18 Gennaio 2010 alle 18:14

Il Ricetto di Almese

di ugo52 (Almese, Piemonte. Castelli e Fortificazioni. Categoria B)

Almese - Il Ricetto di Almese


Visite: 197.

Risultato voto a scrutinio: 20.63 (Scrutinio: 1187°; Totale: 7255°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 11/17 (65%); 2° = 7/18 (39%); 3° = 11/35 (31%); 4° = no;

Il primo documento riguardante il Ricetto di San Mauro risale al 1029, anno in cui il Marchese di Torino
Olderico Manfredi dona un terzo dei suoi possedimenti valsusini all’Abbazia di S.Giusto in Susa, inclusa la “curtis” di
San Mauro. In quel periodo esiste già, molto probabilmente, una chiesa con campanile, costruita su di un affioramento
roccioso. Tra il 1281 e il 1285 la curtis viene trasformata in borgo fortificato, cioè in “castrum”, mentre il campanile diventa
la torre che ancor oggi vediamo. E’ la parte meglio conservata del borgo. La chiesa assume le funzioni di magazzino
di derrate alimentari, sede di tribunale e archivio dei monaci. Dalla seconda metà del secolo XIII viene a adibita a
semplice residenza agricola. Di fatto si tratta del luogo dove il castellano raccoglie i raccolti delle campagne
dovute all’abate come beni in natura o diritti di decimazione, dove si immagazzinano le produzioni dei campi che
circondano il “castrum” coltivati sotto gli ordini del prevosto.

Rete Blog Almese Guida Wiki Almese Descrizioni su Almese Forum Piemonte

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.