7 Febbraio 2010 alle 19:12

Il rudere di Malatasca

di darmen59 (Terlano, Trentino-Alto Adige. Castelli e Fortificazioni. Categoria A)

Terlano - Il rudere di Malatasca


Visite: 564.

Risultato voto a scrutinio: 28.03 (Scrutinio: 1244°; Totale: 5520°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 7/12 (58%); 2° = 11/13 (85%); 3° = 11/27 (41%); 4° = no;

Rudere di “Neuhaus” - (Malatasca) sopra Terlano
Rudere di „Neuhaus“ (Malatasca) sorse probabilmente all’inizio del 13° secolo come duplice roccaforte formata da una chiusa stradale a valle e dal castello vero e proprio sul ripido sperone roccioso. L’esistenza del castello è documentata fin dal 1206 e fu chiamato nova domus, casa nuova. Il castello arroccato sopra il blocco stradale in origine era molto piccolo. Durante la lotta fra i conti del Tirolo ed il vescovo di Trento nel 1275 o 1276 il castello venne distrutto e ricostruito solo nel 1320 con la sagoma tuttora riconoscibile. La imponente torre risale probabilmente a
quell’epoca. Vari riferimenti fanno presumere che anche Margarethe Maultasch, duchessa della
Carinzia e del Tirolo, vi stazionò spesso conducendo un fastoso stile di vita. La leggenda popolare narra che essa affermava voler usare esclusivamente bocce e birilli d’oro per il gioco dei birilli. L’attributo „Maultasch“ sembra si fosse guadagnata per la bocca informe o per la sua linguaccia. Le ricerche sembrano convalidare invece l’ipotesi che Margarethe si conquistò l’appellativo per il blocco stradale istituito e definito in romano „malatasca“, cioè trappola da topi. Distrutta la parte bassa del castello e la chiusa, il nome probabilmente passò al castello sovrastante e quindi alla duchessa Margarethe. Nel 1382 i signori di Niederthor e Bolzano acquistarono il castello e lo ristrutturarono come conveniva al loro rango aggiungendovi anche diverse costruzioni minori. Il nobile casato esercitò anche la giurisdizione nel circondario di „Neuhaus“. Quando nel 1479 i Niederthor si stabilirono nel castello di Fragsburg a Merano, il castello fu abitato solo dalla famiglia del colono. Attorno al 1825 sembra che „Neuhaus“ non era più abitato, ma comunque sempre dotato di tetto. Pare che le tegole furono rimosse per motivi fiscali ed in seguito la sorte dell’edificio fu segnata. Al giorno d’oggi si presenta ridotto ad un cumulo di resti murali.
www.terlano.info

Rete Blog Terlano Guida Wiki Terlano Descrizioni su Terlano Forum Trentino-Alto Adige

3 commenti a “Il rudere di Malatasca”

  1. pinot scrive:

    A.D.R. - A domanda rispondo indirettamente: questa é una foto da votare . Bella e curata come composizione nei piani e nelle tonalita prospettiche.

  2. darmen59 scrive:

    Grazie pinot del bel commento! immagino ti riferisca allo sfogo sul voto fatto nella pagina del team!
    ciao

  3. silvana scrive:

    favolose tutte!!!!!!dai colori all’impostazione alla nitidezza.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.