GUIDA  Zenevredo

Da Wiki.
Versione del 28 apr 2011 alle 07:51 di Alessandra Schettino (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Zenevredo
Mappa Interattiva
Siti zenevredesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Zenevredo
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Zenevredo:
2012, 2009, 2008

Zenevredo è situato in Lombardia in Provincia di Pavia. Tra gli edifici religiosi: Chiesa parrocchiale di San Vincenzo.

Confina con i comuni di: Bosnasco, Montù Beccaria, Stradella e Arena Po.

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

Nel Dizionario geografico-storico-statistico-commerciale (1854) Goffredo Casalis così descrive il comune:

Zenevredo (Juniperetum), com. nel mand, di Montù-Beccaria, prov. di Voghera, dioc. di Tortona, div. di Alessandria. Dipende dalla corte d'appello di Casale, intend., trib. prov., ipot. di Voghera, insin. di Broni, posta di Montù-Beccaria. Sta in collina, a greco di Voghera, da cui è distante sedici miglia; di miglia due è la sua lontananza dal capoluogo di mandamento. Gli sono unite alcune piccole frazioni, denominate Poggio Peloto, Cassina vecchia, Balerio, Furtovalle, Bosco, Boccazza e Canova.

Vi corrono due vie, di cui una verso levante mette nella regia strada tuttavia chiamata Romera. l'altra verso mezzodì scorge al capoluogo di mandamento.

I prodotti del territorio consistono nel frumento, nella meliga, ne' marzuoli, in varie specie di frutta, e in una discreta quantità di fieno.

La chiesa parrocchiale, posta in luogo elevato, è sotto l'invocazione di s. Vincenzo, ove sta pure la casa comunale.

Gli abitanti sono assai vigorosi, solerti e di pacifica indole.

Cenni storici. Dall'antico nome latino di questo luogo si deduce che esso prima della sua fondazione fosse tutto ingombro di ginepri, juniperi, pianta che nasce ne' luoghi incolti e pietrosi; egli è probabile che lo dissodassero e rendessero a coltivazione i benedittini, che già vi avevano un monastero che venne soppresso da molto tempo.

Quando fu creata la contea di Calvignano si volle unirle anche il villaggio di Zenevredo. Da prima quella contea fu posseduta dall'illustre famiglia dei Fantoni di Pavia, e la ebbero poi anche i Masio di Fossano. Circa l'anno 1289 le truppe della lega dei comuni di Milano, Piacenza e Cremona passarono per questo territorio recandosi al poco distante luogo di Monte Acuto per liberare Manfredino dei Beccaria, che trovavasi assediato in quel castello da Bonifacio marchese di Monferrato.

Zenevredo per le cose spirituali era già compreso nella diocesi di Piacenza.

Popolazione 372.