GUIDA  Avellino/Musei

Da Wiki.

Lista Musei ad Avellino

Indice

Galleria nazionale dei Selachoidei - GNS

Corso Umberto I, 131. Tel. 0825/781249, email. Vedi: Intervista sul Museo

La galleria GNS è un vero e proprio “museo degli squali”, che a breve esporrà il maggior numero di specie in Italia. Ospita oggi 24 famiglie di squali provenienti da tutti i mari, alcuni dei quali in via d’estinzione, con numerosi reperti (squali imbalsamati, campioni anatomici, mascelle, etc). Attualmente sono state aggiunte collezioni di Batoidei e Chimere.

Per le scuole ed i gruppi di persone la GNS realizza percorsi didattici.

Di particolare rilevanza è la Biblioteca GNS di spessore internazionale, con pubblicazioni in italiano, inglese, tedesco e spagnolo. Questa biblioteca ha una sezione dedicata ai documentari.

In fase di trasferimento presso la sede ICMZ di Corso Umberto I, 131 (ad Avellino), museo chiuso al pubblico.

Lapidario e Museo Diocesano

Piazza 23 Novembre (retro del Duomo). Tel. 0825/74487 (Parrocchia Cattedrale) 0825/760989 (curia vescovile)

Chiuso per trasferimento a nuova sede.

Museo d'Arte - MdAO

Athos Faccincani, Girasoli (2001)

Via Degli Imbimbo email. Aperto al pubblico su richiesta.

Il Museo d’Arte è l'unico museo d'arte del novecento e d'arte contemporanea presente sul territorio della Provincia di Avellino. È stato fondato nel 1995 seguendo i consigli dello storico dell'arte Basilio Orga e della collezionista e critica d'arte Grazziella Lonardi.

Attualmente il museo presenta in ostensione al pubblico alcune opere d’arte moderna e contemporanea. Le opere originali comprendono sculture, disegni, acquarelli, pastelli, oli, tecniche miste, e multipli artistici a tiratura limitata (calcografie, bronzi, argenti, litografie e serigrafie).

Il Museo d'Arte propone al pubblico una bella e particolare collezione ostensiva di opere distinte nelle sezioni: Arte antica e Settecento, Ottocento, Primo Novecento, Novecento, e Contemporanea.

Il Museo offre ai suoi visitatori e agli studiosi accreditati una biblioteca, con testi riguardanti principalmente gli autori presenti nell'esposizione permanente.

Per maggiori informazioni si può contattare il Museo d’Arte ai seguenti indirizzi di posta elettronica: museodarte@libero.it - mdao@libero.it .

Museo Archeologico Provinciale Irpino

Corso Europa. Tel. 0825/790533

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 14,00 aperto previa prenotazione.

Attualmente il Museo Archeologico Provinciale Irpino propone ciò che è rimasto delle collezioni di Giuseppe Zigarelli (XIX sec.) e di Don Nicola Gambino (XX sec.). L'esposizione si snoda in un itinerario che parte dal periodo preistorico, passando per il periodo sannitico, per approdare al periodo romano.

Museo Zoologico degli Invertebrati "Lauretana Carbone"

Corso Umberto I, 131. Tel. 0825/781249, email. Vedi: Intervista sul Museo

Una delle più vaste raccolte di Invertebrati d’Italia, organizzato in tre sezioni, che presentano le principali classi zoologiche di Invertebrati.

  • Prima sezione: Poriferi (o Spugne) e Celenterati.
  • Seconda sezione: gli Artropodi, i Tentacolati, gli Anellidi, gli Echinodermi, gli Aschelminti, i Rizopodi, i Sipunculidi e i Tunicati.
  • Terza sezione: Molluschi (contiene il maggior numero di specie in Campania)

Di rilievo le collezioni di Tentacolati è l'unica presente sul territorio campano.

Pinacoteca Provinciale

Via Dalmazia (Carcere Borbonico). Tel. 0825/31943, 0825/790533 Aperto su prenotazione.

Ospitata nel Cracere Borbonico ha collezioni di opere del XIX secolo e del XX secolo, espone autori locali e alcuni maestri della scuola napoletana.