GUIDA  Brusson/Frazioni/Arcesaz

Da Wiki.

Brusson/Frazione Arcesaz

Arcesaz - Panoramica
Arcesaz - Panoramica

  • Ubicata a sud del Capoluogo, a q. 1146 a cavaliere della Strada Regionale 45 (percorrente la Val d'Ayas ) e del Torrente Evançon, presenta ad oriente (sinistra idrografica della valle) la parte storica con le sue antiche abitazioni (il cui fascino, ancora oggi, rappresenta un tesoro di architettura rurale di montagna) mentre ad ovest (destra idrografica della valle) , è presente l’altra parte dell’abitato con la Cappella San Giacomo Maggiore e Sant’Eligio . Il nucleo più antico del villaggio è arroccato ai piedi di un rilievo roccioso di q.1207, ricoperto dal Bois de Chamorin ed il suo toponimo deriverebbe dalla presenza di un piccolo lago ormai colmato. L’area circostante il corpo principale del paese è costituita da ampie distese prative (che, d'inverno, diventano piste di fondo) ed è dominata: ad ovest dai poderosi contrafforti rocciosi di Testa Comagna ; a nord dalla Punta Guà e ad est dal millenario Castello di Graines eretto alla base dei boscosi pendii delle Cleve di Moulaz .
Curiosità:
Il territorio della Frazione, a cavallo del XIX/XX secolo, disponeva di tre miniere dalle quali si estraeva del minerale contenente oro:
- la prima, denominata Gomba Toppa e posta nei pressi dell’abitato, fu attiva sino alla fine dell’anno 1906 e venne successivamente abbandonata;
- la seconda, denominata Chaverina e posta sulla riva destra del Torrente Evançon è oggi abbandonata;
- la terza, denominata Chamousira , oggi non più in esercizio è stata trasformata nel Museo Miniera di Chamousira .