iscritto il: mer 30 set 2009 12:31

Messaggioda dous » dom 28 nov 2010 09:59

Daniele Imperi ha scritto:
dous ha scritto:Intendi che al contest ciascun autore dovrà candidare un racconto (breve) che sposi il concetto di Holmes in Italia? :scratch: Mi pare un pò rigido 8) scrivere un racconto che riporti i due soggetti (Sherlock & Watson) alle prese con un comune italiano...
Perchè non lasciare più libertà sulla scelta dei protagonisti e del resto?
E poi il "giallo" potrebbe essere anche non poliziesco... ;-)


Che ha di rigido? I due soggetti non sono alle prese con un comune italiano, ma porebbero essere stati chiamati in Italia dalla nostra polizia per risolvere un caso, ad esempio. Insomma, basta far funzionare un po' la fantasia. Io ho già un'idea.

Sarà ma sia la lunghezza, come dice giustamente Mizar, sia la circostanza mi fa pensare... 8)
Racconti brevi, gialli, sì, ma non troppo :fischio: e Sherlock&Watson potrebbero chiamarsi comodamente con un nome italiano :fischio:
Lessi tempo fa qualche racconto breve, di quelli che distribuivano con i quotidiani, e devo ammettere che avevano il loro fascino e non pesava leggerli. :-)
Avatar utente
dous
Utente Qualificato
 
Messaggi: 20284
Iscritto il: lun 03 nov 2008 16:01
Località: Roma

Messaggioda Massimo Di Bello » dom 28 nov 2010 11:23

Mizar ha scritto: Secondo me 40000 caratteri sono un po' troppi, equivalgono all'incirca a 15 pagine di word scritte con font Times new roman a dimensione 12. Se ce li dobbiamo leggere i racconti, per poi votarli, facciamo notte...

riduciamo a 20.000? (che poi era più o meno il limite che a suo tempo avevamo pensato per il concorsone letterario)

avevo messo 40.000 in quanto ho verificato alcuni racconti di Doyle ed era questa la lunghezza dei racconti,
la preoccupazione è che ci può essere difficoltà a creare una storia compiuta con meno,
però possiamo provare con 20.000 e vedere l'effetto che fa
:-)
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 14:04

Messaggioda Giovanna F » dom 28 nov 2010 11:26

Massimo Di Bello ha scritto:
Mizar ha scritto: Secondo me 40000 caratteri sono un po' troppi, equivalgono all'incirca a 15 pagine di word scritte con font Times new roman a dimensione 12. Se ce li dobbiamo leggere i racconti, per poi votarli, facciamo notte...

riduciamo a 20.000? (che poi era più o meno il limite che a suo tempo avevamo pensato per il concorsone letterario)

avevo messo 40.000 in quanto ho verificato alcuni racconti di Doyle ed era questa la lunghezza dei racconti,
la preoccupazione è che ci può essere difficoltà a creare una storia compiuta con meno,
però possiamo provare con 20.000 e vedere l'effetto che fa
:-)

si può provare
:-)
Partecipa, Crea, Divertiti...ti aspettiamo su CONTEST

TI ASPETTIAMO SU LIBRI E CONTEST RACCONTI
Avatar utente
Giovanna F
Moderatore
 
Messaggi: 17669
Iscritto il: mer 30 set 2009 12:31

Messaggioda Massimo Di Bello » dom 28 nov 2010 11:26

dous ha scritto:Intendi che al contest ciascun autore dovrà candidare un racconto (breve) che sposi il concetto di Holmes in Italia? :scratch: Mi pare un pò rigido 8) scrivere un racconto che riporti i due soggetti (Sherlock & Watson) alle prese con un comune italiano...
Perchè non lasciare più libertà sulla scelta dei protagonisti e del resto?
E poi il "giallo" potrebbe essere anche non poliziesco... ;-)

l'idea è di svolgere nel tempo più contest "piccoli",
quindi sì a "più libertà", ma in contest diversi
così come facciamo nei contest fotografici
e poi dare dei vincoli molto spesso aiuta la creatività, in quanto consente di focalizzarsi e di dare una direzione alla propria fantasia
:-)
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 14:04

Messaggioda Massimo Di Bello » dom 28 nov 2010 11:30

Mizar ha scritto:l'ambientazione --> uno o più comuni italiani che l'autore dovrà rendere riconoscibile

nel racconto ci possono essere più comuni, ma la storia deve essere focalizzata su un comune solo
(e, ripeto, non basta scrivere il nome del comune, facilmente intercambiabile con altri, ma ci vuole un maggior legame con la storia)
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 14:04

Messaggioda Massimo Di Bello » dom 28 nov 2010 11:42

Guardando in giro, ho trovato un altro autore che si è cimentato nell'impresa!
L'anno prossimo, verso giugno, dovrebbe uscire un nuovo libro di racconti di Holmes ambientato in... Italia!

Riccardi has a second Holmes book in the pipeline. New York’s Pegasus will publish "Between The Thames And The Tiber", a collection of 12 stories set in Italy.
"I chose Italy because that’s the place most British people from colonial India went after they retired," Riccardi explains. "They could not adjust to the cold of England any more as well as the loss of the privileges they had. So, many headed for southern Italy."


riccardi.jpg
:arrow: Iscriviti a Dizy! La piattaforma con i contest fotografici.

Fatti non foste a viver come bruti, / ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri
Avatar utente
Massimo Di Bello
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 18472
Iscritto il: mar 07 ago 2007 14:04

Messaggioda Mizar » dom 28 nov 2010 20:47

In quale epoca deve essere ambientata la storia? Ai giorni nostri? Alla fine del 1800? O abbiamo libera scelta?
Steppa distesa accoglimi in te senza guardare se io piangerò...

https://www.facebook.com/notes/andrea-baio/caro-grillo-a-fanculo-stavolta-ti-ci-mando-io/10151369651885920

MzЯ
Avatar utente
Mizar
Utente Qualificato
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: dom 25 ott 2009 15:12
Località: Matera

Messaggioda dous » dom 28 nov 2010 20:58

Qual'è l'epoca giusta per Sherlock?
Quali i canoni minimi da rispettare, oltre a quelli rigidamente numerici (20.000 battute...)?
Quanti scrittori sono ammessi al contest: si può scriverlo a più mani, a mò di team che collabora ad una scrittura partecipata?
Non sarebbe più bello creare questi team (in numero massimo) e poi votare i team che hanno scritto il romanzo(etto) più avvincente?
;-)
Continuo a preferire un "Maigret" all'italiana... 8)
Avatar utente
dous
Utente Qualificato
 
Messaggi: 20284
Iscritto il: lun 03 nov 2008 16:01
Località: Roma

Messaggioda Giovanna F » dom 28 nov 2010 21:23

Mizar ha scritto:In quale epoca deve essere ambientata la storia? Ai giorni nostri? Alla fine del 1800? O abbiamo libera scelta?


dal primo post (pagina 1 )
Massimo Di Bello ha scritto:Non è neanche necessario rispettare l'epoca, non deve per forza essere situato nell'ottocento,
può anche essere ambientato nell'epoca moderna, o in altra epoca più comoda per il vostro racconto,
l'importante che il personaggio, la sua personalità siano rispettate, per il resto...

--> viewtopic.php?f=2048&t=13144&st=0&sk=t&sd=a
Partecipa, Crea, Divertiti...ti aspettiamo su CONTEST

TI ASPETTIAMO SU LIBRI E CONTEST RACCONTI
Avatar utente
Giovanna F
Moderatore
 
Messaggi: 17669
Iscritto il: mer 30 set 2009 12:31

Precedente

Torna a Libri e Contest Racconti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron