5 settembre 2012 alle 15:10

Piazza della Chiesa – fraz.Ranzano di Fontanafredda (PN)

di gemma greg (Fontanafredda, Friuli-Venezia Giulia. Piazze. Categoria B) - In Gara

115394-800x598


Visite: 318. Candidata il 2 settembre 2012 13:43

Risultato voto a scrutinio: 25.85 (Scrutinio: 419°; Totale: 2985°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 13/19 (68%); 2° = 8/20 (40%); 3° = 20/39 (51%); 4° = no;

Era quasi l’ora blu su questa piazzetta di Ranzano con murales illustrando il paese.

Rete Blog Fontanafredda Guida Wiki Fontanafredda Descrizioni su Fontanafredda Forum Friuli-Venezia Giulia

4 commenti a “Piazza della Chiesa – fraz.Ranzano di Fontanafredda (PN)”

  1. eziodellagondola2 scrive:

    Simpatica piazzetta, ben fotografata; il murale mi ha incuriosito e sul sito del Comune di Fontanafredda ho trovato questa bella descrizione:
    “l’Associazione Organizzatori Ranzano ha voluto raffigurare la testimonianza della storia e delle tradizioni locali, che potessero evidenziare le difficoltà del momento, gli scontri bellici della seconda guerra mondiale raffigurando la piazza di Ranzano tra gli anni 1935/40.
    L’affresco rappresenta le difficoltà della una vita contadina con un carro contenente il frumento, trainato da due buoi fissati al giogo e affiancato da un contadino che salendo dai campi, li guida fino alla piazza.
    E’ evidente il campanile appena costruito grazie ad una raccolta fondi, non di lire o di euro, ma di offerte in natura: uova e galline.
    E’ ben raffigurato anche il vecchio forno a legna della cooperativa turnaria Latteria sociale, datato 1936, presso il quale le nostre nonne, in turni settimanali portandosi la farina e i fasci di legna, sfornavano il caldo e croccante pane che serviva per sfamare le numerose bocche delle famiglie (numerose per la necessità di molte braccia utili a lavorare la terra).
    L’opera è stata realizzata dal Maestro Gabriele Cattarin il quale dal 1974 al 1979 soggiornò a CADAQUÈS SPAGNA per frequentare la scuola del grande SALVADOR DALI’

  2. gemma greg scrive:

    Sì Ezio grazie x avere completato la storia “eroica” di quelle generazioni che si impegnavano per il futuro del loro villaggio. Avevo iniziato il racconto ma ho lasciato in sospeso anche con un errore di grammatica, non ricordo perché. Devo dire che girando queste piccole frazioni ho sentito diversi esempi di costruzione di edifici religiosi o di impegno nelle cooperative sociali da parte di famiglie del luogo, nonostante ci fosse la miseria, prima e dopo le guerre mondiali. In questa frazione hanno fatto realizzare un murale, in altre località per non perdere testimonianze del passato hanno creato dei mini musei, intitolato strade con il nome di qualche sindaco, prete o maestro di scuola che si era prodigato per il bene della comunità. Ho pensato di tornarci di giorno a riprendere il murale da vicino, quella sera ero di corsa, andavo a Sacile sempre per foto. Buon pomeriggio.

  3. passionescatto scrive:

    Ciao Gemma,
    mi piace molto questa ripresa…
    Un caro saluto
    Bartolo

  4. gemma greg scrive:

    Grazie Bartolo, apprezzo molto anche i tuoi scatti, ricordo in particolare Sunset , buona serata :-)

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.