GUIDA  Pratovecchio Stia

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Pratovecchio Stia
Mappa Interattiva
Siti pratovecchini, stiani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Pratovecchio Stia
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Pratovecchio Stia:
2012, 2009, 2008
La Torre delle Prigioni del Castello di Romena

Pratovecchio Stia è situato in Toscana, ai confini con l'Emilia-Romagna, in Provincia di Arezzo. Tra gli edifici religiosi: Pieve di San Pietro a Romena; Chiesa del SS. Nome di Gesù; Chiesa del Monastero di Santa Maria della Neve, Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo; Pieve di Santa Maria Assunta; Santuario di Santa Maria delle Grazie. Da Vedere: Castello di Porciano, fu la dimora dei Conti Guidi; Palagio Fiorentino.

Confina con i comuni di: Santa Sofia, Bagno di Romagna, Londa, Pelago, Rufina, San Godenzo, Poppi, Castel San Niccolò e Montemignaio.

Indice

Manifestazioni

Panorama di Stia
  • Primo gennaio, Santissimo Nome di Gesù (Pratovecchio)

Dove Mangiare

  • Ristorante I 4 Cantoni, Via Uffenheim, 10
  • Ristorante La Tana Degli Orsi, Via Roma, 1
  • Ristorante Nardi, Località Lonnano, 52

Biblioteche

Abside della Pieve di Romena
  • Biblioteca Comunale Cristoforo Landino, Piazza Migliorotto Maccioni, 1/B
  • Biblioteca Comunale, Piazza S. Pertini

Teatri

  • Teatro degli Antei, Via Giuseppe Verdi
  • Teatro Comunale

Complessi Bandistici

  • Filarmonica Enea Brizzi

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Coop.L.Ar. - Società Cooperativa Sociale, Via E. Mattei, 22-22/A
  • Fraternità di Romena - Onlus, Via Romena, 1
  • Idea 2000 I.L. Società Cooperativa Sociale A R.L., Via E. Mattei, 22-22/A
  • Venerabile Confraternita Misericordia Pratovecchio, Piazza Landino, 22/B
  • Ente Parrocchia di Santa Maria A Stia, Piazza Tanucci, 11
  • Opera Pia Ven. Confraternita di Misericordia, Via Tanucci, 4

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

PRATOVECCHIO. Capoluogo con Pret. civ. di 2a Classe. Terra insigne perchè patria di nobili ingegni. E' così detta per distinguerla dal borgo di Prato presso Strada. Appartenne ai Guidi, i quali in certi tempi vi risiederono. Stanco il popolo del loro governo, si diede a Firenze verso la metà del secolo XV.

E' cinta di mura con porte; la via principale è fiancheggiata di portici; su vasta piazza trovasi la Pieve, cui è attiguo un monastero di monache Camaldolensi, quivi passate da Poppiena a ricovrarsi in un angolo del palazzo dei Conti Guidi, cduto poi tutto ad esse, ed è l'attual convento. Si dicono queste le monache vecchie per distinguerle dalle altre di ordine domenicano, ivi presso situate. Nella stessa piazza è il teatro dei Risorgenti, edificato con buona architettura nel 1739, che ha un ingegnosissimo meccanismo per esguire istantanei cambiamente di decorazione. Nella casa Tramontani conservasi una ricca raccolta di prodotti naturali della valle, degna di essere osservata. (V. Atl. Tosc.).

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

STIA. Capoluogo. Giace al confluente dell'Arno colla Staggia. E' piccola ma vaga Terra, ornata di decenti e comode abitazioni. La sua Chiesa Pievania, una delle quattro edificate dai Guidi nel secolo XI, è disposta a tre navate, ed è sostenuta da colonne a capitelli fregiati di stranissime e bizzarre figure. Firenze acquistò Stia dai Conti di Porciano nel 1302. I men facoltosi dei suoi abitanti attendono alle manifatture e al commercio; i proprietarj al miglioramento della coltivazione dei loro terreni; niuno ozioso. L'aumento progressivo di popolazione è util cagione d'ingrandimento al contiguo subborgo, ove trovasi comodo albergo, decente oratorio, ed una vasta e regolar piazza, per le fiere e per il giuoco del Pallone. (V. Atl. Tosc.).

Galleria Foto

Edicole Votive