26 marzo 2012 alle 23:11

In centro all’ora blu

di alexZalex (Prato, Toscana. Piazze. Categoria D) - In Gara

45581-800x529


Visite: 452. Candidata il 24 marzo 2012 23:09

Risultato voto a scrutinio: 57.61 (Scrutinio: 85°; Totale: 900°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 22/32 (69%); 2° = 22/33 (67%); 3° = 37/64 (58%); 4° = 66/126 (52%);
Voto Popolare. Complessivo: 104. Mensile: 8.

Già in epoca altomedievale esisteva un borgo attorno all’allora pieve dell’abitato chiamato Borgo al Cornio (citata in un documento del 994), vicino al castello dei Conti Alberti: dalla fusione dei due nuclei nacque la città di Prato.
Fu grazie all’arrivo della preziosizzima reliquia della Sacra cintola che la zona ebbe un’organizzazione a piazza aperta vera e propria, per accogliere le folle di pellegrini, desiderosi di vedere la cintura della Madonna, secondo la tradizione portata in città nel 1141 dal mercante Michele da Prato, proveniente da Gerusalemme.
La forma attuale venne assunta all’incirca nel Trecento, quando venne allargata (abbattendo le case che si affacciavano davanti alla facciata del Duomo, fra le quali c’era anche quella di Michele Dagomari) per il crescente flusso di pellegrini, nello stesso periodo in cui venne ingrandita la cattedrale. Sullo spigolo sud ovest della chiesa venne poi installato nel Quattrocento il pulpito di Michelozzo e Donatello, dal quale si può dominare tutta la piazza a “L”, durante le ostensioni pubbliche della reliquia.
Oltre alla cattedrale vi si affacciano, tra i vari palazzi, Palazzo Vestri, sul lato sud, il Palazzo Vescovile, attiguo al Museo dell’Opera del Duomo, Palazzo Dragoni (ristrutturato nell’Ottocento) sul lato ovest e l’antico Hotel Stella d’Italia, descritto vividamente da Curzio Malaparte nel romanzo Maledetti toscani.
Al centro oggi è presente una fontana detta del Pescatorello, realizzata in marmo con animali marini dominata dalla scultura di un piscatoriello, disegnata da Mariano Falcini e scolpita da Emanuele Caroni e Ulisse Cambi (1861): i pratesi l’hanno soprannominata anche Fontana del Papero per i cigni scolpiti sul bordo delle vasche.

Rete Blog Prato Guida Wiki Prato Descrizioni su Prato Forum Toscana

1 commento a “In centro all’ora blu”

  1. Paola S scrive:

    Stupenda questa tua interpretazione della piazza di Prato, di cui ho letto con molto interesse la descrizione.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.