GUIDA  Villeneuve/Storia

Da Wiki.
Versione del 26 giu 2012 alle 16:26 di Colonnello (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Storia di Villeneuve

Le origini risalgono al periodo neolitico (anno 3000 a. C. circa) come risulta dall’avvenuto ritrovamento di una vasta necropoli (che contava 25 tombe) ed a monte della stessa di un sito caratterizzato dalla presenza di rocce con incisioni rupestri.Il territorio continuò ad essere abitato sino all'epoca romana in quanto area d'importanza strategica quale via di comunicazione verso la Gallia (l'attuale Francia ).In seguito alla sconfitta degli antichi Romani,il territorio fu attraversato da diverse popolazioni: Burgundi, Ostrogoti, Bizantini, Longobardi, Merovingi, Franchi. Nella storia del paese rimangono anche tracce di costruzioni del periodo medievale e fu feudo del Conte di Savoia e di Aosta Pierre II, detto il piccolo Carlo Magno.Nei primi anni del 1600 la Signoria di Châtel Argent passò al Barone Pierre-Léonard Roncas che fu il primo Segretario di Stato Sabaudo e Ministro per cinquant'anni. Nel 1800,durante il periodo dell’industralizzazione,in località Martinet,vicino all’attuale edificio delle Poste,era in funzione un altoforno per la produzione della ghisa e del ferro il cui minerale grezzo proveniva dalle miniere di Cogne. Sul finire del 1800 ed inizio 1900 ,in località La Fornaise di Champ-Rotard, erano in funzione due fornaci per la cottura della calce.