GUIDA  Bollate

Da Wiki.
Versione del 28 dic 2012 alle 19:28 di Laurariva (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Bollate
Mappa Interattiva
Siti bollatesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Bollate
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Bollate:
2012, 2009, 2008
La Chiesa di San Martino

Bollate è situato in Lombardia in Provincia di Milano. L'undici novembre si festeggia il Patrono, San Martino.

Confina con i comuni di: Milano, Arese, Paderno Dugnano, Novate Milanese, Cormano, Garbagnate Milanese, Senago e Baranzate.

Indice

Da Vedere

  • Chiesa Parrocchiale di San Martino
  • Santuario di Madonna in Campagna

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Piazza C. A. Dalla Chiesa, 30
  • Biblioteca Comunale. Sede di Cassina Nuova, Via San Bernardo, 28 - Cassina Nuova
  • Biblioteca Comunale. Sede di Ospiate, Via Galimberti, 12
  • Biblioteca Solvay-Solexis, Viale Lombardia, 20

Editoria

  • Bollate Settegiorni: giornale d'informazione, settimanale, notizie di cronaca locale di Bollate e del territorio. [1]

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona asso t.gif Associazioni

Memorie Storiche

Il libro Antiquario della Diocesi di Milano (1828) così riporta su Bollate:

BOLLATE. Terra un tempo delle più popolate dell'antico Contado di Milano. La chiesa di s. Martino era collegiata e plebana di ventisei chiese fino dal secolo XIII, nel quale abitava qui la nobile famiglia Grasselli. Ebbe qui i natali Ambrogio, celebre nella guerra contro del Barbarossa, che morì annegato nella fossa di Porta Vercellina per difesa della città.

Mentre sull'attuale frazione di Castellazzo, riporta:

CASTELLAZZO. Piccola parrocchia, il di cui abitato consiste nel celebre palazzo di questo nome, e luoghi annessi. Ha il medesimo un delizioso giardino. Appartiene alla nobilissima casa Busca, decorata del marchesato di Busca vicino ad Asti nel 1155, che fu quasi signora di Milano nel 1253, ed indi illustrata per la porpora conferita nel secolo passato a monsignor Busca governatore di Roma.

Il palazzo è arricchito d'un museo di statue, e vi primeggia quella di Pompeo, dinanzi alla quale fu trucidato Cesare, e trasportata qui dal Campidoglio, come dalla iscrizione che vi si legge sul piedestallo. Oltre il giardino un parco trovasi che abbonda di cervi.

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

BOLLATE, terra di Lombardia nel Milanese di circa 1,200 abitanti, nella quale vi riside un commissario politico. La sua chiesa è plebana di nove parrocchie. Sta 6 miglia a settentrione da Milano e 7 a scirocco da Saronno, in un territorio abbondante di cereali e di grassi pascoli. Quivi ebbe i natali quell'Ambrogio da Bollate, celebre combattente nella guerra de' Milanesi contro il Barbarossa, e che morì annegato nella fossa di porta Vercellina nel 1162 difendendo le mura di quella città. Originario di Bollate era pure quel Pietro Drego, che ebbe l'alto onore di avere la confidenza del suo sovrano, il duca Galeazzomaria Sforza; ma che per semplice divertimento di quel principe nel 1473 venne inchiodato in una cassa e sepolto vivo.