GUIDA  Diano Marina

Da Wiki.
Versione del 1 ago 2014 alle 14:02 di Luciano Salvati (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Diano Marina
Mappa Interattiva
Siti dianesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Diano Marina
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Diano Marina:
2012, 2009, 2008
Lungomare di Diano Marina

Diano Marina è situato in Liguria in Provincia di Imperia. Il 16 luglio si festeggia il Patrono, Madonna del Carmine. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di Sant'Antonio Abate.

Confina con i comuni di: Imperia, Diano Castello e San Bartolomeo al Mare.

Indice

Dove Mangiare

Fontana dei delfini
  • Osteria Il Cucchiaio D'Argento, Via Agnese, 46
  • Ristorante Al Bastoncino D'Oro, Via Cristoforo Colombo, 48
  • Ristorante Al Porto, Corso Garibaldi, 5
  • Ristorante Baitong, Via Milano, 68
  • Ristorante Beach Bar, Viale Torino, 12
  • Ristorante Caminetto, Via Olanda, 1
  • Ristorante Capriccio Di Mare, Via G. L. Martino, 20
  • Ristorante Cinese La Pagoda, Via Milano, 68
  • Ristorante Il Caminetto, Via Olanda, 1
  • Ristorante Pizzeria Christina, Piazza Giovanni XXIII, 2
  • Ristorante Pizzeria Il Mascalzone Latino, Via Battisti, 3
  • Ristorante Smeraldo, Corso Roma, 170

Biblioteche

  • Biblioteca Civica Angelo Silvio Novaro, Viale Matteotti, 23/25

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Sportiva Dilettantistica Golfodianese Calcio, Località Campo Fiorito
  • Fondazione Casa di Riposo Maria Ardoino Morelli di Popolo Onlus, Piazza Papa Giovanni XXIII, 1
  • La Coccinella Società Cooperativa Sociale Onlus, Via C. Colombo, 6/2
  • Organizzazione di Volontariato Il Seme di Senapa E.V.A.L., Via Lombardi e Rossignoli c/o Sala

Bibliografia

  • Diano Marina. La terra, il mare, la gente, G. Laiolo - S. Delfino, Ed. Centro Stampa Offset (2005)
  • Golfo di Diano, Nadia Pazzini Paglieri, Ed. Sagep (1994)
  • L'arco di Diano. Da Capo Cervo a Capo Berta tra spiagge, uliveti e borghi antichi, A. Torcello, Ed. GGallery (1995)

Memorie Storiche

In Corografia fisica, storica e statistica (1837) così viene descritto il comune:

Il commercio marittimo richiamò di buon'ora varj abitanti sull'adiacente spiaggia; venne quindi a formarsi una borgata detta la Marina di Diano, poi Diano-Marina. I suoi fabbricati erano difesi nel lato di mezzo dì da un muro di poca altezza, ma che impediva però gli sbarchi dei corsari: ora questa Terra è guardata da un forte, e da una batterìa di moderna costruzione. La via interna principale è la regia marittima. Grandiosa è la chiesa arcipresbiteriale di S. Antonio; di bell'aspetto sono le abitazioni. I Domenicani qui possedeano un convento, ma furono soppressi. Oltre la Scuola comunitativa ed un'Opera pia per dotazione di fanciulle, vi si trova altresì un piccolo Spedale di quattro letti, fondato nel 1800 da Domenico Arduino.

A breve distanza da Diano-Castello, nella parte di ponente, sorgono due collinette, sulle deliziose pendici delle quali s'incontrano quattro villaggi, che riuniti formano il comune di Diano-Calderina. Gli abitanti sono repartiti nelle due propositure di S. Giacomo a Calderina, e di S. Anna a Serreta: in Gorleni è una cappellanìa succursale sotto il titolo di S. Leonardo.