28 Settembre 2009 alle 16:48

Passo Giau

di Ennio Tortato (San Vito di Cadore, Veneto. Panorami. Categoria A)

San Vito di Cadore - Passo Giau


Visite: 688.

Risultato voto a scrutinio: 46.89 (Scrutinio: 882°; Totale: 10786°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 9/25 (36%); 2° = 15/23 (65%); 3° = 27/45 (60%); 4° = 34/88 (39%);


Rete Blog San Vito di Cadore Guida Wiki San Vito di Cadore Descrizioni su San Vito di Cadore Forum Veneto

6 commenti a “Passo Giau”

  1. Mettiu73 scrive:

    Bella foto ma il comune del passo Giau è “colle santa lucia” http://www.passogiau.it/
    ciao

  2. Ennio Tortato scrive:

    Il link che proponi é quello del ristorante.
    Diversa é la giurisdizione amministrativa del passo. Nella storia, semmai, si parla di confine tra Cortina e San Vito di Cadore e non Colle Santa Lucia.

    Il primo documento che afferma che Giau appartiene a San Vito risale al 1 luglio 1331, (così come riportato in altro del 1406) e sottoscritto dagli Ampezzani e riconosceva ai sanvitesi i confini come già stati assegnati fin dai tempi antichi. Ampezzo tentò più volte di rivendicare ancora diritti su quel territorio, ma poiché il possesso dei pascoli montani era questione di vita o di morte (e non solo in senso letterale) i nostri antenati vi si opposero risolutamente, ottenendo soddisfazione allora ed in seguito (trattati e sentenze del 1333, 1336, 1365, 1406, 1448).
    Una lunga contesa sul confine tra la comunità di S.Vito e quella di Cortina d’Ampezzo culmina nel secolo XVIII, in una controversia internazionale. Infatti, quello era anche il confine tra il Cadore e il Tirolo e quindi tra la Serenissima e l’impero asburgico. Il possesso dei pascoli era un tempo questione di vita o di morte. I pascoli del Giau erano stati assegnati alla comunità di San Vito con sentenze a partire dal 1333. Tuttavia nel 1734 Cortina tornò a rivendicare il possesso di quel territorio presso il sovrano. Venne quindi interessata una commissione internazionale con pieni poteri che si riunì a Rovereto. La sentenza emessa in quella occasione fu favorevole alla comunità di San Vito e stabilì che si costruisse una muraglia da monte a monte, impedendo lo sconfinamento di animali. Questo divenne per qualche tempo anche il confine tra Cadore e Tirolo.
    La muraglia del Giau era alta cm 150 larga cm e 80 e lunga circa 2 Km. Il costo dell’opera fu stimato in quel tempo pari a 6.800 mucche.
    Cordiali saluti.

  3. Mettiu73 scrive:

    però una parte del passo ora è anche territorio comunale di colle santa lucia.
    In questa foto effettivamente c’è più s.vito (per quanto riguarda i pascoli, mentre per il Ra Gusela non saprei con certezza)
    saluti

  4. daniele1357 scrive:

    …secondo la mappa Tabacco ha ragione Mettiu73, non è questione di storia ma di come sono suddivisi i comuni oggi. Ci sono dei confini ufficiali.
    Anch’io avevo sbagliato a dichiarare il comune del Passo Giau, e mi è stato fatto notare. La foto in realtà prendeva fifty fifty i comuni di Cortina e di Colle Santa Lucia, l’ho fatta mettere FC e ne ho postate 2, una che guarda di qua…e una che guarda di la…. ;-)

  5. Ennio Tortato scrive:

    Oltre tre quarti della foto, riproduce il territorio di San Vito, in quanto:
    - in primo piano abbiamo i pascoli di Zonia,
    - in secondo piano abbiamo il versante est del Passo Giau (che nella foto non si vede perché si trova 100 metri di dislivello più in basso), situati nel comune di San Vito in quanto sopra la Muraglia di Giau.

    Tenga presente la Redazione, al cui giudizio mi accodo, che in questa foto, come in tutti i panorami dolomitici fatti a queste quote e già pubblicati, è praticamente impossibile eliminare lo sfondo, che spesso incorpora cime di altri comuni (circa 80%). Data la particolarità del territorio, penso che possa essere accettato.

    Forse il titolo potrebbe trarre in inganno, in quanto la foto si riferisce alla zona del del Passo Giau e non tanto al valico stesso.

  6. daniele1357 scrive:

    …beh…. ma chi ha votato la foto ha votato l’immagine del Nuvolau che è il soggetto principale della foto che sta in comune di Cortina d’Ampezzo.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.