GUIDA  Aosta/Santi e Beati

Da Wiki.

Santi e Beati legati ad Aosta

  • San Grato di Aosta
Vissuto nel V secolo e morto ad Aosta,secondo Vescovo della Città e Patrono della stessa è un Santo (di origine greca) taumaturgo molto venerato e popolare anche nel Comune di Piscina nella Provincia di Torino. Le sue reliquie ,conservate nella Cattedrale di Aosta in una magnifica cassa reliquiario gioiello dell'arte gotica,vengono portate in processione per le vie della città il giorno della sua festa il 7 settembre.In questa occasione l'onore di scortare il reliquiario spetta ai giovani della parrocchia di Fontainemore vestiti in modo caratteristico ed armati di sciabola, perché nel medioevo le reliquie, rubate, vennero recuperate e riportate ad Aosta dalla Savoia da un gruppo di muratori di quella parrocchia.
Curiosità
(1)Patrono dei vigneti,viene invocato contro il fulmine,quando il disgelo fa straripare laghetti e torrenti,quando la siccità spaccail terreno,la grandine minaccia il raccolto,quando s’incendia il fienile o quando bruchi,cavallette e talpe devastano i campi.Era considerato protettore e taumaturgo contro streghe e diavoli,specialmente nel periodo medioevale.
(2)Un antichissimo rito chiamato "Benedizione di San Grato"prevede la triplice benedizione della terra, dell’acqua e delle candele, per allontanare ogni flagello dai campi, dai contadini e dal bestiame e per invocare il favore di Dio sui prossimi raccolti.
(3)Un racconto leggendario gli attribuisce la scoperta in Palestina del capo di San Giovanni Battista, il Precursore, gettato in un pozzo dopo che la concubina Salomè, istigata dalla madre Erodiade l'ebbe fatto decapitare.
(4)Nel comune di Charvensod , nei pressi di Peroulaz , sorge l'Eremo di San Grato, il più celebre della Valle d'Aosta.
  • San Giocondo di Aosta
Visse nel VI secolo e fu il terzo Vescovo della Città.A causa della lontananza nel tempo e per la mancanza di documentazione certa,su di lui non si sa quasi niente.
  • Sant'Orso
Di origine Irlandese non si conosce la data di nascita e la località ma si sa che morì in Aosta il 1º febbraio 529. Presbitero ed eremita è considerato Santo dalla Chiesa Cattolica ed è Patrono di vari comuni nella valle, tra cui Cogne dove è stata dedicata la grande prateria denominata "Prati di Sant'Orso".L'antica Chiesa di San Pietro ad Aosta è stata rinominata Collegiata di Sant'Orso.