4 Febbraio 2010 alle 09:53

“qui si mangia il pesce come dio comanda”

di pablogarcia67 (Mazara del Vallo, Sicilia. Panorami. Categoria C)

Mazara del Vallo - "qui si mangia il pesce come dio comanda"


Visite: 414.

Risultato voto a scrutinio: 26.39 (Scrutinio: 1072°; Totale: 4781°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 8/12 (67%); 2° = 10/14 (71%); 3° = 10/27 (37%); 4° = no;

Mazara del Vallo (Mazzara in siciliano) è un comune della provincia di Trapani, affacciato sul Mar Mediterraneo, alla foce del fiume Màzaro e distante meno di 200 km dalle coste tunisine del Nord Africa. In base alla rilevazione al 30-04-2009 (ISTAT[1]), la popolazione locale è stimata in 51.350 abitanti.

Il vecchio “centro storico”, un tempo racchiuso dentro le Mura normanne, include numerose chiese monumentali, alcune risalenti all’XI Secolo, e un quartiere a impianto urbanistico islamico tipico delle “medine”, chiamato Casbah, di cui le viuzze strette sono una sorta di marchio di fabbrica.

Le attività economiche che lo contraddistinguono principalmente sono la pesca, l’agricoltura e l’industria cantieristica e alimentare, in particolare quella del pesce. Mazara del Vallo è uno dei più importanti e noti porti pescherecci italiani, base di armamento di una flotta di circa 400 grandi motopescherecci d’altura (con circa 4.000 pescatori imbarcati), che rientrano ogni 50-60 giorni.

A Mazara risiedono, spesso con le famiglie, circa 3.000 immigrati, provenienti in larga parte dal Maghreb, impiegati da oltre 25 anni nelle attività pescherecce, agricole e artigianali della città. Essi risiedono principalmente nel centro storico cittadino di matrice araba.

Mazara è altresì salita alla ribalta delle cronache nel marzo 1998, quando un peschereccio locale, comandato dal capitano Francesco Adragna, ha recuperato, a circa 480 metri di profondità nelle acque dello Canale di Sicilia, una scultura bronzea di oltre 2 metri, risalente al periodo ellenistico, conosciuta con il nome di Satiro danzante. La statua, dopo essere stata restaurata ed essere stata per un breve periodo in mostra a Roma, presso Montecitorio, dopo essere tornata a Mazara del Vallo, è ripartita per essere esposta all’Expo 2005 ad Aichi, in Giappone, presso il Padiglione Italia, dal 25 marzo 2005 al 25 settembre 2005.

Dalla metà di ottobre 2005 il Satiro danzante è nuovamente esposto a Mazara nell’omonimo museo in Piazza Plebiscito.

Rete Blog Mazara del Vallo Guida Wiki Mazara del Vallo Descrizioni su Mazara del Vallo Forum Sicilia

1 commento a ““qui si mangia il pesce come dio comanda””

  1. kicka75 scrive:

    passo dal cinghiale al pesce, non disdegno niente quando si tratta di cibo…
    complimenti, bellissima foto!

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.