25 Febbraio 2010 alle 22:29

Villa Mocenigo ora Bernardi (sec. XVII)

di Katy (Cordignano, Veneto. Castelli e Fortificazioni. Categoria B)

Cordignano - Villa Mocenigo ora Bernardi  (sec. XVII)


Visite: 381.

Risultato voto a scrutinio: 6.72 (Scrutinio: 3298°; Totale: 14031°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 5/12 (42%); 2° = 2/14 (14%); 3° = no; 4° = no;

Protetta da antiche mura e nascosta da un parco di alberi secolari, sorge sulle colline di Villa di Villa (frazione di Cordignano) il palazzo “Belvedere”. Nel ‘500, la villa era appartenuta al nobile Antonio Altan che ne aveva fatto luogo di riposo e cenacolo di letterati. Nel 1602 fu acquistata ed ampliata dal vescovo di Ceneda Leonardo Mocenigo, ma la villa conobbe il suo massimo splendore durante il dogato di Alvise IV Mocenico (1764-1778) che vi soggiornava in autunno con la dogaressa Pisana Corner, il fratello Alvise III, i figli e la numerosa corte. Li seguiva sempre una compagnia di teatranti, tra cui Carlo Goldoni e Gozzi, che nel teatro interno alla villa, rappresentò la commedia “La semplice in cerca di spirito”.
In un’ala del palazzo viveva la famiglia dei fattori Francesconi, da cui uscirono l’abate Daniele (1761-1835), erudito del settecento, poeta, professore e magnifico rettore dell’Università di Padova (1808) ed Ermenegildo (1795-1852), ingegnere di gran fama, pregettista della strada di Alemagna e Ispettore Generale della strade dell’Impero Austro-Ungarico. Infine Daniele Francesconi (1810-1875) nobile figura di patriota, animatore della rivolta antiaustriaca del 1848 nel Vittoriose e comandante del 2° battaglione “Cacciatori del Sile” durante la difese di Venezia nel ’49.

Rete Blog Cordignano Guida Wiki Cordignano Descrizioni su Cordignano Forum Veneto

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.