GUIDA  Montelibretti

Da Wiki.
Versione del 18 set 2009 alle 11:03 di Maria Minopoli (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Montelibretti
Mappa Interattiva
Siti montelibrettesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Montelibretti
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Montelibretti:
2012, 2009, 2008

Montelibretti è situato nel Lazio nella Provincia di Roma. Il secondo sabato di ottobre si festeggia il Patrono, la Beata Vergine del Carmelo. Il 10 maggio si festeggia il copatrono, San Nicola di Bari. Tra gli edifici religiosi: Chiesa della Beata Vergine del Carmelo; Chiesa di San Nicola di Bari (XVI secolo).

Confina con i comuni di: Fara in Sabina, Montopoli di Sabina, Fiano Romano, Capena, Moricone, Nerola, Palombara Sabina, Montorio Romano e Monterotondo.

Indice

Storia

Presso il fosso Corolano sorge paesino composto da un nucleo urbano antico racchiuso tra le mura di cinta e da varie borgate sparse nei dintorni, e comprende anche una porzione del centro di Passo Corese. Il toponimo del paese è dato dall'associazione tra la parola monte e "Li Bretti" derivante dalla forma Brittus, cioè Brettone. Secondo l'ipotesi del Nibby, il nome del paese sarebbe legato al senatore Fulvio Bruttio Presente. Le prime notizie storiche certe risalgono al 310 d.C., quando nei pressi dell' attuale Montemaggiore subì il martirio Sant’Antimo. Intorno al 700 circa d.C., il territorio divenne parte del Ducato di Spoleto, ma dopo la nascita dell’Abbazia di Farfa, sotto lo stesso Duca di Spoleto Montelibretti seguirà la storia e il percorso dell’abbazia benedettina, comprese le vicende legate alla lotta tra l’impero ed il papato.

Nel 1056 d.C. sotto il Papa Vittore II le abbazie di Farfa e Montecassino stipularono alleanza tra loro ed il vescovato di Ostia, allo scopo di ottenere un maggiore controllo sui feudatari romani: questo generò un forte malcontento nei confronti del papato, soprattutto presso i Crescenzi. Si svilupparono così lotte interne che si spensero solo quando i normanni, schieratisi a favore della chiesa - sotto Papa Niccolò II - distrussero tutti i castelli - compreso Montelibretti - di proprietà dei Crescenzi intorno al 1058. Da quel momento in poi Il feudo di Montelibretti, insieme a quello di Neroli e di Mentana, fu concesso alla famiglia dei conti D’Aquino. Intorno al 1155 d.C. l’Abbazia di Farfa riconquistò il potere su questi territori. Ceduto ad un familiare dell’imperatore, nel 1187 d.C. tornò tra i possedimenti pontifici, per poi essere venduto un secolo dopo alla famiglia romana dei Margani. Nel 1337 d.C., fu acquistato dagli Orsini, che ne tennero il possesso fino al 1644, quando il castello passò ai Barberini e fu trasformato in palazzo. Divenuto comune d'Italia, nel 1900 fu venduto ad una famiglia locale.

Dove Mangiare

  • Ristorante Pizzeria Vecchio Mulino, Via Carolano 18, Telefono: 0774/609857‎
  • Bar De Mari, Corso Umberto I, Telefono: 0774/608527
  • Il Mio Bar Snc Di Silvia Berti E C. Corso Umberto I 27, Telefono: 0774/608009

Biblioteche

  • Biblioteca dell'Area della ricerca di Roma Montelibretti del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km. 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di biochimica ed ecofisiologia vegetali del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di chimica dei materiali del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km 29.300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di chimica nucleare. del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di cromatografia del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km. 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di metodologie avanzate inorganiche del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km. 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di strutturistica chimica Giordano Giacomello del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto di tecnologie applicate ai beni culturali del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km. 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto per la civiltà fenicia e punica del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km 29,300 - Pianabella
  • Biblioteca dell'Istituto sull'inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche, Via Salaria Km. 20,300 - Pianabella


Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Pro Loco - Montelibretti, Via Castellana 9
  • Co.C.I.S. Associazione Onlus, Piazza Dell'Olmo 5
  • Selva Grande Soc. Coop.Va Sociale Integrate Arl, Strada Comunale Selva Grande Snc