GUIDA  Gangi

Da Wiki.
Versione del 13 ott 2018 alle 22:45 di Vincenzo491 (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Gangi
Mappa Interattiva
Siti gangitani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Gangi
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Gangi:
2012, 2009, 2008
Gangi - Panorama
Gangi è annoverato tra i Borghi più belli d'Italia
Palazzo Municipale
Torre Cilindrica o dei Saraceni
Gangi - Scorcio
Fontana del Leone
Gangi - Torre dei Ventimiglia

Gangi è situato in Sicilia in Provincia di Palermo. Il 10 maggio si festeggia il Patrono, San Cataldo.

Scorcio da Piazza Bongiorno
Santuario dello Spirito Santo

Confina con i comuni di: Alimena, Bompietro, Blufi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Nicosia, Enna, Sperlinga e Calascibetta.


Indice

Ritratto della Città

Gangi è annoverato tra i Borghi più belli d'Italia e dal 2012 il piccolo centro madonita si freggia anche del riconoscimento di Comune Gioiello d'Italia unico comune siciliano ad aver avuto attribuito l'importante titolo dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dipartimento per gli affari regionali, turismo e sport e dall' Anci per l'attrattiva turistica e la capacità di valorizzare tradizioni e territorio con un patrimonio architettonico ambientale di notevole attrazione, qui praticamente si ritrovano insieme in un tutt'uno; storia, cultura e gastronomia, tra antichi riti religiosi e tradizioni popolari.

Storia

Secondo alcune leggende i Cretesi dopo aver fondato Minosse nel 1200 a.C. si spinsero nell'entroterra siciliano costruirono la mitica città di Engyon e vi edificarono un tempio dedicato alle Dee Madre, chiamarono la loro città col nome di una sorgente presente sul luogo. Il borgo moderno di Gangi nasce ralmente intorno ai primi anni del XIV secolo sul Monte Marone in epoca bizantina o saracena. Distrutta durante le guerre tra Federico III d'Aragona e gli Angioini e successivamente ricostruita. Dalla metà del XIII secolo in poi, e fino al 1625 Gangi apparterrà ai Ventimiglia, Conti di Geraci.

Da Vedere

  • Architettura Sacra
  • Architettura Civile
    • Palazzo Bongiorno
    • Palazzo Sgadari
  • Architettura Militare
    • Castello
    • Torre Cilindrica o dei Saraceni
    • Torre dei Ventimiglia

Dove Mangiare

  • Ristorante La Lanterna, Corso Umberto I, 36

Musei

  • Museo Civico Palazzo Sgadari, Corso Giuseppe Fedele Vitale, snc. Telefono: 0921-689907


Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Piazza Bongiorno

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Avis Comunale Gangi, Via Vittorio Emanuele, 93
  • Life Onlus, Via Dongarra, 58
  • Ponti e Arcobaleni Onlus, Contrada Spirito Santo

Lapidi Commemorative

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Bibliografia

  • Società e potere mafioso nella Gangi liberale e fascista, Mario Siragusa - Giuseppina Seminara, Ed. Lancillotto e Ginevra (1995)
  • La chiesa di Gangi nell'era pagana e cristiana, Alajmo Passalacqua F. (1958)

Memorie Storiche

Nel Dizionario del 1858 di Antonio Busacca la città viene così descritta:

Gangi - Capo circondario nel val Demone, nell'Intendenza di Palermo, distretto e diocesi di Cefalù: dista dal mar Tirreno 18 miglia, da Palermo 62. Popol. 8678, estens. salm. 6346. Esporta caci e grano. Ex-feudo con titolo di principe della famiglia Valguarnera dei conti Asaro. Si crede che sia l'antico Engio. V. Cluverio Engium.