GUIDA  Caronno Varesino

Da Wiki.
Versione del 19 mag 2015 alle 16:32 di Luciano Salvati (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Piazza Giuseppe Mazzini
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Caronno Varesino
Mappa Interattiva
Siti caronnesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Caronno Varesino
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Caronno Varesino:
2012, 2009, 2008
Chiesa di San Vincenzo Martire

Caronno Varesino è situato nella Lombardia nella Provincia di Varese. Il 22 gennaio si festeggia il Patrono, San Vincenzo martire. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di San Vincenzo.

Confina con i comuni di: Albizzate, Solbiate Arno, Gornate Olona, Morazzone, Carnago e Castronno.





Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via A. Manzoni, 4

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Fondazione Aiutiamoli A Vivere - Associazione Caronno V. - Onlus, Via G Garibaldi, 9
  • Good Samaritan Onlus, Via Manzoni, 8


Memorie Storiche

Il libro Antiquario della Diocesi di Milano (1828) così riporta:

CARONNO prese il suo nome, se vogliamo credere, o dal culto particolare che qui prestavasi a Caronte, o dagli antichi Caloni, servi militari, che qui ebbero stanza, obbligati a recare le legna necessarie alla milizia. I Ghiringhelli, oriondi della Germania e qui diramati, aggiunsero al paese il soprannome di Ghiringhello. La famiglia Bianchi, orionda di Velate, già da tre secoli vi fiorisce e tiene il primo luogo nell'estimato. La parrocchiale di s. Vincenzo, di vago disegno del celebre Mangone, è fornita di preziose pitture, fra cui un quadro di s. Carlo del Morazzone. Sono fini gli intagli del pulpito e dell'altar maggiore, opera del Castelli. Nella sagristia, dove era anticamente la chiesa di s. Vincenzo, si vedono antiche pitture. La patronale antica del Salvatore era dove ora è la casa parrocchiale. Avvi tradizione essere qui stato un monastero, e forse un avanzo era il consorzio delle Orsoline, che qui pochi anni sono fioriva.

Travajno, così detto forse dalla sua situazione tra valli, dipende da Caronno colla chiesa di s. Cristoforo, in cui si conserva il corpo di s. Tigri, e si venera un'immagine di Maria che esisteva nella rovinata vicina chiesa di s. Geronzio.