2 Luglio 2009 alle 15:14

Nicotera Alta

di MARIO1964 (Nicotera, Calabria. Panorami. Categoria B)

Nicotera - Nicotera Alta


Visite: 366.

Risultato voto a scrutinio: 23.18 (Scrutinio: 1173°; Totale: 8956°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 7/14 (50%); 2° = 9/14 (64%); 3° = 11/31 (35%); 4° = no;

In antichità si volle che Nicotera sorgesse sul luogo dell’antica Medma ed in epoca romana fu una delle più importanti città della Calabria. Oggi l’abitato gode di uno splendido paesaggio, ed era già nota nel IV secolo. Questo fu uno dei periodi più drammatici per Nicotera a causa delle numerose incursioni saracene che spinsero gli abitanti a ritirarsi sull’alto nel sito ove oggi sorge la cittadina.
Nel 1065 Roberto il Guiscardo la potenziò e la fortificò così la cittadina poté risorgere attorno al castello che egli fece costruire. Fu nuovamente distrutta e quindi ricostruita da Roberto D’Altavilla.
Fu distrutta ancora una volta e poi ricostruita nel 1074 da Re Tamin d’Africa e nel 1085 dalle truppe di Benevert. Seguì un’ennesima ricostruzione da parte del Conte Ruggero di Lauria, che ne potenziò il porto. È ancora attaccata e distrutta dagli Almoravidi guidati da Ibn-MaiMun. Il figlio di Ruggero, Ruggero II la ricostruì nel 1122. Dopo le numerose distruzioni e ricostruzioni Nicotera viene conquistata da Federico II. Grazie a quest’ultimo la città raggiunge il suo massimo splendore. La città fu poi resa agli Angioini, ma ancora una volta i cittadini furono costretti ad abbandonare le loro abitazioni quando nel 1638 fu saccheggiata dai Turcheschi. Durante il quattordicesimo e il XV secolo sottostette al dominio dei Ruffo e dei Marzano. Nel 1496 passò alla famiglia di Gennaro che nel 1555 vi ebbe incardinato il titolo di Conte. Per successione nel 1585 ritornò in casa Ruffo fino alla distruzione della feudalità riconducibile al 1806.La cittadina fu nuovamente danneggiata dal terremoto del 1783

http://it.wikipedia.org/wiki/Nicotera

Rete Blog Nicotera Guida Wiki Nicotera Descrizioni su Nicotera Forum Calabria

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.