27 Febbraio 2010 alle 22:06

Mi guardo allo specchio

di posti (Calavino, Trentino-Alto Adige. Castelli e Fortificazioni. Categoria A)

Calavino - Mi guardo allo specchio


Visite: 1663.

Risultato voto a scrutinio: 79.63 (Scrutinio: 12°; Totale: 54°) Finalista
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 8/12 (67%); 2° = 11/13 (85%); 3° = 21/27 (78%); 4° = 42/51 (82%);

Risultato Ripescaggio: 78.12 (Posizione: )
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 32/38 (84%); 2° = 30/38 (79%); 3° = 58/70 (83%); 4° = 105/142 (74%);


Rete Blog Calavino Guida Wiki Calavino Descrizioni su Calavino Forum Trentino-Alto Adige

10 commenti a “Mi guardo allo specchio”

  1. Accursio scrive:

    uno scatto meraviglioso per le sue tinte , sembra un acquerello

  2. MV03041951 scrive:

    Complimenti,
    anche in occasione dei ripescaggi hai dimostrato le tue qualità fotografiche che già ti avevano messo ai vertici del TEAM.
    In bocca al lupo per le finali del concorso.

  3. posti scrive:

    Grazie MV, in bocca al lupo anche a te.

  4. carmelinap scrive:

    chi mi dice perche’ pur avendo presenti tante foto uguali e’ finalista? figli e figliastri? vorrei solo capire

  5. rosa62 scrive:

    complimenti sinceri.

  6. Massimo Di Bello (Redazione) scrive:

    >chi mi dice perche’ pur avendo presenti tante foto uguali e’ finalista?

    perché evidentemente non sono state considerate “troppo simili” dalla Redazione.
    Foto con lo stesso soggetto sono ammesse,
    candidare foto simili è stato sicuramente un rischio da parte degli autori,
    visto che poi il giudizio se sono da considerare “troppo simili” o meno diventa molto soggettivo,
    la Redazione prende queste decisioni in via collegiale,
    a volte neanche noi siamo tutti d’accordo e prendiamo la decisione a maggioranza,
    questo per dirti che il fatto che tu consideri due foto “troppo simili” non vuol dire che altri
    (e la Redazione) giudichino la foto allo stesso modo

  7. carmelinap scrive:

    scusi signor Di bello io pensavo nella mia semplicità che un concorso nazionale dovesse avere delle regole semplici e certe uguali per tutti! come dice lei praticamente la redazione puo fare e disfare come vuole e questo può portare anche inconsapevolmente a favorire alcuni piuttosto che altri.a me personalmente non piace io penso che foto riprese vicine o lontane uguali vanno eliminate o ammesse tutte senza favoritismi.forse sbaglio ma come fanno tanti esprimo il mio punto di vista.

  8. posti scrive:

    Ti ringrazio rosa e ringrazio anche massimo, in quanto a te carmela, mi dispiace dirtelo, ma vedi sempre il male dappertutto, nessuno penso abbia come hai detto scheletri nell’armadio. Non posso parlare per gli altri ma per quanto mi riguarda sto partecipando per puro divertimento a questo concorso senza nessuna pretesa vada come vada e, soprattutto, mi piace la fotografia e parlare qui di fotografia. Tutto il resto per me sono parole e basta.

  9. Massimo Di Bello (Redazione) scrive:

    >scusi signor Di bello io pensavo nella mia semplicità che un concorso nazionale dovesse avere delle regole semplici e certe uguali per tutti! come dice lei praticamente la redazione puo fare e disfare come vuole

    Carmelina, in TUTTI i concorsi, le foto vengono candidate per essere giudicate da ALTRI, i quali ALTRI non possono che usare il proprio giudizio
    Se non vuoi che siano altri a prendere decisioni e vuoi usare solo il tuo giudizio, allora devi conservare le tue foto in un cassetto
    :-)

    >non piace io penso che foto riprese vicine o lontane uguali vanno eliminate o ammesse tutte senza favoritismi

    ti ripeto NON c’è una regola che vieti di candidare due foto con zoom diversi,
    non puoi inventarti una regola e pretendere che sia “valida per tutti”

    la regola parla di foto “troppo simili” e il giudizio in tal senso viene naturalmente espresso da chi ha organizzato il concorso

  10. marinax scrive:

    oh carmelì, apri l’occhi!! GUARDA la nitidezza di una giornata d’autunno freddo come questa, in altre potrai GODERE dello sfumato pastello nell’ora del tramonto, o VEDERE il tagliente contrasto della luce del mattino, o la calma piatta dei riflessi del mezzogiorno, e i colori non li NOTI? non ce n’è una uguale all’altra fra queste del toblino; certo ti può piacere di più uno o l’altro scatto, ma se li vedi uguali- lasciatelo dire- devi guardare un po’ più attentamente!

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.