GUIDA  Gressan/Castelli e Fortificazioni

Da Wiki.

Castelli e Fortificazioni

  • Casaforte dei nobili De Balnea e della Famiglia Anselmo , località La Bagne

Località La Bagne - Area della Casaforte dei Nobili De Balnea e della famiglia di Sant'Anselmo
Località La Bagne - Area della Casaforte dei Nobili De Balnea e della famiglia di Sant'Anselmo

Questa casaforte,della quale attualmente sono presenti solo dei muri di una torre che si eleva sopra le case (che vi si sono ammassate intorno nel corso dei secoli) ,prende il nome originario dalla prima famiglia di nobili che l’abitarono ( i De Balnea ) ed è conosciuta anche sotto il nome di Torre di Sant’ Anselmo in quanto,nell’anno 1033, vi sarebbe nato Sant’ Anselmo ( Dottore della Chiesa ed Arcivescovo di Caterbury' ) autore di opere di filosofia,di teologia e di morale. La casaforte risale al X secolo e le pareti della torre,che probabilmente si elevavano al centro di una corte fortificata,presentano ancora dettagli interessanti come la muratura e l’apertura delle finestre e delle feritoie.

Area della Casaforte dei Signori La Cour - Panoramica
Area della Casaforte dei Signori La Cour - Panoramica

  • Casaforte dei Signori La Cour
La casaforte (probabilmente del XIII secolo) era situata poco a monte del Presbiterio dell’attuale Chiesa Parocchiale di Gressan e consiste in un edificio rettangolare orientato a sud-ovest ( i cui fianchi maggiori sono all’incirca il doppio di quelli minori) composto da due parti,distinte l’una dall’altra:la parte occidentale è più elevata di circa il doppio rispetto alla parte orientale ed era probabilmente la fortezza del castello con i suoi 25 metri di altezza,il suo aspetto imponente e le sue feritoie (di questa parte non restano che le fondamenta originali della struttura con alcuni muri solidi);la parte orientale,dove si trovava la zona abitata dai Signori La Cour ,ha conservato alcuni elementi architettonici d’interesse quali i quattro angoli caratterizzati dalla presenza di "cunei" lavorati.Sulla facciata nord dell’edificio sono presenti un’apertura ad ogiva (alta 1,80 metri) con blocchi in pietra;un’ apertura (alta circa tre metri) a forma d’arco a tutto sesto,con cunei sgrossati appoggiati su due grandi ceppi ricuperati;verso la cima, una fascia di fori degradanti a guisa di grondaia.La facciata est (che era completamente crollata) è stata rifatta,mentre la facciata sud presenta in cima quattro aperture triangolari con grondaie.
  • Castello dei Signori de La Tour de Villa
Situato in posizione leggermente dominante rispetto la Chiesa di Sainte-Marie-Magdelaine de Villa ,appartenne a questa Famiglia sino alla fine del 1600, quando morì l’ultimo discendente maschio.Passò in seguito, per eredità, agli Aymonier e ai Carrel e finì poi nella cassa dei poveri della Parrocchia di Saint Laurent ad Aosta , per cui prese il nome di Tour des pauvres .Caduto in rovina, fu venduto nell’anno 1864 ad un certo Vincent Carlin che lo vendette, a sua volta, nell’anno 1885, all’allora Vescovo di Aosta Mgr. Auguste Duc (che lo restaurò e ne fece la propria residenza estiva). Nell’anno 1921 passò ai Baroni Gerbore di Saint Nicolas e ,dall’anno 1945, appartiene alla Famiglia Arruga di Milano . In origine il castello comprendeva quasi interamente la torre centrale ed oggi il complesso si presenta in due parti ben distinte: da una parte la torre del XII secolo e dall’altra la parte abitata la cui struttura ha una forma semi-circolare che risale al XV secolo.La torre,la cui base è quadrata,si erge al centro di edifici posti su una roccia che esce da terra e dei lunghi cunei sono posti alla base della struttura dei muri,soprattutto negli angoli,e si apre sull’esterno tramite due porte entrambe situate sul lato nord ( la porta originale si trova ad una altezza di circa 7,40 metri con un solido infisso).All’interno la torre è suddivisa in tre piani,con un granaio in legno al quale si accede attraverso una scala a chiocciola ed una piattaforma in piombo costituisce il tetto della torre merlata.La zona abitata,che presenta delle finestre germinate,è strutturata su tre piani ed ha le seguenti aree d’interesse:la sala dei ricevimenti (con la sua sala monumentale),la Cappella (i cui dipinti sono dovuti agli Artari) e la sala degli Stemmi(dove sono rappresentati gli stemmi delle principali Famiglie Nobili della Valle d’Aosta,sormontate dallo Stemma di Casa Savoia).
  • Torre De La Plantà
Sita a poca distanza dal Castello dei Signori de La Tour de Villa e dalla Chiesa della Magdelaine ,su un piccolo promontorio nella piana che si stende ad occidente verso il Comune di Jovençan e risalente al I secolo a.C. ,appartenne ai Nobili De La Plantà che l’abitarono dal XIV al XV secolo. Successivamente passò in proprietà dei Nobili Vallaise (fin verso la metà del XIX secolo) ed i seguito fu acquistata dal Curato di Jovençan, Gaspard-Antoine Girodo ,che la rivendette nell’anno 1886 agli attuali proprietari, la Famiglia Impérial di Gressan .La Torre di costruzione romana,massiccia ed imponente,serviva a quei tempi come torre di controllo della via che percorreva la piana e nel Medioevo, gli furono aggiunte delle costruzioni e fu circondata da un muro di cinta,fino a formare il maniero De La Plantà . Nel corso dei secoli la parte abitata è crollata ed è scomparsa,così come la cascina del castello (situata ad ovest) ed oggi si presenta la sola struttura quadrata di 10,51 metri di lato con un’altezza di circa 14,50 metri. Disponeva di tre piani e sulle pareti esterne (perfettamente a piombo) non sono presenti aperture (a parte delle feritoie che presentano all’interno larghe strombature realizzate con dei cunei di tufo a forma d’arco a mezzo sesto) a meno della facciata di nord-ovest che dispone di due porte che presentano un infisso ed un architrave massiccia e lavorata: la prima situata all’altezza del primo piano a 5,10 metri da terra, ornata d’un ballatoio in legno (costituiva la porta di entrata della torre alla quale si accedeva da una scala movibile); la seconda,all’altezza del secondo piano, dava su un altro ballatoio dal quale partiva una scala esterna che portava al piano superiore,il cammino di ronda (ormai non più esistente).
  • Casaforte dei Du Ru
Sita in località Chez-Le-Ru e risalente al XIV secolo,oggi presenta le sole fondamenta e cantine.Per un certo periodo di tempo i locali furono adibiti a sede Municipale.