[catania] “La terra appesa a un filo”, domani aquiloni nel quartiere di Librino

Regole del forum
Se crei un nuovo argomento su un comune, metti all'inizio dell'oggetto il nome del comune tra parentesi quadrate, in modo da facilitarne l'individuazione.

[catania] “La terra appesa a un filo”, domani aquiloni nel quartiere di Librino

Messaggioda Sofia Riccaboni » lun 22 set 2008 13:39

Domani a Catania... ore 11 quartiere di Librino

La TRA…PANI E…VENTI® srl è ideatrice di un reportage fotografico volto a valorizzare i siti più suggestivi del nostro territorio e promuovere l'immagine della Sicilia attraverso gli aquiloni. Come nel film di Marc Forster, “Il cacciatore di aquiloni” - dove i protagonisti vivono per l’onore, per il ricordo della storia sia recente che remota, e i bambini sono dotati di una sempre più rara quanto preziosa fedeltà alla purezza dell’amore e dell’amicizia incondizionati e incontaminati - così questo reportage volge in aria lo sguardo per osservare “la Sicilia in volo” verso un futuro migliore.

Gli aquiloni, infatti, strumenti di fantasia, sfrecciano a mezz’aria comunicando un senso etico e partecipato tra i popoli della terra.


Si cimenteranno in Sicilia aquilonisti di fama internazionale, Claudio Capelli, Ann Rubin, Robert Trepanier, che praticano quest’arte in “dialogo con il vento”, incuriosendo bambini e grandi. L’evento sarà documentato da un reportage eseguito da Hans Silvester, fotografo di fama internazionale, e sarà visibile in varie località della Sicilia. I luoghi turistici prescelti come fondali saranno spiagge, campagne, città e piccole città, luoghi ventosi dell’isola dove il vento spira più forte.

Gli aquiloni voleranno a Trapani, città del vento, sulla rocca di Erice, a Macari e San Vito, allo Stagnone, a Marsala e Petrosino. Sulle isole di Favignana e Marettimo, alle Saline di Trapani durante il tramonto, sui luoghi archeologici di Segesta e Selinunte, ad Alcamo, Castellammare, a Scopello. Sulle cittadine di Gibellina, Salemi, ed infine a Catania, nel quartiere di Librino.

Qui è prevista la partecipazione dei bambini della scuola Campanella - Sturzo, e dell’instancabile mecenate dell’arte Antonio Presti di Fiumara d’Arte, che a Librino svolge attività di “educazione alla bellezza” con le scuole. Questo il cardine della sua azione: un lasciapassare che attraverso l’arte dona bellezza alle future generazioni. In sintonia con quest’operato l’intento di comunicazione del progetto “La terra appesa a un filo” dove gli aquiloni promuovono l’immagine di un’isola, la Sicilia, che vuole decollare con la cultura rivolta soprattutto ai bambini, nell’arte più spontanea e meno cattedratica.

L’idea, infatti, mira soprattutto a evidenziare “l’etica di un volo”, che attraverso la sospensione proponga momenti di sensibilizzazione, di gioco e sviluppo della creatività soprattutto per i piccoli. In particolare nel quartiere di Librino, a Catania, dove i bambini delle scuole interagiranno nel gioco del volo con gli aquilonisti. Una “partecipazione ad occhi aperti” rivolta al circostante che mira a focalizzare luoghi, paesaggio e ambiente uniti dalla “devozione alla bellezza” come afferma Antonio Presti, “prendersi cura della vita come dono consapevole e rinnovato di riconoscenza”.

Attraverso la creazione di un book e di un DVD legati all’emozionante volo degli aquiloni, saranno ospiti e protagonisti in Sicilia fotografi e aquilonisti di fama internazionale che si avvicenderanno in peripezie acrobatiche attraverso il territorio siciliano. Tale progetto fa parte di un più ampio progetto sul tema “La Terra appesa ad un Filo”. Il reportage vuole essere momento propedeutico alla realizzazione del 1° Festival Internazionale degli Aquiloni “Emozioni a naso in su!”, che si terrà in Provincia di Trapani, a San Vito Lo Capo, nel prossimo mese di maggio 2009 con la consulenza di “Artevento” http://www.artevento.com, già giunta alla 28° edizione del Festival di Cervia in Emilia Romagna.
Avatar utente
Sofia Riccaboni
Utente Junior
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mar 24 giu 2008 17:44

Messaggioda alterego » lun 22 set 2008 16:45

Che bella iniziativa, Sofia!
Quindi domani a Catania, nel quartiere di Librino, si vedranno volare gli aquiloni?
Non ho capito bene come funziona, per assistere allo spettacolo dovrò andare a Librino?
Ma precisamente dove?
Avatar utente
alterego
Novizio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 12 set 2008 15:54

Messaggioda Sofia Riccaboni » lun 22 set 2008 16:57

guarda per quello che ho capito dalla organizzatrice si
a Librino alle 11
Avatar utente
Sofia Riccaboni
Utente Junior
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mar 24 giu 2008 17:44

Messaggioda angly » lun 24 nov 2008 18:40

ciao
otrei avere maggiori info sul book e sul dvd?
Avatar utente
angly
Novizio
 
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 24 nov 2008 18:31

Gibellina

Messaggioda ICOGIULESA » gio 02 mag 2013 15:00

Salve ,in questo momento mi trovo in Venezuela visitando per pochi giorni dei familiari , per caso ho conosciuto un signore oriundo di Gibellina di 82 anni , emigrato in venezuela nel lontano 1970 e mai più ritornato nella sua terra natale . Oggi molto malato ( e sentendosi in colpa ) mi ha confidato che giorni prima di emigrare , volendosi portare un ricordo della sua terra , si aggirava nella piazza della distrutta Gibellina e ha visto che la porta della Chiesa Madre , caduta fra le macerie , aveva delle applicazioni di legno intarsiati , mi dice che vedendo la noncuranza di chi di dovere e l'abbandono di tutto l'intorno , ha preso un rosone centrale di cm.38 X cm.27 e altre piccole applicazioni e le ha portate con sè in giro per il mondo , approdando definitivamente in Venezuela e formando il suo angolo di preghiera con questi pezzi della Chiesa Madre di Gibellina . La cosa mi ha incuriosito e gli ho chiesto , se volesse ritornare questi oggetti alla Chiesa di Gibellina nuova e ai gibellinesi che è il luogo dove devono stare , con gli occhi lucidi e dopo un silenzio durato qualche minuto , mi ha risposto che è disposto a darmeli per portarli alla Chiesa Madre di Gibellina nuova a patto che il suo nome resti nell'anonimato . Ora la mia domanda è : Questi pezzi potrebbero essere di interesse per le Autorità civili o ecclesiastiche di Gibellina ? Potrei portare questi oggetti come bagaglio a mano ? potrei avere problemi con le autorità di frontiera ? Avrei bisogno di un permesso speciale dalle Autorità Italiane ? Per favore qualcuno mi illumini , non facciamo che per fare del bene mi dovrei trovare negli impicci . Io ritornerò in Italia fra circa 15 giorni per favore rispondetemi , cosi' saprò cosa devo fare se portarmeli ,per consegnarle ai gibellinesi o lasciarli in Venezuela . Saluti Geom. Italo Palazzolo
Avatar utente
ICOGIULESA
Novizio
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 01 mag 2013 21:42


Torna a Sicilia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron