Cantina dei vini "da Jury"

Punto di incontro della comunità: pensieri, riflessioni, passatempi, discussioni a tema libero

Moderatore: Justinawind

Cantina dei vini "da Jury"

Messaggioda jury72 » mer 27 mag 2009 17:24

Ecco a tutti la nuovissima Cantina dei vini, a cura di Paolo - Jury72


Qualche anno fà ho visitato il Collio in lungo ed in largo durante la manifastazione "Cantine Aperte",che posso dire?!? semplicemente splendido territorio, splendide cantine, splendidi vini, splendida gente....

ps. e che mi dici di un buon calice di TOCAI FRIULANO (fresco) con il vostro buonissimo San Daniele? l'ho provato da uno dei produttori storici della zona... è fantastico!
Ultima modifica di Justinawind il sab 30 mag 2009 03:29, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Creato il nuovo thread dividendo una parte dei mess. del Ristorante e aggiunta la descrizione.
Avatar utente
jury72
Utente Junior
 
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 21 mag 2009 15:54

Messaggioda pagati » mer 27 mag 2009 17:51

jury72 ha scritto:Qualche anno fà ho visitato il Collio in lungo ed in largo durante la manifastazione "Cantine Aperte",che posso dire?!? semplicemente splendido territorio, splendide cantine, splendidi vini, splendida gente....

ps. e che mi dici di un buon calice di TOCAI FRIULANO (fresco) con il vostro buonissimo San Daniele? l'ho provato da uno dei produttori storici della zona... è fantastico!

è una zona splendida, hai ragione. Certo che un buon Tocai (che gli ungheresi se la vadano a BIP BIP BIP) va benissimo, se vuoi restare sui bianchi a me piace un buon sauvignon (sempre doc locali, collio e colli orientali del friuli). però dalle nostra parti abbiamo dei grandi cabernet franc, consiglio borgo conventi (doc isonzo, almeno prima che fosse acquisita dalla ruffino) e paolo caccese (doc collio)
PA

"Photography is not about the thing photographed. It is about how that thing looks photographed" Garry Winograd
"A window covered with raindrops interests me more than a photograph of a famous person" Saul Leiter
Avatar utente
pagati
Utente Senior
 
Messaggi: 7180
Iscritto il: ven 19 set 2008 23:20
Località: Udine

Messaggioda Justinawind » mer 27 mag 2009 18:40

pagati ha scritto: Certo che un buon Tocai (che gli ungheresi se la vadano a BIP BIP BIP) va benissimo.

Dai, Paolo, non è carino... Sono cose diverse...
"La variante più nota di Tokaj è il tokaj aszu, un vino da dessert. La preparazione di questo tokaj si basa su un procedimento di alterazione delle uve, le quali vengono lasciate attaccare da una muffa denominata Botritys cinerea detta anche "muffa nobile", l'uva viene raccolte da ottobre fino a dicembre/gennaio. Unite ad altre uve non attaccate da questa muffa, vengono lasciate a macerare. Dalla poltiglia di uve viene raccolta la così detta essenza tokaj, base dell'inconfondibile sapore di questo grande vino. Da non confondere quindi con il tokay d’Alsace (sinonimo di pinot grigio) e men che meno con il Tocai friulano prodotto nel Friuli dall’omonimo vitigno." (da Wikipedia)
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40343
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda jury72 » mer 27 mag 2009 19:31

pagati ha scritto:
jury72 ha scritto:Qualche anno fà ho visitato il Collio in lungo ed in largo durante la manifastazione "Cantine Aperte",che posso dire?!? semplicemente splendido territorio, splendide cantine, splendidi vini, splendida gente....

ps. e che mi dici di un buon calice di TOCAI FRIULANO (fresco) con il vostro buonissimo San Daniele? l'ho provato da uno dei produttori storici della zona... è fantastico!

è una zona splendida, hai ragione. Certo che un buon Tocai (che gli ungheresi se la vadano a BIP BIP BIP) va benissimo, se vuoi restare sui bianchi a me piace un buon sauvignon (sempre doc locali, collio e colli orientali del friuli). però dalle nostra parti abbiamo dei grandi cabernet franc, consiglio borgo conventi (doc isonzo, almeno prima che fosse acquisita dalla ruffino) e paolo caccese (doc collio)



per i sauvignon io prediligo il trentino, anche se per me solo alcuni dei nostri produttori riescono a raggiungere risultati d'eleganza che invece ho ritrovato in molti pouilly-fumè... i nostri sauvignon hanno una personalità eccessivamente incentrata sui profumi varietali del vitigno e non sempre questo da un risultato equilibrato.
Per quanto riguarda i rossi friulani... sicuramente gradevoli, ma credo che ci siano ancora margini di miglioramento. Ma è giusto puntare sui vitigni autoctoni credo abbiano ottime potenzialità...
conosco i prodotti delle aziende che hai citato.... ma credo che ci sarebbero da spendere più di un paio di parole su due realtà così differenti, ed è sicuramente meglio affrontare a parte questo discorso!

ps. concordo a pieno con i tuoi BIP BIP BIP però aggiungo che questi (e tanti altri episodi) avvengono perchè ancora oggi non vi è un vero SISTEMA ITALIA che sappia fare gruppo a livello nazionale per far valere in ambito internazionale i diritti dei produttori delle nostre più grandi eccellenze.
Ultima modifica di jury72 il mer 27 mag 2009 22:59, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
jury72
Utente Junior
 
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 21 mag 2009 15:54

Messaggioda Justinawind » mer 27 mag 2009 19:40

Ragazzi, la prossima volta che troverò le offese agli altri popoli, sarò costretta a snippare.
Ripeto, NON E' CARINO!
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40343
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda jury72 » mer 27 mag 2009 22:49

Justinawind ha scritto:Ragazzi, la prossima volta che troverò le offese agli altri popoli, sarò costretta a snippare.
Ripeto, NON E' CARINO!

scusa la mia ignoranza... ma che significa SNIPPARE?
Avatar utente
jury72
Utente Junior
 
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 21 mag 2009 15:54

Messaggioda jury72 » mer 27 mag 2009 22:55

Justinawind ha scritto:
pagati ha scritto: Certo che un buon Tocai (che gli ungheresi se la vadano a BIP BIP BIP) va benissimo.

Dai, Paolo, non è carino... Sono cose diverse...
"La variante più nota di Tokaj è il tokaj aszu, un vino da dessert. La preparazione di questo tokaj si basa su un procedimento di alterazione delle uve, le quali vengono lasciate attaccare da una muffa denominata Botritys cinerea detta anche "muffa nobile", l'uva viene raccolte da ottobre fino a dicembre/gennaio. Unite ad altre uve non attaccate da questa muffa, vengono lasciate a macerare. Dalla poltiglia di uve viene raccolta la così detta essenza tokaj, base dell'inconfondibile sapore di questo grande vino. Da non confondere quindi con il tokay d’Alsace (sinonimo di pinot grigio) e men che meno con il Tocai friulano prodotto nel Friuli dall’omonimo vitigno." (da Wikipedia)


sinceramente non capisco il significato di questo messaggio.... sorry!
Avatar utente
jury72
Utente Junior
 
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 21 mag 2009 15:54

Messaggioda MARIO1964 » mer 27 mag 2009 23:24

jury72 ha scritto:
Justinawind ha scritto:
pagati ha scritto: Certo che un buon Tocai (che gli ungheresi se la vadano a BIP BIP BIP) va benissimo.

Dai, Paolo, non è carino... Sono cose diverse...
"La variante più nota di Tokaj è il tokaj aszu, un vino da dessert. La preparazione di questo tokaj si basa su un procedimento di alterazione delle uve, le quali vengono lasciate attaccare da una muffa denominata Botritys cinerea detta anche "muffa nobile", l'uva viene raccolte da ottobre fino a dicembre/gennaio. Unite ad altre uve non attaccate da questa muffa, vengono lasciate a macerare. Dalla poltiglia di uve viene raccolta la così detta essenza tokaj, base dell'inconfondibile sapore di questo grande vino. Da non confondere quindi con il tokay d’Alsace (sinonimo di pinot grigio) e men che meno con il Tocai friulano prodotto nel Friuli dall’omonimo vitigno." (da Wikipedia)


sinceramente non capisco il significato di questo messaggio.... sorry!


Ecco Ju ... sai cosa signifca quello che hai riportato?
Che fanno il vino con l'uva marcia, quella che i nostri vignaioli scartano.
La botritys è detta muffa nobile perchè, attaccando l' acino, ne assorbe l' acqua per moltiplicarsi.
Il risultato è una concentrazione zuccherina maggiore rispetto all' uva sana, cosa che da noi si ottiene molto banalmente con impianti non irrigati (si bagna l' uva da tavola, che deve venire bella grossa, non quella da vino), ma soprttutto con l' esposizione corretta al sole su un declivio collinare (i vigneti di pianura danno vini di qualità inferiore proprio per questo).
E non si produce solo il Tocaj così, ma anche i vini della Mosella, lo Champagne (che lo si beve con gusto solo perchè addizionato di uno sciroppo di zucchero e cognac e poi fatto rifermentare per gasarlo e quindi anestetizzare il palato con la CO2) e se non vado errato buona parte dei bordolesi.
Quindi cortesemente non mescoliamo la Cocacola con l' ambrosia :-)
Avatar utente
MARIO1964
Utente Qualificato
 
Messaggi: 48103
Iscritto il: mar 27 gen 2009 18:58
Località: Torino

Messaggioda Justinawind » mer 27 mag 2009 23:35

jury72 ha scritto:
Justinawind ha scritto:Ragazzi, la prossima volta che troverò le offese agli altri popoli, sarò costretta a snippare.
Ripeto, NON E' CARINO!

scusa la mia ignoranza... ma che significa SNIPPARE?

Snippare significa quando il moderatore cancella una parte del messaggio dell'altra persona. Lo si fa quando il messaggio è offensivo, contiene gli attacchi personali o le parolacce (o solo accenno ad esse). Scrivere che qualcuno "se ne deve andare a... " (a cosa pensi mentre lo leggi?) è offensivo, specie se rivolto ai cittadini dell'altro paese. Per questo ho detto, che la prossima volta partirà lo snippatore protonico! :-)
jury72 ha scritto:sinceramente non capisco il significato di questo messaggio.... sorry!

Ho riportato da Wikipedia la differenza fra il tocai friulano e il tokaj ungherese.

Anzi... Invece di scrivere qui, nel ristorante, se ti va di gestire una "Cantina dei Vini" virtuale? Dove potresti parlare dei vari italiani (eventualmente paragonando ai vini stranieri, come nel caso dei tocai - tokaj) ;-) . Gestirla un po' come fa Albatros con il cinema?
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40343
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda marivodo » gio 28 mag 2009 08:25

MARIO1964 ha scritto:Ecco Ju ... sai cosa signifca quello che hai riportato?
Che fanno il vino con l'uva marcia, quella che i nostri vignaioli scartano.
La botritys è detta muffa nobile perchè, attaccando l' acino, ne assorbe l' acqua per moltiplicarsi.
Il risultato è una concentrazione zuccherina maggiore rispetto all' uva sana, cosa che da noi si ottiene molto banalmente con impianti non irrigati (si bagna l' uva da tavola, che deve venire bella grossa, non quella da vino), ma soprttutto con l' esposizione corretta al sole su un declivio collinare (i vigneti di pianura danno vini di qualità inferiore proprio per questo).
E non si produce solo il Tocaj così, ma anche i vini della Mosella, lo Champagne (che lo si beve con gusto solo perchè addizionato di uno sciroppo di zucchero e cognac e poi fatto rifermentare per gasarlo e quindi anestetizzare il palato con la CO2) e se non vado errato buona parte dei bordolesi.
Quindi cortesemente non mescoliamo la Cocacola con l' ambrosia :-)

Dai mario non sparlare dei vini francesi e sopratutto dello Champagne , quello vero , certo che una bottiglia di Champagne a 10 E è sospetta , ma non dire che tutti questi vini ( Bordeaux , Moselle etc..) sono addizionati con non so quale intruglio , mi sembra avere anche sentito dire di vini italiani addizionati da non so che , mandando il consumatore in ospedale e il produttore in cella :jfs2:
il sistema dell'uva lasciata ad asciugare sulla vigna oltre la vendemia è molto noto e serve per fare vini più concentrati in zucchero , e non è uva marcia !
Anche in Italia c'è dello Spumante buonnissimo , di grande qualità alla pari dello Champagne , ma non compralò da 10E , anche qui meglio spendere di più per bere poco ma bene che buttarsi su qualsiasi ( e c'è ne sono tanti !) spumante di bassa qualità :xd:
Francese dixit :flower:
Avatar utente
marivodo
Utente Senior
 
Messaggi: 15448
Iscritto il: dom 09 nov 2008 19:11
Località: Firenze

Messaggioda MARIO1964 » gio 28 mag 2009 08:57

marivodo ha scritto:Dai mario non sparlare dei vini francesi e sopratutto dello Champagne , quello vero , certo che una bottiglia di Champagne a 10 E è sospetta , ma non dire che tutti questi vini ( Bordeaux , Moselle etc..) sono addizionati con non so quale intruglio , mi sembra avere anche sentito dire di vini italiani addizionati da non so che , mandando il consumatore in ospedale e il produttore in cella :jfs2:
il sistema dell'uva lasciata ad asciugare sulla vigna oltre la vendemia è molto noto e serve per fare vini più concentrati in zucchero , e non è uva marcia !
Anche in Italia c'è dello Spumante buonnissimo , di grande qualità alla pari dello Champagne , ma non compralò da 10E , anche qui meglio spendere di più per bere poco ma bene che buttarsi su qualsiasi ( e c'è ne sono tanti !) spumante di bassa qualità :xd:
Francese dixit :flower:


Forse non mi sono spiegato bene.
Ho fatto un corso di industrie agrarie, e quindi so quello che dico.
Non si tratta di "strani intrugli", ma del procedimento di vinificazione dello Champagne, lecito e consentito.
Lo stesso per i vini della Mosella, del Bordeaux, e anche di alcune vallate alpine italiane.
Sta di fatto che la materia di partenza di molti vini, che in Italia è uva sana maturata al sole del mediterraneo, in Francia e Germania è un uva attaccata da un fungo che assorbe acqua e di conseguenza concentra lo zucchero ... quindi marcia :D
E se vuoi ottenere un vino da uva "asciugata" la devi raccogliere SANA e mettere su graticci (e ottieni i vini passiti), è tutta un' altra cosa.
Io non sto parlando di qualità, ma di processi produttivi, che sono codificati tanto per la produzione del Tavernello in cartone quanto per il Brunello di Montalcino, e credo che il nostro amico sommellier mi darà ragione ;-)
Tanto per fare un ulteriore esempio, il Chianti non è un' uva, ma un uvaggio, vale a dire una miscela di uve vinificate insieme per ottenere un vino specifio, anche questo disciplinato dalla legge, ma non è un vino monovitigno come possono esserlo la Barbera, la Vernaccia o il Pinot.
Avatar utente
MARIO1964
Utente Qualificato
 
Messaggi: 48103
Iscritto il: mar 27 gen 2009 18:58
Località: Torino

Ooppsss!!!

Messaggioda jury72 » gio 28 mag 2009 09:19

temo di aver sollevato un bel vespaio!
e giustamente come mi suggeriva Justinawind posso discutere dell'universo vino in un forum dedicato a tale argomento perchè in effetti queste pagine nascono per scambiarsi ricette e non certo per decretare quale sia il vino più buono al mondo! quindi: STOP AL TELEVOTO!!!!

sono stato invitato a consigliare vini da provare in abbinamento alle vostre ricette, e così farò.

l'unica cosa che mi sento di dire a conclusione di tutto è che ancora oggi c'è molta ignoranza vera sull'argomento, nel senso che si ignorano (nel senso stretto del termine) purtroppo le mille sfumature che costituiscono questo mondo e tutto ciò porta spesso a parlare in modo approssimativo e generalistico dell'argomento VINO.
Avatar utente
jury72
Utente Junior
 
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 21 mag 2009 15:54

Messaggioda MARIO1964 » gio 28 mag 2009 10:10

jury72 ha scritto:queste pagine nascono per scambiarsi ricette e non certo per decretare quale sia il vino più buono al mondo!


Ma nessuno vuole decretare quale sia il vino più buono al mondo.
Sta di fatto che pratiche SECOLARI hanno determinato dei precisi canoni di vinificazione specifici per ogni vino, che sono patrimonio e tradizione dei vignaioli di tutto il mondo.
Sta di fatto che ci sono vini che richiedono uve sane, vini che vengono fatti con uve attaccate dalla Botritys perchè altrimenti si otterrebbe un prodotto a bassissima gradazione alcoolica e pure acido (anche ITALIANISSIMI !!!), altri che vengono fatti mescolando in percentuali ben precise tipi diversi di uva. Il prodotto finale è sempre vino, pure se con caratteristiche organolettiche diverse.
I vini della Provenza, per esempio, non richiedono nessun marciume nobile perchè il sole è sufficiente a maturare bene l' uva, esattamente come in Monferrato, Franciacorta ed Oltrepò Pavese.
E se permettete (ma qui andiamo sui gusti personali) preferisco uno Chardonnay delle Langhe, fatto con uve selezionate maturate al sole che un Veuve Cliquot Ponsardin che se non fosse prodotto da secoli come è prodotto andrebbe bene al massimo per fare dell' aceto.
:-)
Avatar utente
MARIO1964
Utente Qualificato
 
Messaggi: 48103
Iscritto il: mar 27 gen 2009 18:58
Località: Torino

Messaggioda Justinawind » gio 28 mag 2009 21:44

jury72 ha scritto:l'unica cosa che mi sento di dire a conclusione di tutto è che ancora oggi c'è molta ignoranza vera sull'argomento, nel senso che si ignorano (nel senso stretto del termine) purtroppo le mille sfumature che costituiscono questo mondo e tutto ciò porta spesso a parlare in modo approssimativo e generalistico dell'argomento VINO.

:demure: Paoletto! :demure:
Ma noi (almeno io) siamo contentissimi che ci sei tu, e da esperto ci puoi spiegare le cose... non solo gli abbinamenti, ma anche tutto quello che vuoi sul meraviglioso mondo del VINO. :nirvana:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40343
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Messaggioda Justinawind » sab 30 mag 2009 03:37

:yuppi: Ecco, Paolo - l'enoteca tutta per te! :yuppi: Il titolo è provvisorio - se hai l'idea migliore, lo cambiamo, va bene? :-)
Come promesso, ti ho creato uno spazio, spostando la discussione precedente sui vini. :-)
Gestiscitela come desideri - scrivi tutto quello che vuoi, per spiegarci i vini, la storia, gli abbinamenti... Visto che come hai detto tu, l'ignoranza sull'argomento c'è, puoi almeno in parte illuminarci!

Buona fortuna! :ok:
Avatar utente
Justinawind
Moderatore
 
Messaggi: 40343
Iscritto il: mar 10 feb 2009 18:09
Località: Rieti

Prossimo

Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron