Illuminatori

Le tecniche, i segreti, l'evoluzione

Moderatore: venticello

Illuminatori

Messaggioda daniele1357 » lun 14 gen 2013 17:20

Avete mai provato un illuminatore a LED al posto del classico flash?
Avete idea che risultati si ottengono in fotografia macro o still life?

http://www.portatilebatteria.it/YONGNUO-YN-160-LED-Video-Light-for-Canon-Nikon-SLR-Camera-e20113.htm

danele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda venticello » lun 14 gen 2013 18:20

daniele1357 ha scritto:Avete mai provato un illuminatore a LED al posto del classico flash?
Avete idea che risultati si ottengono in fotografia macro o still life?

http://www.portatilebatteria.it/YONGNUO-YN-160-LED-Video-Light-for-Canon-Nikon-SLR-Camera-e20113.htm

danele


si provati in fiera non sono male, non ho approfondito la cosa perchè in quel momento non mi interessavano... anche se posso assicurarti che qualche grandissimo fotografo li usa in esterna, quando non può montare set (nei reportage per intenderci), nei ritratti ravvicinati... naturalmente staccati dalla reflex
--
Alessandro Gaziano
la mia prima Copertina
un milione e mezzo di contatti su Flickr
--
Avatar utente
venticello
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5200
Iscritto il: sab 27 set 2008 21:28

Messaggioda daniele1357 » lun 14 gen 2013 19:59

venticello ha scritto:
daniele1357 ha scritto:Avete mai provato un illuminatore a LED al posto del classico flash?
Avete idea che risultati si ottengono in fotografia macro o still life?

http://www.portatilebatteria.it/YONGNUO-YN-160-LED-Video-Light-for-Canon-Nikon-SLR-Camera-e20113.htm

danele


si provati in fiera non sono male, non ho approfondito la cosa perchè in quel momento non mi interessavano... anche se posso assicurarti che qualche grandissimo fotografo li usa in esterna, quando non può montare set (nei reportage per intenderci), nei ritratti ravvicinati... naturalmente staccati dalla reflex


.. l'idea di avere due o tre punti luce sempre accesi per fotografare still life in casa mi stizzica parecchio.
Hanno prezzi ridicoli rispetto alle lampade che si usano di solito, non scaldano, e quindi si possono anche avvicinare parecchio.
Ne ho trovato uno su ebay da 160 Led, 1400 lumen, a meno di 50€, spedizione compresa.

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda Macmamauri » lun 14 gen 2013 21:23

Rivelaci di più...
Il paradiso non é un luogo da raggiungere, ma una condizione da vivere!
Solo quelli che sono così folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero"
Avatar utente
Macmamauri
Utente Senior
 
Messaggi: 17426
Iscritto il: ven 24 ott 2008 20:04

Messaggioda marsi » mar 15 gen 2013 16:36

Nello still life, dove puoi allungare in genere i tempi di scatto a diversi secondi io ho avuto ottime soddisfazioni usando la tecnica del light painting utilizzando una torcia a led di quelle che vendno gli extracomunitari per pochi euro.

Non è proprio la stessa cosa ma ci somiglia e devo dire che l'illuminazione a led non altrera particarmente i colori almeno non tanto da non poter essere compensata.
Avatar utente
marsi
Utente Senior
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: mer 27 ago 2008 10:03

Messaggioda venticello » mar 15 gen 2013 18:21

marsi ha scritto:Nello still life, dove puoi allungare in genere i tempi di scatto a diversi secondi io ho avuto ottime soddisfazioni usando la tecnica del light painting utilizzando una torcia a led di quelle che vendno gli extracomunitari per pochi euro.

Non è proprio la stessa cosa ma ci somiglia e devo dire che l'illuminazione a led non altrera particarmente i colori almeno non tanto da non poter essere compensata.



te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?
--
Alessandro Gaziano
la mia prima Copertina
un milione e mezzo di contatti su Flickr
--
Avatar utente
venticello
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5200
Iscritto il: sab 27 set 2008 21:28

Messaggioda daniele1357 » mer 16 gen 2013 18:54

venticello ha scritto:
marsi ha scritto:Nello still life, dove puoi allungare in genere i tempi di scatto a diversi secondi io ho avuto ottime soddisfazioni usando la tecnica del light painting utilizzando una torcia a led di quelle che vendno gli extracomunitari per pochi euro.

Non è proprio la stessa cosa ma ci somiglia e devo dire che l'illuminazione a led non altrera particarmente i colori almeno non tanto da non poter essere compensata.



te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?


No, illuminare in modo il più omogeneo possibile e riuscire a creare effetti d'ombra con più punti luce senza svenarmi.
I led hanno il gran vantaggio di avere una temperatura molto ben definita, 5500K quello che sto valutando.
La quantità di luce permette l'uso di tempi brevi, iso bassi e diaframma come serve, dipende dallo sfocato desiderato, e quindi meno uso del cavalletto.

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Super OT per l'altro thread.... ;-)

Messaggioda daniele1357 » mer 16 gen 2013 18:55

Super OT. (rimando qua dal thread in cui si parla dei temi 2014)

... come dicevo sopra è più problematico ottenere buone stitch con le reflex per via del punto nodale di parecchio spostato rispetto al piano del sensore.
Se in una compatta il punto nodale può essere spostato di uno o due centimetri in una reflex puo essere spostato di 10cm, e questo effetto fa si che gli oggetti in primissimo piano diventano impossibili da fondere, anche se siamo stati attenti che la fotocamera fosse posizionata in bolla e che anche il cavalletto fosse bene in bolla.
In pratica se la posizione del punto nodale non è perfetta si genera un errore di parallasse.
Facile prova, trovate un luogo con un paio di lampioni, col palo sottile, distanti almeno una trentina di metri uno dall'altro.
Posizionate la fotocamera sul cavalletto, a un paio di metri da un lampione e inquadratelo al centro in modo che il lampione lontano venga coperto dal lampione vicino, e quindi sia invisibile. Scattate.
Ora ruotate la fotocamera a sinistra in modo che il primo lampione sia quasi sul bordo a destra. Scattate.
Fate lo stesso lavoro ruotando la fotocamera dall'altra parte. Scattate.
Se avete usato una reflex, nelle foto con il lampione laterale, il secondo lampione risulterà quasi certamente non più in linea con il primo.
Già muovendo la fotocamera dovreste accorgervi che il secondo lampione appare dietro al primo.
Provando la stessa cosa con una compatta l'effetto dovrebbe diminuire, ma okkio, usate la stessa lunghezza focale se fate confronti.
E' chiaro che qualsiasi sofware si troverebbe in difficoltà a fondere quei scatti senza mostrare il lampione dietro.
Quelle che ho mostrato a Venticello i giorni scorsi sono tutte scattate con la reflex correggendo la posizione del punto nodale secondo questa tabella:
http://wiki.panotools.org/Entrance_Pupil_Database

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda venticello » mer 16 gen 2013 20:16

daniele1357 ha scritto:
venticello ha scritto:
marsi ha scritto:Nello still life, dove puoi allungare in genere i tempi di scatto a diversi secondi io ho avuto ottime soddisfazioni usando la tecnica del light painting utilizzando una torcia a led di quelle che vendno gli extracomunitari per pochi euro.

Non è proprio la stessa cosa ma ci somiglia e devo dire che l'illuminazione a led non altrera particarmente i colori almeno non tanto da non poter essere compensata.



te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?


No, illuminare in modo il più omogeneo possibile e riuscire a creare effetti d'ombra con più punti luce senza svenarmi.
I led hanno il gran vantaggio di avere una temperatura molto ben definita, 5500K quello che sto valutando.
La quantità di luce permette l'uso di tempi brevi, iso bassi e diaframma come serve, dipende dallo sfocato desiderato, e quindi meno uso del cavalletto.

daniele


oddio rispondi a me che rispondevo a Marsi o rispondi a Marsi? :shock: :D
--
Alessandro Gaziano
la mia prima Copertina
un milione e mezzo di contatti su Flickr
--
Avatar utente
venticello
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5200
Iscritto il: sab 27 set 2008 21:28

Messaggioda daniele1357 » mer 16 gen 2013 20:29

venticello ha scritto:
oddio rispondi a me che rispondevo a Marsi o rispondi a Marsi? :shock: :D


a te... scrivere con le luci... non c'ho mai pensato.... ;-)

daniele
- "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" (G.Andreotti)
- La lingua batte dove il dente duole.
- Biennale architettura 2012 - http://www.flickr.com/photos/daniele1357/sets/72157632061554879/show/
Avatar utente
daniele1357
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5303
Iscritto il: mar 24 feb 2009 20:15
Località: Treviso - Padova

Messaggioda venticello » mer 16 gen 2013 21:52

daniele1357 ha scritto:
venticello ha scritto:
oddio rispondi a me che rispondevo a Marsi o rispondi a Marsi? :shock: :D


a te... scrivere con le luci... non c'ho mai pensato.... ;-)

daniele


Ma io rispondevo a Marsi e alla sua proposta ;-)
--
Alessandro Gaziano
la mia prima Copertina
un milione e mezzo di contatti su Flickr
--
Avatar utente
venticello
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5200
Iscritto il: sab 27 set 2008 21:28

Messaggioda marsi » ven 18 gen 2013 11:15

venticello ha scritto:te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?


Certo, non è esattamente la stessa cosa ma tutto dipende da come si muovono le luci.
Fermo restando che si può applicare solo nello still life e non di certo alle modelle,
invece di usare tre illuminatori che ne so, da 10W ciascuno posizionati opportunamente, si può altrettanto bene
usare un unico illuminatore portatile di bassa potenza (ovvero una pila tascabile), scattare con tempi lunghi (20-30 sec) ed illuminare la scena
prima da una certa angolatura, poi da una'altra e poi dalla terza (magari con la cautela di spegnere la pila da un passaggio all'altro).

Si ottengono risultati abbastanza gradevoli a costo zero.

Certo che ci vuole il cavalletto, ma io il cavalletto personalmente lo uso quasi sempre,anche quando scatto paesaggi
ed in uno still life, per come la vedo io il cavalletto è un "must".
Ultima modifica di marsi il ven 18 gen 2013 11:21, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
marsi
Utente Senior
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: mer 27 ago 2008 10:03

Messaggioda venticello » ven 18 gen 2013 11:19

marsi ha scritto:
venticello ha scritto:te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?


Certo, non è esattamente la stessa cosa ma tutto dipende da come si muovono le luci.
Fermo restando che si può applicare solo nello still life e non di certo alle modelle,
invece di usare tre illuminatori che ne so, da 10W ciascuno posizionati opportunamente, si può altrettanto bene
usare un unico illuminatore portatile di bassa potenza (ovvero una pila tascabile), scattare con tempi lunghi (20-30 sec) ed illuminare la scena
prima da una certa angolatura, poi da una'altra e poi dalla terza (magari con la cautela di spegnere la pila da un passaggio all'altro).

Si ottengono risultati abbastanza gradevoli a costo zero.


si diciamo era quello che intendevo ;-)
--
Alessandro Gaziano
la mia prima Copertina
un milione e mezzo di contatti su Flickr
--
Avatar utente
venticello
Utente Qualificato
 
Messaggi: 5200
Iscritto il: sab 27 set 2008 21:28

Messaggioda marsi » ven 18 gen 2013 11:36

daniele1357 ha scritto:I led hanno il gran vantaggio di avere una temperatura molto ben definita, 5500K quello che sto valutando.


Che la temperatura di colore sia fissa è solo una delle cose da valutare in un illuminatore, un'altra cosa importante è il
"Color Rendering Index", ovvero è un indice che valuta quanto si scostano i colori di un certo data-set estratto dal Munsell Color Book quando illuminati col nostro illuminatore rispetto a quando i medesimi venissero illuminati con un illuminatore "daylight" della medesima temperatura di colore.

Sorpresa sorpresa, un mio collega, facendo delle misure specifiche ha scoperto che delle comunissime lampade a risparmio energetico (di un particolare produttore), vendute a 9 euro hanno un "Color Rendering Index" dei circa 96 (che è un valore altissimo ... più alto di molti illuminatori professionali).
Certo bisogna attendere qualche miuto prima che si scaldino, ma fanno egregiamente il loro lavoro a prezzi assolutamente contenuti.
Avatar utente
marsi
Utente Senior
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: mer 27 ago 2008 10:03

led

Messaggioda gianniB » mer 23 gen 2013 13:13

marsi ha scritto:
venticello ha scritto:te stai parlando di "scrivere con" le luci o sbaglio?


Certo, non è esattamente la stessa cosa ma tutto dipende da come si muovono le luci.
Fermo restando che si può applicare solo nello still life e non di certo alle modelle,
invece di usare tre illuminatori che ne so, da 10W ciascuno posizionati opportunamente, si può altrettanto bene
usare un unico illuminatore portatile di bassa potenza (ovvero una pila tascabile), scattare con tempi lunghi (20-30 sec) ed illuminare la scena
prima da una certa angolatura, poi da una'altra e poi dalla terza (magari con la cautela di spegnere la pila da un passaggio all'altro).

Si ottengono risultati abbastanza gradevoli a costo zero.

Certo che ci vuole il cavalletto, ma io il cavalletto personalmente lo uso quasi sempre,anche quando scatto paesaggi
ed in uno still life, per come la vedo io il cavalletto è un "must".

...tempo fa...(qualche anno)... non erano ancora approdate le lampade a led ma nei miei esperimenti nel ricercare diverse fonti di illuminazione mi ero ritrovato ad utilizzare luce a led (quella del telefonino) per illuminare una lunga esposizione (20 - 30 sec) al buio di una scena still life (con cavalletto...logicamente) durante l'esposizione ho spostato il telefonino in varie parti della scena per qualche secondo ottenendo diverse direzioni di illuminazione. Ebbene l'effetto che ho ottenuto è un tridimensionale dovuto alle diverse angolazioni di illuminazione e colori metallici dovuti alla luce fredda, stupito e meravigliato dell'effetto pubblicai varie foto che suscitarono un particolare interesse. Oggi penso che la cosa sia più diffusa e conosciuta grazie anche alle nuove lampade (proprio oggi ne ho esaminata una della Manfrotto sui 149 euro posizionabile verticalmente ed orizzontalmente (con dimensioni non ingombranti) con possibilità di accoppiamento con altra serie per aumentare la quantità di luce con effetto flash o continua ed autoilluminazione dei comandi in caso di buio) ... per quanto mi riguarda dunque sarei favorevole all'utilizzo di tale attrezzatura ma espressamente per ottenere una serie di foto tra le altre durante una ripresa. Saluti cordiali a tutti, gianniB.
...fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce...
:japan:
Avatar utente
gianniB
DescEditor
 
Messaggi: 1240
Iscritto il: mer 08 ott 2008 08:10


Torna a La Fotografia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron