GUIDA  Perugia/Chiesa di Sant'Ercolano

Da Wiki.

La chiesa si innalza nel luogo dove, nel 457, venne martirizzato e successivamente sepolto il vescovo Ercolano ad opera dei Goti capitanati da Totila.

In origine il progetto fu attribuito a Fra' Bevignate e a Giovanni Pisano, datato 1297. L'opera però venne ultimata da Ambrogio Maitani, nel Trecento.

La chiesa, a forma di torrione, è di pianta ottagonale ed è costituita da due ambienti sovrapposti.

Sulla facciata presenta grossi archi ogivali ed archi ciechi più piccoli sotto la cornice superiore; di fronte, si leva una scalinata del Seicento a due rampe.

L'interno esibisce uno stile prettamente barocco, dove furoreggiano stucchi di Jean Regnaud e alcuni affreschi di G.A. Carlone.

L'altare maggiore si basa su un sarcofago romano del III o IV secolo, dove sono tumulate le spoglie appunto di Sant'Ercolano.