GUIDA  Viareggio

Da Wiki.
Versione del 16 dic 2010 alle 23:00 di Licinia (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Viareggio
Mappa Interattiva
Siti viareggini
Amministrazione Comunale
Statistiche su Viareggio
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Viareggio:
2012, 2009, 2008
La chiesa di San Paolino

Viareggio è situato in Toscana in Provincia di Lucca.

Confina con i comuni di: Camaiore, Massarosa e Vecchiano.

Indice

Da Vedere

  • Villa Arciducale Borbone
  • Villa Argentina
  • Villa Arrighi
  • Nella frazione di Torre del Lago Puccini sulla riva del lago di Massaciùccoli si trova la Villa Mausoleo ove visse e lavorò Giacomo Puccini con tanti suoi ricordi; lì si trova pure la tomba del compositore. Poco distante dalla Villa si trova il Teatro all'aperto, che si affaccia sul Lago, dove d'estate si tiene il Festival Puccini. Per informazioni:

Fondazione Festival Pucciniano - Piazzale Belvedere Puccini, 4 tel. (+39) 0584 350567 - fax (+39) 0584 341657 - e-mail: affarigenerali@puccinifestival.it

Manifestazioni

Musei

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale Guglielmo Marconi, Via G. Mazzini, 2
  • Biblioteca del Centro documentario storico, Piazza G. Mazzini
  • Biblioteca del Civico museo preistorico e archeologico Alberto Carlo Blanc, Via N. Machiavelli, 2
  • Museo di Casa Puccini, Torre del Lago Puccini

Teatri

  • Gran Teatro all'aperto
  • Teatro Politeama

Lapidi Commemorative

I funerali di Stato per le vittime della strage del 29/06/2009

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona asso t.gif Associazioni

Bibliografia

  • Storia illustrata di Viareggio, Tommaso Fanfani, Ed. Pacini (2005)
  • Viareggio, Daniele Palchetti, Ed. Idea Books (2003)
  • Storia di Viareggio e della Versilia, Giovanni Pieraccini, Ed. Pezzini (2007)
  • Viareggio dalle origini ai giorni nostri (rist. anast. 1941), Francesco Lenci, Ed. Forni
  • Viareggio. Progetti per la città, Rosario Vernuccio, Ed. Tassinari (1997)
  • D'incanto. Attraverso Viareggio tra natura, storia, cultura e sogno, I. Lazzerini, Ed. Maschietto & Musolino (2003)
  • In luogo di mare. Viareggio, l'identità architettonica di una città tra le due guerre, Ed. ETS (2004)
  • Versilia. Camaiore, Forte dei Marmi, Massarosa, Pietrasanta, Seravezza, Stazzema, Viareggio, Lisel Bisanti-Siebrecht, Ed. Aska (2004)
  • La memoria del carnevale. Viareggio in maschera, P. Fornaciari - U. Guidi, Ed. Pezzini (2003)
  • Breve storia di Viareggio, Tommaso Fanfani, Ed. Pacini (2005)
  • Centotrenta anni di storia del carnevale di Viareggio. Carnevale d'Italia e d'Europa 1994-2003, Adriano Barghetti, Ed. Pezzini (2007)
  • Raffaello Motto, Relazione del viaggio sulla tartana viareggina Madonna del Soccorso" Lamberto Mazzoni, Ed. Pezzini (2006)

Memorie Storiche

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

VIAREGGIO. Capoluogo con Deleg. e Pret. civ. e crim. di 3a Cl., Uffizio doganale, Azienda del Sale e del Tabacco, Distrib. postale di 4a Cl., ed un Ingegnere distrettuale di 3a Classe.

Giace in una parte quasi centrale del littorale. Nei trascorsi tempi era un villaggio marittimo di soli 300 abitanti, ma le operazioni idrauliche del celebre Zendrini corressero nel secolo decorso la malignità di quel clima che ne cagionava lo spopolamento, ed i suoi abitanti oltrepassano ora i 7000: nel 1823 Viareggio venne decorata del titolo di città. Se ne trova menzione nel 1170, epoca in cui era acremente disputato tra i Lucchesi e i Pisani. Federigo II si fece arbitro della questione nel 1175 con sodisfazione dei due popoli, ma nel 1221 ne donò il possesso a Pagano Baldovini lucchese, i di cui successori lo ritennero per oltre un mezzo secolo: nel 1286 la Repubblica acquistò in compra Viareggio ed il suo distretto.

Comodi e non più meschini sono ora i suoi edifizj; ampie e rettilinee le vie ad essi interposte. Il crescente popolo rendeva continuo il bisogno di nuove costruzioni, e per l'oggetto che queste fossero regolarmente fatte, si provvide con opportuni regolamenti governativi. Ha due chiese parrocchiali, s. Antonio, già pertinente ai Francescani di s. Bernardino, e s. Andrea, vasto tempio a tre navate costruito nel 1840, ornato di facciata con statue e con impiantito di marmi di Carrara; ad esso è attiguo un Convento di Serviti, i quali hanno la cura delle anime.