GUIDA  Asti/Ritratto della Città/Borgo San Lazzaro

Da Wiki.

Ritratto della Città/Borgo San Lazzaro

Borgo San Lazzaro - Panoramica
Borgo San Lazzaro - Panoramica

  • Sorse intorno all' Ospedale di San Lazzaro sui baraccamenti provvisori ivi esistenti che (anticamente) era situato nella zona est della città (fuori le mura della stessa,dal lato di Porta San Pietro) alla sinistra del Rio Valmanera , sull’antica Strada Reale (attuale Corso Alessandria ), che conduce ad Alessandria .La struttura fu edificata con annessa Chiesa ed adibita a luogo di cura per gli appestati e dei lebbrosi e,successivamente, degli infermi in generale.Oggi è tra i quartieri più popolosi e comprende parte della zona industriale est del Capoluogo.
Curiosità :
- Nella zona antica,su Corso Casale (all’angolo con l’attuale Via Deledda ) ,era presente un pilone votivo del 1700 che fu successivamente inglobato in una casa di modeste dimensioni,acquistata nell’anno 1860 dal Signor Carlo Stefano Gastaudo a seguito della prodigiosa guarigione della figlia colpita da grave malattia.Nell’anno 1965 la casa fu abbattuta per far posto ad un palazzo ed il dipinto (raffigurante un Santo benedicente in abiti vescovili,identificato con San Lazzaro dei lebbrosi,con ai lati due Chiese e sullo sfondo la rappresentazione della Città di Asti ) venne recuperato dalla Sovrintendenza delle Belle Arti .
- Fuori della Porta San Pietro , sull’antica Strada Reale (attuale Corso Alessandria ), che conduce ad Alessandria , è presente un cippo in pietra chiamato il Pilone che risulta essere una parte di colonna (quale frammento erratico di origine romana che assieme ad altri del genere era infisso sulla Piazza del Santo davanti al Palazzo Comunale ,da dove fu poi rimosso all'epoca della ristrutturazione alfieriana dell'edificio) . Altri frammenti dello stesso tipo sono piantati nella Piazza della Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Gottardo .