22 Febbraio 2010 alle 23:41

Giardini di Febbraio

di MAX1904 (Giardini-Naxos, Sicilia. Panorami. Categoria B)

Giardini-Naxos - Giardini di Febbraio


Visite: 220.

Risultato voto a scrutinio: 8.4 (Scrutinio: 3797°; Totale: 17930°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 3/12 (25%); 2° = 6/14 (43%); 3° = no; 4° = no;

Nell’attuale collocazione di Giardini-Naxos, presso Capo Schisò, nel 734 a.C. dei coloni calcidesi fondarono quello che è da tutti ritenuto il primo insediamento greco in Sicilia. Alla nuova colonia venne attribuito il nome di Naxos come l’omonima isola nel Mar Egeo. Nonostante rimase un centro di modeste dimensioni mantenne il suo valore simbolico, in quanto venne eretto un altare in onore di Apollo Archegetes, questo era il punto di partenza degli ambasciatori greci in ritorno alla madrepatria. Durante la Guerra del Peloponneso Naxos si schierò con Atene, ma quando nel 413 a.C. le forze militari ateniesi in Sicilia furono annientate dai siracusani, il tiranno siracusano Dionisio il Grande la fece radere al suolo e fece costruire sull’altura sovrastante Tauromenion (Taormina). Il territorio venne donato ai Siculi e gli abitanti furono venduti come schiavi. Il nome Naxos permase nel tempo anche in epoca romana e nell’Itinerario Antonino del III secolo d.C. viene citato come località per lo scambio di cavalli lungo la strada consolare in direzione Siracusa. Nel periodo bizantino sulle spoglie della colonia greca si andò a formare un piccolo centro abitato, questo diventò l’approdo strategico per la vicina Taormina. Il periodo di dominio arabo ha lasciato numerosi toponimi come quello del vicino fiume Alcantara o dello stesso Capo Schisò.Durante il XV secolo nelle campagne adiacenti al centro abitato si diffuse la coltivazione della canna da zucchero e il paese iniziò ad essere militarmente protetto grazie alla costruzione di un torrione quadrangolare sull’estremità di Capo Schisò, della Torre Vignazza e all’ampliamento di un vecchio castello medievale. Nel 1719 per il crescente numero di abitanti si formò la comunità parrocchiale intitolata a Maria Santissima della Raccomandata. Giardini dal 1º gennaio 1847 ottenne l’autonomia da Taormina e nell’ agosto del 1860 dalla sua baia partì Garibaldi con la sua truppa per dirigersi sulle coste calabresi. Dall’800 in poi nel territorio si svilupparono, oltre che la pesca, attività legate all’agricoltura, soprattutto di agrumi, all’artigianato in ferro battuto e in ceramica. Negli ultimi decenni queste attività sono quasi del tutto scomparse e si è cercato di riconvertire l’economia del paese guardando verso il turismo come principale fonte di sostentamento, costruendo strutture ricettive e sfruttando la vocazione turistica del litorale.

Rete Blog Giardini-Naxos Guida Wiki Giardini-Naxos Descrizioni su Giardini-Naxos Forum Sicilia

3 commenti a “Giardini di Febbraio”

  1. ateniese scrive:

    Incantevole, complimenti.

  2. MAX1904 (Senior) scrive:

    Grazie Demo! Fa sempre piacere rivederti e ricevere i tuoi complimenti! ho visto velocemente le tue recenti pubblicazioni e alcune sono veramente belle,verro’ a trovarti domani con calma perche adesso sono veramente stanco. Ti auguro una buona notte!

  3. ateniese scrive:

    Buona notte anche a te, è un periodaccio per tutti quindi non preoccuparti, so che tutti vorremmo vedere …. ma tutti sappiamo anche che è impossibile visto i tempi troppo lunghi che il sistema richiede.
    Ancora buona notte.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.