GUIDA  Provincia di Torino/Valle Chisone

Da Wiki.

Caratteristiche del Territorio/Valle Chisone

Pragelato
Pragelato

  • Incuneata nelle Alpi Cozie ,con una forma ad arco i cui punti estremi hanno andamento ovest est secondo i paralleli ed il suo culmine a nord (costituito dalla piana del Comune di Usseaux ),confina ad ovest con la Valle di Susa , avendo origine dal Colle del Sestriere ,sito nel comune di Sestriere ;a nord con la Valle di Susa e la Val Sangone ;a sud con la Val Pellice e ad est si apre sulla Pianura Padana nei pressi della città di Pinerolo .Percorsa interamente dal Fiume Chisone comprende diverse vallate laterali:
- alla sinistra idrografica del Fiume Chisone: Vallone Cerogne , Vallone dell’Orsiera , Vallone Jouglard , Vallone di Rouen , Vallone Balma , Valle del Rio Agrevo , Valle del Gran Dubbione e Val Lemina ;
- alla destra idrografica del Fiume Chisone: Valle Troncea , Vallone del Laux , Vallone di Bourcet , Val Germanasca ( che costituisce la diramazione più importante) e Vallone del Risagliardo .
  • Numerose sono le cime montuose oltre i 2.000 di quota che contornano la vallata: Punta Rognosa di Sestriere (q. 3.280), Monte Albergian (q.3.043), Bric Ghinivert (q.3.037), Monte Barifreddo (q.3.028), Monte Fraiteve(q.2.701), Monte Genevris (q.2.356), Monte Orsiera (q.2.878), Punta Cristalliera (q.2.801), Cima Ciantiplagna (q.2.849), Becco dell'Aquila (q.2.809), Punta Vallette (q.2.743), Monte Français Pelouxe (q.2.736), Testa dell'Assietta (q.2.566), Grand Truc(q.2.366), Punta dell'Aquila (q.2.119).Tra queste alte quote vi sono diversi laghetti alpini: Chardonnet (q.2.466), Beth (q.2.760), Albergian (q.2.500), Laus (q.2.466) e Manica (q.2.365).

Pourrieres - Bacino ex lago
Pourrieres - Bacino ex lago

  • La principale via di comunicazione è costituita dalla Strada Provinciale 23 R che adduce al Colle del Sestriere (alla testata della valle e sito nell’omonimo Comune di Sestriere ) collegandosi,successivamente con la Strada Statale 24 del Monginevro ,in Valle di Susa ,che conduce in Francia od a Torino. D’interesse (ma transitabile solo nel periodo estivo e su percorso per buona parte con fondo sterrato) è la rotabile che adduce al Colle delle Finestre ,q.2.178, in quanto consente di raggiungere la Media Valle di Susa e la sua importanza è legata al ciclismo , alla storia locale ed a quella militare a livello Europeo.
  • I principali centri abitati della vallata,che sono dislocati in fondo valle lungo il corso del Torrente Chisone e soprattutto sulla sua sinistra idrografica,sono: Villar Perosa , Pinasca , Perosa Argentina , Fenestrelle e Pragelato e per un primo approccio alla scoperta delle bellezze naturali,della storia e delle locali tradizioni è possibile:

Perosa Argentina
Perosa Argentina

- effettuare,nel periodo estivo,il percorso panoramico della Strada dei Cannoni che con i suoi circa trenta chilometri ad una quota quasi interamente al di sopra dei 2.000 metri (la più alta strada militare d'Europa) congiunge il Pian dell'Alpe (q.1.820) ,nel Comune di Usseaux ,con Sestriere attraverso le montagne che si trovano alla sinistra orografica della valle,transitando per l'altopiano dell' Assietta che,nell'anno 1747,fu Teatro di una cruenta Battaglia (vds. Memorie Storiche ) che vide l'Esercito Piemontese vincitore sull'Esercito Franco-Spagnolo;
- percorrere la Via dei Romani :un sentiero di fondo valle che,snodandosi lungo il Torrente Chisone sul versante orografico destro,collega le Borgate dell’alta valle dalla località Plan ,nel Comune di Pragelato , a Villaretto ,nel Comune di Roure passando attraverso i comuni di Usseaux e Fenestrelle ;
- vedere i murales presenti in diversi centri della valle ( quali Usseaux ed a Roure e le caratteristiche meridiane;
- visitare il grande complesso del Forte di Fenestrelle (vds. Video di presentazione [1] ) costituito da un insieme di edifici militari indipendenti,collegati fra loro,e costruiti lungo la dorsale del Monte Pinaia in posizione dominante sull’abitato ed il fondo valle.Sia i Piemontesi che i Francesi,nel corso della storia,si alternarono nel suo possesso edificando nuovi edifici per difendere i propri domini da eventuali eserciti che avessero tentato d'invaderli ma non venne mai assediata e fu solo epicentro di alcune schermaglie,le ultime delle quali avvenute durante la Resistenza Partigiana nell’anno 1944. Sia con i Savoia , che con Napoleone I ed infine con il Fascimo l’imponente costruzione fu utilizzata come caserma e magazzino dell'esercito ed in alcuni periodi un bagno penale,una prigione di stato ed una prigione comune.
  • Con l'occasione è possibile gustare i seguenti prodotti tipici:
- Zuppa valdese (detta Souppo Barbetto): minestra particolarmente semplice;
- Cagliette di patate : a base di patate e cipolle;
- Glôre di patate : piatto a base di patate cotto al forno;
- Pilot : impasto di patate fritto;
- Plaisentif : formaggio tipico.