12 Agosto 2009 alle 15:26

La valle ed i suoi “archi”

di tuesday a (Valle di Maddaloni, Campania. Panorami. Categoria A)

Valle di Maddaloni - La valle ed i suoi "archi"


Visite: 350.

Risultato voto a scrutinio: 4.22 (Scrutinio: 6489°; Totale: 46666°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 3/14 (21%); 2° = 2/14 (14%); 3° = no; 4° = no;

L’Acquedotto Carolino (noto anche come acquedotto di Vanvitelli) è l’acquedotto che forniva l’apporto idrico alla Reggia di Caserta, prelevando l’acqua alle falde del monte Taburno, dalle sorgenti del Fizzo, nel territorio di Bucciano (BN), e trasportandola lungo un tracciato che si snoda, per lo più interrato, per una lunghezza di 38 km e che alimenta anche il complesso di San Leucio (Caserta).
I lavori dell’acquedotto, progettato da Luigi Vanvitelli su commissione di re Carlo di Borbone (da cui l’appellativo di Carolino), presero il via nel marzo del 1753 e si conclusero con l’inaugurazione del 7 maggio 1762.
Di particolare pregio architettonico e dal 1997 patrimonio mondiale dell’UNESCO è il ponte, a tutt’oggi perfettamente conservato, che attraversando la Valle di Maddaloni congiunge il monte Logano (ad est) con il monte Garzano (ad ovest), esso si innalza con una possente struttura a tre ordini di arcate per una lunghezza di 529 m e con un’altezza massima di 55,80m, sul modello degli acquedotti romani, ed è costruito in pietra di tufo.

Rete Blog Valle di Maddaloni Guida Wiki Valle di Maddaloni Descrizioni su Valle di Maddaloni Forum Campania

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.