GUIDA  Bardonecchia/Ritratto della Città

Da Wiki.

Indice

Bardonecchia/Ritratto della Città

Bardonecchia - Panoramica
Bardonecchia - Panoramica

  • Adagiata in una conca soleggiata a 1.300 metri di altitudine,attorniata da splendide montagne (con cime che superano i 3.000 metri) può essere considerata uno degli angoli più suggestivi dell’arco alpino occidentale.Comunità di frontiera con la Francia ,di profonde radici alpine,ha visto scorrere tutta la sua storia attorno alle strade,ai valichi,ai colli maggiori o minori (facili o impervi) che superano le sue montagne. :Inizialmente con vocazione contadina ed allevatrice del bestiame,ha tolto alla montagna e alle brevi stagioni quanto gli era necessario per sopravvivere.Alla fine del 1800,con l’arrivo dei primi esponenti dell'aristocrazia e della borghesia Torinese e Genovese (a seguito dell'apertura del Traforo Ferroviario del Frejus ),perse la sua caratteristica di borgo montano per aprire la nuova vocazione al turismo.Oggi ha acquisito professionalità specifiche per accogliere,nel suo ambiente,un gran numero di turisti.Preserva il proprio territorio e la propria estetica,pur aprendosi alla modernità più tipica della città,rendendosi una località in continua evoluzione in termini di impianti,strutture e servizi.Grazie alle molteplici iniziative sportive,culturali e musicali,i locali ed i ristoranti tipici,si rivela la meta ideale per un pubblico giovane e per le famiglie.Una moderna autostrada e la linea ferroviaria internazionale fanno della cittadina una delle località turistiche di montagna più facilmente accessibili dell’intero arco alpino.
La zona pedonale di Via Medail ed il Borgo Vecchio ,sono il cuore dello shopping e del divertimento: è qui,infatti,che si trova il centro economico con la maggior parte degli esercizi commerciali,bar,locali notturni,cinema,sala giochi ed accoglienti ristoranti che propongono i sapori della montagna.
E'stata protagonista delle Olimpiadi di Torino 2006 .
  • Nelle sue Borgate si scopre che la bellezza naturale si accompagna a quella della storia e le più importanti sono:
- Borgo Vecchio :nel quale spiccano i due campanili della maestosa Chiesa Parrocchiale di Sant'Ippolito e,nei suoi pressi,il Museo Civico che custodisce una raccolta di oggetti dell’antica tradizione contadina e montanara (vds. in [1] );
- Grange Horres :sono situate ad un'altitudine di circa 1.700 metri,su un pianoro esposto a sud-ovest delle pendici del "Monte Jafferau" ed a breve distanza dalle piste da sci dell'omonimo comprensorio. Nate come località di pascolo estivo,hanno conservato intatto il loro fascino ed ancora oggi i prati della zona vengono sfruttati con tale obiettivo.Da visitare la Cappella dedicata a Sant'Andrea ,del secolo XIV e decorata con affreschi di notevole interesse,posta poche centinaia di metri a monte del nucleo abitato.La prima domenica di agosto vi si celebra la festa della Borgata;
- Gleise :nucleo abitato restaurato ed ampliato fino a lambire il piccolissimo centro abitato di "Grange Horres", che si caratterizza come luogo di villeggiatura. Gode di una posizione privilegiata, situato a 1.700 metri circa,a metà strada tra Bardonecchia ed il comprensorio sciistico del "Monte Jafferau", ha un'esposizione molto assolata (sud-sud-ovest) e la sua elevata altitudine offre un panorama unico sul Capoluogo ,sull'ex Comune di Beaulard (oggi Frazione di Oulx ), sul "Monte Colomion" e sull'intera Valle di Susa .

Panorami e Scorci

Edifici Cittadini

  • Pubblici :

Vie e Piazze

Monumenti

Varie