GUIDA  Massa di Somma

Da Wiki.
Versione del 4 mar 2009 alle 12:48 di Elena Cuomo (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Massa di Somma
Mappa Interattiva
Siti massesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Massa di Somma
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Massa di Somma:
2012, 2009, 2008

Massa di Somma è situato in Campania in Provincia di Napoli. Il Patrono, Santa Maria Assunta, è festeggiato il 15 agosto. Confina con i comuni di: Ercolano, Cercola, Pollena Trocchia e San Sebastiano al Vesuvio.

Indice

Ritratto della Città

Un tempo frazione del comune di Cercola, Massa di Somma ha ottenuto l'autonomia solo nel 1988.

Numerosi sono i ruderi di ville rustiche romane sparsi sul territorio, un tempo luoghi di produzione di vino e olio vista la fertilità delle sue terre.

L'origine del toponimo deriva dal latino fundi, terreni coltivati, affidati ad un conductor, che nel X secolo divennero feudi.

Fino al Medioevo la città fu parte del comune di Somma Vesuviana, conservando comunque una sorta di autonomia. Tuttavia solo nel 1806, con l'abolizione della feudalità la città divenne del tutto autonoma.

Il centro antico di Massa di Somma, distrutto dall'eruzione del Vesuvio del 1944, si sviluppò a partire dal XV secolo intorno alla Parrocchia eretta in onore della patrona Santa Maria Assunta.

Oggi del luogo di culto non rimangono che pochi suggestivi ruderi e il Campanile.

Dal 1988 in poi si è avuta la necessità di creare un nuovo stemma cittadino. La scelta dei simboli è ricaduta sullo scudo, il campanile della chiesa di Santa Maria Assunta con intorno la lava, il Monte Somma e la vite, che rappresentano il duro lavoro cittadino. Difatti, sullo scudo la frase incisa riflette pienamente gli sforzi degli abitanti per ricostruire il luogo in seguito alle eruzioni vulcaniche: tenaciter restitui, "tenacemente ho ricostruito".

Manifestazioni

La festa più sentita dai cittadini è quella in onore della Vergine Assunta che si svolge il 15 agosto, durante la quale, canti tradizionali e bancarelle allietano la serata.

Da Vedere

Santuario di Santa Maria Assunta

Interno

Ricostruito nel 1948, in seguito alle eruzioni del Vesuvio, si caratterizza per la presenza di tre navate separate da pilastri al di sopra dei quali si stagliano imponenti archi.

All'interno dell'abside si trova un altare in stile barocco e un dipinto il cui soggetto è la Vergine Assunta. La cupola, formata da quattro pennacchi, è decorata da immagini degli Evangelisti, mentre le finestre colorate ai lati illuminano tutto l'edificio.

All'interno delle navate minori sono presenti statue in gesso dei Santi e un piccolo altare.

Esterno

Presenta una facciata in pietra bianca divisa in due ordini: quello inferiore presenta un portale sormontato da un timpano, mentre quello superiore si caratterizza per una finestra semicircolare.

L'edificio è,inoltre, affiancato da un campanile diviso in tre piani.

Impianti Sportivi

  • Campo da Bocce Frattini, Via Veseri
  • Palestra Scuola Media Lombardi, Via Santa 8

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare