[Santa Teresa Gallura] con "Musica sulle Bocche", di scena il grande jazz

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

[Santa Teresa Gallura] con "Musica sulle Bocche", di scena il grande jazz

Messaggioda Marcello Di Sarno » mar 13 mag 2008 09:36

Ottava edizione per il Festival Internazionale di Jazz MUSICA SULLE BOCCHE, appuntamento clou dell'estate teresina, che anche quest'anno cadrà in agosto, dal 21 al 25 nella suggestiva cornice della Bocche di Bonifacio.
:yuppi:
Ideato e diretto dal musicista Enzo Favata, realizzato con il sostegno della Regione Sardegna e il Comune di Santa Teresa Gallura, il festival ha conquistato un pubblico sempre più numeroso grazie alle scelte artistiche, sempre di altissima qualità, e la collocazione degli spettacoli nei luoghi più suggestivi dello straordinario paesaggio gallurese. Come il vento e il profumo di elicriso, la musica jazz si diffonde tra le rocce scolpite dal vento, ad ogni ora del giorno, a partire dal sorgere del sole fino a notte fonda.
Anche quest'anno si riproporrà la formula collaudata che ha decretato il successo della manifestazione, con la musica all'alba sulla spiaggia di Rena Bianca, le incursioni bandistiche per le strade e nei litorali, i concerti serali al chiostro del porto e sulla piazza centrale. Accanto al jazz vero e proprio, c'è sempre spazio per la musica popolare e quella di estrazione colta, la letteratura e l'arte della fotografia. Musica sulle Bocche è una vera festa che avvicina la musica alla gente in modo informale e coinvolgente, senza mai rinunciare alla qualità dei progetti.
:fischio: I PROTAGONISTI: il contrabbassista russo Yuri Goloubev, la tromba di Markus Stokhausen, il quartetto guidato dall'armonicista Max De Aloe, Daniele Sepe e il suo sestetto, il chitarrista argentino Quinque Sinesi, i pianisti Patrizio Fariselli e Claudio Koyaniz, la violoncellista Anja Lechner in un progetto speciale accompagnata da Enzo Favata, Marcello Peghin e U. T. Gandhi; due formazioni italiane in quartetto, gli Enten Eller e il gruppo del contrabbassista Riccardo Lai. Per la musica colta, il festival ospita un interprete d'eccezione: Paolo Pandolfo con il repertorio antico per viola da gamba. La Bandakadabra, collettivo di musicisti torinesi già presente lo scorso anno, avrà il compito di portare la musica ovunque e trascinare anche i vacanzieri più pigri in un vortice di danze macedoni e tarante. In questo saranno affiancati dal gruppo di percussioni itineranti Kombo guidato da Zlatko Kaucic. La realtà musicale della Sardegna sarà rappresentata dal quartetto Acousticherie, che animerà le traversate sui traghetti per la Corsica tra jazz, blues e rock, mentre nello spazio raccolto della chiesa si potrà ascoltare il coro femminile Su Veranu di Fonni, il paese tra le vette più alte del Gennargentu.
--> L'appuntamento conclusivo, il concerto finale all'alba di lunedì ormai considerato l'evento dentro l'evento, è affidato a Omar Sosa, in solo con il suo piano a Rena Bianca, spiaggia premiata con la Bandiera Blu della Comunità Europea fin dal 1987.
--> Lo scrittore Carlo Lucarelli, attualmente ai vertici delle classifiche con il suo ultimo romanzo "L'ottava vibrazione", è l'interprete dei "Racconti sulle bocche" che precedono ogni giorno il grande concerto serale sulla piazza centrale.
--> Ritornano anche "le case delle immagini" con le gigantesche proiezioni fotografiche sugli edifici e l'antica torre costiera, e gli incontri rivolti ai bambini dal titolo "Tutti quanti voglion fare jazz", che hanno ottenuto tanto successo nella passata edizione.
Informazioni: sito | tel. 079 952118 | email: info@janaproject.com
Avatar utente
Marcello Di Sarno
Redazione
Redazione
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: lun 22 ott 2007 09:30

Torna a Sardegna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron